Balor

Balor

La testa cornuta, il volto zannuto e le vampe di fuoco di questa mostruosità alata incarnano la perfezione della forma demoniaca.

Descrizione

Balor - autore ignoto

Quando la gente sussurra terrificanti racconti di creature demoniache, immagina per lo più un’imponente figura di fuoco e carne, un incubo cornuto armato di frusta e spada fiammeggianti, che vola nella notte in cerca delle sue prede.
Il demone che queste persone temono è il balor, e questa paura è pienamente giustificata, dal momento che pochi demoni possono eguagliare il possente balor in forza o in brutalità. Un balor è alto 4,2 metri e pesa 2.250 kg. Solo le anime mortali più crudeli possono alimentare la creazione di un balor: a differenza degli altri demoni, spesso occorrono numerose anime di potenti malvagi per far nascere un nuovo balor.

Ruolo e consuetudini

Nell’Abisso, i balor sono per lo più al servizio dei signori dei demoni, in qualità di generali o capitani (quando non si tratti di balor estremamente potenti, noti come signori dei balor). Un balor solitamente comanda vaste legioni di demoni e, sebbene spesso consenta a questi servi bramosi e sbavanti di combattere le sue battaglie, è tutt’altro che un codardo. Se si presenta l’opportunità di unirsi ad uno scontro, sono pochi i balor che scelgono di trattenersi.

Combattimento

In combattimento un balor si affida alle sue capacità magiche per battersi contro avversari abbastanza astuti da evitare lo scontro fisico, prediligendo poteri distruttivi quali tempesta di fuoco o implosione, riservandosi dominare mostri per quel raro avversario che preferirebbe catturare vivo. Un balor solitamente utilizza telecinesi per privare gli avversari delle armi a distanza oppure per trascinarli in mischia: con l’utilizzo di telecinesi rapido un balor può utilizzare la tattica appena descritta e riuscire comunque ad effettuare un round di attacco completo contro il suo sventurato avversario. Un balor che viene ridotto a meno di 50 punti ferita cercherà quasi sempre di fuggire teletrasportandosi, ma se questa eventualità o la fuga risultano impossibili, cercherà di posizionarsi in modo tale che, se ucciso, il suo spasmo mortale possa risultare il più devastante possibile per le fila avversarie.

I signori dei balor

Ancor più terrificanti dei balor ordinari sono quelli che non hanno un signore dei demoni come padrone, ma sono essi stessi dei sovrani. Un signore dei balor solitamente governa su una regione non più grande della metà del regno in cui risiede (dal momento che solamente i signori dei demoni sono in grado di comandare un intero regno abissale) e, sebbene controllino per lo più regioni più piccole (solitamente aree di dimensioni pari ad un continente), il loro potere è enorme.

Un signore dei balor solitamente è adatto ad essere l’antagonista finale di una lunga campagna. La maggior parte dei signori dei balor ha vari livelli da barbaro, guerriero o ranger (sebbene un signore dei balor ranger non stringa mai alcun legame con gli animali). Altri possiedono invece competenze [livelli] da bardo, ladro, mago o stregone. Non si conoscono signori dei balor chierici, dal momento che essi venerano solo se stessi, sebbene continuino a circolare voci su potenti chierici balor che servono direttamente signori dei demoni o persino divinità malvagie.
Oltre alle capacità che un signore dei balor ottiene da classi o razza, ne possiede un’altra unica.


Bibliografia
1. Jason Bulmahn Dungeons & Dragons Pathfinder - Bestiario, Paizo Publishing, LLC, Wyrd Edizioni, 2009

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License