Amaterasu

Amaterasu

Scheda: Amaterasu


- Titolo: -
- Epiteti: Luce dei Cieli
- Livello di Potenza: ?
- Simbolo: Sole
- Piano di residenza: Monte Celestia, Mercuria, Luce Radiosa
- Genere: Femmina
- Allineamento: Legale Buono
- Area di influenza: -
- Adoratori: -
- Allineamento dei chierici: NB, LB, LN
- Domini: Bene, Celestia, Legge, Purificazione, Radiosità, Sole
- Pantheon: Giapponese
- Divinità alleate: -
- Divinità nemiche: -
- Arma preferita: -


Una dei figli di Izanami e Izanagi, Amaterasu è la gemella del dio della luna. Si dice che gli imperatori mortali del Primo Materiale siano in qualche modo suoi discendenti, tant’è che reclamano il titolo di “Figli della Luce”. Amaterasu è una dea fragile, costantemente curiosa e genuinamente preoccupata circa gli affari che avvengono nel Primo Materiale. Tuttavia è anche interessata alle faccende dei Piani Esterni, avendo esperienza in materia. Ha relazioni aperte con Apollo e Ra, e cerca di comprenderli nel contesto della loro limitata educazione. Anche il “vicino” pantheon vedico ha cominciato ad interessarsi a lei.

Il suo reame sulle pendici del Monte Celestia è conosciuto come Luce Radiosa, una terra calmante (e a tratti soporifera) dove tutto è soffuso della luminosa luce del sole. Nulla genera ombra a Luce Radiosa e gli affari segreti falliscono sempre.


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License