Agathys

Agathys

Caratteristiche

Questo è lo strato più freddo di Carceri, oltre che il più basso ed il più interno, data la natura concentrica di questo piano. A differenza degli altri strati, Agathys possiede un'unica sfera: un blocco di ghiaccio nero striato di rosso. Il gelo è terribile, non solo è tale da non essere sopportato, ma in grado di congelare le menzogne sulle labbra di chi ha la sventura di abitare in questa distesa, per altro già toccato da una sorte infausta: essere per metà sepolto nei ghiacci. Un'energia negativa minore permea tutto lo strato.

Luoghi notevoli

Necromanteion

Si tratta di una cittadella nera scavata nei ghiaccio ed è la dimora di Nerull, divinità maggiore della morte, conosciuto anche come il Mietitore, il Nemico di Ogni Bene, il Latore di Oscurità e con altri nomi ancora. Proprio come nelle distese circostanti molti sventurati sono congelati all'interno delle pareti, delle mura e dei soffitti del Necromanteion.

L'ingresso di questo luogo conduce subito ad un ampio salone chiamato il Tempio Nascosto, gremito di non-morti di tutti i tipi. L'area è illuminata da un bagliore pallido e verdastro che si spande dalle lanterne. Disposti ad intervalli regolari lungo tutta la sala, ci sono centinaia di altari d'onice dove chierici demoniaci cantano in continuazione strofe spettrali di un rituale necromantico. Oltre a cantare, i sacerdoti demoniaci passano lunghe ore a tentare grotteschi esperimenti su cumuli di carne morta allineati sugli altri altari.
Al centro del Tempio Nascosto si staglia il trono di Nerull. Non vi è altro che sventura per chi osa disturbare il dio: quest'ultimo appare con l'aspetto di uno scheletro color rosso ruggine avvolto in un mantello nero opaco, che stringe sempre nelle sue mani scheletriche il suo bastone di legno oscuro, Mietivite; il bastone proietta una lama a forma di falce fatta di energia scarlatta, dal terrificante potere di uccidere qualsiasi creatura.
Il Tempio Nascosto è dotato di molte camere secondarie per i più diversi scopi. Alcune servono a contenere cibo e alloggi per i chierici demoniaci, altre ospitano celle. Sono molti i prigionieri vivi che sono destinati ad essere offerti in sacrificio sugli altari d'onice, oppure a diventare il prossimo pasto di qualche chierico affamato. Non mancano inoltre speciali cripte utilizzate per conservare e rinchiudere le reliquie della fede di Nerull.
Infine vi sono altri piccoli tunnel che conducono verso il basso, verso le profondità ghiacciate dello strato. Nessuno sa cosa vi si celi, ma è probabile che custodiscano cripte contenenti terrori talmente spaventosi che anche i sacerdoti demoniaci si rifiutano di esplorarle. Solo urla e sussurri alieni si levano dalle profondità.

Palazzo di Apomps

Si batte che su questo strato sorga anche il palazzo di Apomps Dalla Triplice Apparenza, il Baernaloth che ha creato i Gehreleth.


Bibliografia
1. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License