I nove allineamenti

I nove allineamenti

Che cosa è l'allineamento

L'allineamento è un modo solitamente usato per descrivere la personalità, il carattere e le tendenze generiche del comportamento di un personaggio. In Planescape, l'allineamento prende un'importanza ancora maggiore, esaltando gli stereotipi, ma contemporaneamente accentuando le sfaccettature della moralità. Le ideologie che la composizione dei diversi allineamenti e delle loro tendenze creano sono la forza generatrice dei Piani Esterni, piani di esistenza in cui le idee si materializzano. Al centro di tutto quali sorge Sigil.
Ma non è tutto. I personaggi originari di un Piano Esterno potrebbero averne ereditato più marcatamente i tratti, oppure un Primevo che abbia passato abbastanza tempo in giro per il Grande Anello potrebbe finire per comportarsi più spiccatamente secondo le idee che muovono un certo piano. Nessun allineamento è visto come semplicemente giusto o sbagliato, oscuro o benevolo. Gli assoluti dipendono dai punti di vista del singolo. Ogni cosa ha un suo lato nascosto. Le grandi Contraddizioni dei Piani sono parte integrante della natura del Multiverso.

Gli allineamenti buoni


Legale buono, il paladino
un legale buono unisce il sacrificio di sé tipico degli individui buoni con il rispetto di un codice superiore proprio dei personaggi legali. Il suo senso di giustizia viene appagato quando riesce a far sì che il bene trionfi attorno a lui senza che questo comporti una trasgressione delle leggi che regolano la società. Un legale buono sa sempre, di fronte ad una situazione, determinare cosa sia giusto o meno, e compie le sue scelte senza esitazione nel rispetto dell'interesse altrui e della legalità. Il fatto poi che molte persone si rifiutino di agire in conformità con questi due principi accade solamente, nell'ottica del legale buono, perché essi non vedono con chiarezza o non vogliono riconoscere che bene per l'individuo e bene in generale finiscono per identificarsi. Spesso quindi il legale buono può considerare suo compito quello di mostrare agli altri quale sia il modo giusto di vivere ponendosi come modello di virtù e cercare di persuadere il prossimo a seguire la legge e l'interesse generale, a discapito del proprio. Questa persuasione si può esercitare a gradi diversi, da appassionati sermoni sul significato della armonia e della concordia a crociate contro i criminali incalliti o anche interi popoli considerati, a torto o a ragione, colpevoli di vivere in maniera incompatibile con l'interesse generale.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono gli arconti.

- Esempi di individui legali buoni sono: Miko Myazaki di Order Of The Stick , Sturm Brightblade, Enea, Robespierre, dopo la proclamazione della Repubblica Francese, L'Arcangelo Gabriele nel film La Profezia, Mandorallen nella saga dei Belgariad.

Neutrale buono, l'altruista
Troppo attenti alla libertà del singolo per essere legali, troppo consapevoli dell'importanza di regole condivise per essere caotici, comunque convinti che il benessere individuale debba essere garantito a tutti, i personaggi neutrali buoni rischiano spesso di cadere in preda di dubbi e, pur di evitare azioni contro i loro contrastanti interessi, di evitare del tutto l'azione. Un individuo neutrale buono ha un salutare rispetto per le leggi della società nella quale si trova a vivere, poiché ammette che in teoria esse sono poste a garanzia dei diritti di tutti. Nella pratica, tuttavia, il neutrale buono scoprirà che spesso le norme non rispettano questa premessa: a volte derivano da arcaiche tradizioni, altre volte sono espressione di cricche di potere intenzionate a mantenersi in posizione dominante. Di fronte a ciò, egli rischia di trovarsi senza armi, poiché la sua naturale propensione alla giustizia gli sconsiglia atti di aperta ribellione, come accadrebbe ad un personaggio caotico. D'altro lato, di fronte all'egoismo dei singoli, il neutrale non può fare leva solamente sul rispetto della legge, perché gli eventuali criminali gli ribatterebbero che la giustizia altro non è che imposizione dell'interesse del più forte. Sebbene il carattere e spesso anche la forza argomentativa di un individuo possa garantire anche ai neutrali buoni una possibilità di scelta nella maggior parte dei dilemmi morali, prima o poi per tutti costoro arriverà il momento in cui dovranno scendere a patti con la loro moralità.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono i guardinal.

- Esempi di individui neutrali buoni sono: Faramir, Tommaso Moro.

Caotico buono, il ribelle
Il caotico buono ha conosciuto il sopruso: questo è il male. Là dove c'è una legge c'è tirannia di un uomo sull'altro, per questo bisogna abbatterla. Sia che operi in maniera violenta, sia che si mantenga all'interno del sistema, il caotico buono lavora contro di esso. La sua non è semplice indifferenza difronte ai dettami della società, ma una critica attiva, a volte espressa in forme di protesta eclatanti, altre volte operando nell'orambra e organizzando in prima persona colpi di stato e cospirazioni. Al contrario del legale buono non vuole convincere gli altri della bontà della sua idea, ma attuarla. Ricerca la collaborazione di altri individui liberi quanto lui e tra i suoi punti di forza spesso c'è la capacità di non lasciarsi scoraggiare dalla grandezza dell'avversario. Il limite del caotico buono è il suo successo. Una volta abbattuta la tirannia, egli si trova con l'opzione di lasciare che gli altri creino un nuovo sistema che presto degenererà, oppure con quella altrettanto rischiosa di porsi alla guida della nuova società, verosimilmente trasformandosi nel nuovo tiranno. In questo secondo caso, quantomeno, avrà sempre la speranza di allevare una nuova generazione di tirannicidi.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono gli eladrin.

- Esempi di individui caotici buoni sono: , Xander di XXX, Robin Hood, Che Guevara o Lenin, Dio.

Gli allineamenti neutrali


Legale neutrale, il fiscale
A volte finiamo per confondere i fini ed i mezzi. Capita così che qualcuno creda che le norme, fissate per il benessere di tutti, siano più importanti degli individui che dovrebbero proteggere. Le persone Legali Neutrali conoscono un solo imperativo, quello della legge: ogni resistenza è inutile. Con ottusa caparbietà, calpesteranno qualsiasi altra motivazione, propria o altrui, per garantire il trionfo dell'ordine costituito. Non lo fanno perché pensano che questo sia migliore per gli altri e tantomeno per preservare la loro posizione sociale, ricchezza o autorità. Semplicemente, perché è giusto così, e non c'è bisogno di dire altro. La razza dei Modron, automi privi di emotività guidati da volontà algoritmiche, incarna alla perfezione lo stereotipo di questo allineamento. Ci sono tuttavia un buon numero di persone che pensano che Legge coincida con Giustizia, e si sentono così giustificati nel voler imporre l'ordine attorno a sé.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono i modron.

- Esempi di individui legali neutrali sono: Eymerich, l'inquisitore, l'Architetto di Matrix, Dio nell'Antico Testamento, l'intero popolo dei Vogon, Abramo, nel momento in cui cerca di sacrificare suo figlio.


Neutrale puro, l'equilibrista
"A volte l'allineamento morale è una scelta di vita, altre invece una qualifica che si attribuisce dall'esterno ad un individuo, osservando nell'arco della sua esistenza le azioni che ha compiuto"1. La reltà di questa affermazione è particolarmente evidente nel caso di persone Vere Neutrali. Per la maggior parte, si tratta di una casualità: indifferenti nei confronti della legge, la rispettano temendone le punizioni, salvo quando i loro interessi sono più forti della prudenza; disposti a sacrificare qualcosa per gli altri, ma non a rinunciare davvero a ciò che ritengono importante per il loro benessere, se non in qualche occasione - si tratta insomma del comportamento più diffuso del multiverso. Ma non tutti i Veri Neutrali sono semplicemente incapaci di un comportamento coerente. Per alcuni si tratta di una vera e propria scelta: di solito dopo lunghe riflessioni, questi individui raggiungono la convinzione che l'equilibrio tra le forze sia la condizione preferibile per il tutto ed agiscono di conseguenza per mantenerlo. Quando le forze della legge minacciano di schiacciare l'individualismo, costoro agiscono come ribelli e sovversivi. Ma se l'anarchia minaccia di distruggere la società, eccoli diventare strenui difensori dell'ordine. Di fronte ad eccessi di egoismo e crudeltà, si faranno predicatori dell'altruismo e dell'interesse generale. Ma quando la pace minaccerà (nella loro ottica) di trionfare, si faranno promotori del conflitto.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono i rilmani.

- Esempi di individui neutrali puri sono: il Brucaliffo in Alice nel Paese delle Meraviglie, Astinus in Dragonlance.


Caotico neutrale, il folle
Un personaggio caotico segue esclusivamente il suo arbitrio. Mette la sua libertà sopra ogni altra cosa ma non lotta per difendere quella degli altri, respinge l'autorità, odia le costrizioni e si scaglia contro le tradizioni. Un personaggio caotico neutrale non tenta di distruggere l'ordine intenzionalmente, come parte di una campagna tesa all'anarchia. Per fare questo dovrebbe essere motivato dal bene (guidato da un desiderio di liberare gli altri) o dal male (spinto da un desiderio di far soffrire chi è diverso da sè). Si tenga presente che un personaggio caotico neutrale può essere imprevedibile, ma che le sue azioni non sono dettate dal caso (a meno che non sia realmente completamente pazzo, ma questo è valido per qualunque allineamento). Difficilmente salterà giù da un ponte quando può invece attraversarlo. Caotico neutrale è l'allineamento migliore per chi cerca la completa libertà sia dalle restrizioni della società che dallo zelo dei benefattori.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono gli slaad.

- Esempi di individui caotici neutrali sono: Il Cappellaio Matto in Alice nel Paese delle Meraviglie, Jack Sparrow in Pirati dei Caraibi, Lina Inverse di The Slayers

Gli allineamenti malvagi


Legale malvagio, il tiranno
Un individuo legale malvagio prende ciò che vuole seguendo un suo codice morale, ma senza alcun riguardo per chi ferisce nel farlo. E' attaccato alla tradizione, alla lealtà e all'ordine ma non rispetta la libertà, la dignità o la vita. Gioca secondo le regole, ma senza alcuna pietà o compassione. Si trova a suo agio all'interno di una gerarchia e ambisce a dominare, ma è comunque disposto a servire. Giudica gli altri non per le azioni, ma secondo la razza, la religione, la terra di origine e la posizione sociale. E' restio a infrangere la legge o le promesse fatte, una riluttanza causata in parte dalla sua natura e in parte dal fatto che considera quest'onore necessario per proteggersi da quanti si oppongono a lui sul piano morale. Alcuni individui legali malvagi hanno particolari principi morali, come non uccidere mai a sangue freddo (lasciando eventualmente che siano i propri sottoposti a farlo), o non fare del male ai bambini (se si può evitare). Credono che questo atteggiamento li ponga al di sopra dei criminali senza scrupoli. Alcuni legali malvagi sono votati al male con uno zelo paragonabile a quello con cui un crociato è votato al bene. Oltre ad essere disposti a far male al prossimo per i loro scopi, si compiacciono nel diffondere il male come fine a sè stesso. Potrebbero anche considerare il male che causano come parte del loro dovere verso un padrone o una divinità malvagia. Legale malvagio potrebbe essere l'allineamento più pericoloso poichè rappresenta una malvagità metodica, intenzionale, e che molto spesso ha successo.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono i diavoli.

- Esempi di individui legali malvagi sono: Stalin, Ursula nella Sirenetta.

Neutrale malvagio, l'egocentrico
L'essenza del male sta nelle piccole cose. Per questo, modron a parte, ogni individuo senziente, prima o poi, ha avuto un momento di neutrale malvagità, quando i suoi desideri egoistici hanno preso il sopravvento su ogni altro affetto provato, legge temuta o convenzione sociale acquisita. Secondo alcuni, gli individui neutrali malvagi sono quelli che con più facilità ottengono ciò che vogliono, il che equivale a dire che a torto (per i filosofi) o a ragione (per tutti gli altri) sono tra i pochi esseri del multiverso a sentirsi felici e realizzati. Di fronte ad una qualsiasi scelta morale, il neutrale malvagio non sceglierà né il caos, né l'ordine; ma addirittura, né il bene, né il male: semplicemente, sceglierà ciò che desidera. E, dato che la maggior parte dei desideri portano a calpestare in qualche modo quelli degli altri2, l'individuo neutrale malvagio finisce per agire in maniera che tutti gli altri (buoni o malvagi che siano) considerano malvagia. Per lui, è soltanto essere naturali.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono gli yugoloth.

- Esempi di individui neutrali malvagi sono: Jafar in Aladdin, Long John Silver da L'Isola del Tesoro.

Caotico malvagio, il nichilista
E' riduttivo dire che il Caotico Malvagio sia un individuo… malvagio. Addirittura, la sua indole potrebbe non essere particolarmente perfida e non è detto che si tratti di un genio del crimine intento ad elaborare i suoi folli piani. Il fatto è che mentre il legale malvagio ed il neutrale malvagio lavorano attivamente a scapito degli altri per il loro proprio tornaconto, il Caotico Malvagio spesso non agisce nemmeno per il proprio interesse. La sua azione di diffusione dell'entropia, del terrore e della disgregazione economica, sociale e morale sono totalmente disinteressati. Secondo la Sgoggazzopedia Planare, la definizione di Caotico Malvagio è BOOM!. In una persona di questo tipo, la propensione all'incremento del disordine e della distruzione sopraffà l'interesse egoistico: un principe caotico malvagio potrebbe attivamente cercare la distruzione del suo popolo e del suo stato, oltre che di sé stesso, per un estetico diletto nella contemplazione della decadenza. Per la fortuna degli storditi, sui primarii la maggior parte dei Caotici Malvagi finisce per autodistruggersi prima di poter fare qualsiasi danno. Quei pochi che sopravvivono finiscono spesso per attirarsi contro coalizioni di individui più o meno buoni ma comunque interessati alla preservazione del loro mondo. Al contrario, a multiforme realtà del Multiverso è capace di accogliere anche le pulsioni totalmente distruttive di questo allineamento, fino ad ospitare un intero, infinito piano, l'Abisso, che incarna l'archetipo (ahem) ideale di questa (ahem) filosofia.

Gli esemplari che incarnano questo allineamento sono i demoni.

- Esempi di individui caotici malvagi sono: I responsabili del massacro alla Coloumbine High School, J.Goebbels, ministro della propaganda nazista, durante gli ultimi giorni del conflitto, il Joker, Dark Schneider di Bastard!! (sebbene preso nel complesso con Rusie, risulti più Caotico Neutrale).

Voci correlate

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License