Araxan D. Dragon

Araxan D. Dragon

Generalità

Nome: Araxan D. Dragon
Razza: aasimar, Discendenza: Archon (Arconte Giustizia)
Sesso: Maschio
Età: 33 anni
Data di Nascita: 24 Catechism
Allineamento: Legale Buono tendente al Neutrale
Classe: guerriero
Fazione: harmonium
Piano d'Origine: Piani Esterni - Terre Esterne (Arcadia) - Città Portale
Città d'Origine: Fortitude

Descrizione

Tratti Fisici

Araxan è un insolito Aasimar, che a vederlo sembra un umano comune.
Capelli lunghi e ondeggianti scuri, mossi dal vento che ricadono sulle spalle. Due occhi neri e profondi che possono incutere dolcezza quanto terrore nel prossimo. Alto per la media. Ha il corpo muscolo e agile, tipico di una persona che passa il suo tempo a combattere. La pelle appena abbronzata dal sole. Un pizzetto curato che lo invecchia di qualche anno. Ha un tattuaggio molto particolare nella schiena che non fa vedere a nessuno, se non ad Afry.
E' circondato da una splendente aura soprannaturale di calma e bontà, che si trasforma in un’aura minacciosa di giustizia quando ingaggia uno scontro serio.

Tratti Caratteriali

Tendenzialmente buono, non da facilmente la sua fiducia a qualcuno anche se ci fa credere. Controlla l'impulsività nelle sue azioni, affidandosi anche ai suoi amici più cari. E' sempre più determinato nel conseguire i suoi obiettivi. E' capace di mettersi nei guai se è per difendere persone a lui care o se vede qualcosa che per lui è ingiusto. Misterioso, non parla molto con gli sconosciuti.
Combatte le cause malvagie e cerca di indurre gli altri a fare le cose giuste. A differenza di altri Aasimar egli vive tranquillamente con gli altri e il suo carisma lo rende un vero Leader.

Storia

Araxan è nato a Fortitude, nota anche come l'uovo per via della sua forma, dove è stato cresciuto ed educato ad avere una mentalità compatibile con la fazione per eccellenza della sua famiglia: Gli Harmonium. Egli è il primogenito della famiglia D.Dragon, un antica famiglia di Fortitude che ha sempre lottato per far trionfare questi ideali.

Il padre di Araxan, Aruros D.Dragon, gli insegnò sin dalla giovane età principalmente l'uso delle armi, prediliggendo quello della spada. Fra i piani, solo il più forte sopravvive. Sua madre, Cristine Vanthassel in D.Dragon, invece, da maga erudita quale era, gli insegnò la via della conoscenza e l'astuzia, spiegandogli alcune basi e la differenza fra Magia Arcana e Divina. Uno dei migliori modi per sopravvivere fra i piani è dimostrarsi più furbi degl'altri.

All'età di 8 anni, dopo un anno di intenso allenamento con il padre, la prova del fuoco era giunta… a confermarlo un tatuaggio misterioso apparso dietro la sua schiena raffigurante un Dragone.

Quel tatuaggio ha iniziato ad apparire quando nacque il primo Aasimar nella famiglia D.Dragon, come una sorta di Dono e Benedizione dell'Archon della Giustizia, e ogni maschio della famiglia D.Dragon, quand'era giunta l'ora della prova del fuoco, si ritrovava con quel misterioso tatuaggio dietro la schiena.

E' cosi che Aruros, in pieno inverno, portò Araxan in una foresta del piano materiale e ve lo lasciò… se fosse sopravvissuto, sarebbe diventato un vero uomo, e le stelle sembravano con lui. Il gelo, in quella notte d'inverno penetrava nelle membra del giovaneguerriero, l'oscurità era sovrana, tuttavia la sua eredità di Aasimar, gli permetteva di vedere meglio rispetto ad un Umano comune, quale poteva sembrare. Araxan aveva con se unicaente la sua Spada e il suo Scudo. Iniziò cosi a stuiare il terreno attorno a se e cercare un rifugio per la notte. Vide una quercia centenaria e vi si sali sopra scrutando l'orizzonte attorno a se. La luna, unica fonte di luce in quell'oscurità sembrava riscaldare quella che sarebbe stata la notte più fredda di quell'inverno e degl'ultimi 100 inverni. Il giovane guerriero era abituato alle difficoltà e non aveva paura, però iniziava ad avere freddo… Riscese dall'albero senza aver ottenuto un grande risultato e sentì l'ululato di un lupo… l'ora della sfida era giunta e lo sapeva, strinse a se lo scudo e l'impugnatura della sua spada "Marshall". Il vento sibilò sul viso del fanciullo scostandone i capelli e subito dopo apparve davanti a se l'oscura creatura.
Araxan e il lupo si studiarono per qualche istante, girandosi intorno,senza mai abassare la guardia… il lupo balzò ma Araxan velocemente si spostò di lato evitando l'attacco e con un affondo della spada colpì la belva di lato. Inferocita la belva cercò nuovamente di colpire Araxan, questa volta direttamente alla gola per ucciderlo… il giovane guerriero aveva intuito la bestia e mentre la bestia balzava, egli cadeva a terra e si proteggeva il torace con lo scudo e infilsava il lupo… uccidendolo. La prova era terminata, restavano ormai poche ore all'alba e suo padre sarebbe tornato per cercare o l'uomo o il cadavere… ma come si aspettava avrebbe trovato l'uomo.

Passarono gli anni, e il bambino diventò ragazzo, il ragazzo diventò uomo. Sempre più sfide, sempre più battaglie, sempre lui e Marshall, la sua spada e amica. Con anni e anni, grazie a suo padre, sviluppò alcune techniche con la spada che poi gli sarebbero tornate utili. Uno dei suoi sogni segreti è quello di diventare il più grande Spadaccino in assoluto fra tutti i Piani, in Onore degl'insegnamenti ricevuti e della sua famiglia, la famiglia D.Dragon. All'età di 18 anni iniziò a viaggiare per i piani, anche se non era molto esperto e si perdeva abbastanza facilmente, almeno inizialmente…

Lo segui nei suoi viaggi, la sua amata Afry, un umana molto speciale, che aveva conquistato il Cuore del Valoroso Guerriero Aasimar. Si era conosciuto con Afry il 29 Regula nel piano Arcadia, quando lui aveva 14 anni e lei solo 10.
Per guadagnarsi da mangiare lavorava come apprendista presso le forgie, oppure vendeva i minerali che scavava.

Anni dopo, decise di tornare in pianta quasi stabile presso la sua città natia, Fortitude, nella speranza di rivedere i suoi amici (Thorin, Mistral, Lorn, …) di sempre e far di tutto per onorare i suoi Avi.

Termina a Sigil per tentare di diventare un Harmonium…

E' da questo momento che inizia veramente l'avventura planare di Araxan D.Dragon…

Aggiornamento BG dal suo arrivo a Sigil

Tiene un registro molto aggiornato dei suoi Rapporti.

Indagando sull'apertura di portali anomali, si ritrova in un altro piano nella Città Primaria di Lodainn dove scrive un diario dell'esilio, fonda l'Ambasciata harmonium di lodainn con tanto di Bacheca.
Al suo ritorno a Sigil, legge il Giornale l'Anello di Sigil. Dopo alcuni giorni viene incaricato di partecipare alla Riunione dei Factol del 7 Il Perno 157 dall'elezione del Factol Hashkar, e cerca di richiudere i Portali per gli Abissi, per fermare l'invasione con l'aiuto degl'Harmonium e di altri Cittadini della Gabbia.
Partecipa alla Liberazione della Gabbia e vince assieme al piccolo Kevin Wilford, la Prima Edizione di "Segui l'Anello".
Aiutando l'elfa Bloom fa un importante scoperta che fa promuovere tutta la sua squadra e diventa Metro Uno degli Harmonium.

Lo Stemma della Famiglia D.Dragon

Lo stemma della famiglia D.Dragon è diviso in due parti. Quella di destra e quella di sinistra.

180px-Dragdaemon.jpg

Parte Destra:
E' composta dai colori verde e bianco.
Il Verde simboleggia la Speranza, in quanto un membro di tale famiglia non deve mai perderla.
Il Bianco simboleggia la fede nella via della Luce.
Nella parte verde lo scudo con le Armi e la Croce Rossa sopra lo Scudo simboleggiano la difesa attraverso il Sacrificio.
Nella parte bianca il la lettera D è un richiamo al cognome e la Corona posta sopra ne indica la Nobiltà.

Parte Sinistra:
Il Nero sul Drago Rosso sta a simboleggiare l'eterna lotta contro il Male dei D.Dragon, il cui simbolo principale è appunto il Drago raffigurato sullo stemma di famiglia.

Tale stemma è noto ormai solo e unicamente ai membri della famiglia D.Dragon in quanto non è più in uso da tempo e non vi è copia alcuna in nessun archivio di nessuna città, in quanto anche quando era noto veniva usato molto di rado. E' noto solo ai membri della famiglia D.Dragon in quanto essi sono molto legati alle tradizioni della loro famiglia.

Dicono di Lui

"Questo capoccione sarebbe capace di ammazzarti e restare comunque dell'idea di averti fatto del bene", Madama Mandolina, capo xaositects.


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License