Taursil Greenisland

Taursil Greenisland

Generalità

Nome Personaggio: Taursil GreenIsland
Razza: Umano
Classe: chierico
Allineamento: Neutrale Buono
Divinità: Pelor

Descrizione

Descrizione fisica: Di aspetto piuttosto massiccio è alto 1.85, ha il fisico di chi è cresciuto facendo lavori pesanti, piuttosto attraente nell'insieme ha lineamenti regolari ed occhi verdi, i capelli sono lunghi e folti, castano ramati.

Storia

Taursil crebbe in una famiglia dove regnava la serenità ed il rispetto reciproco, la sua infanzia fu serena e priva di particolari scossoni, era un bambino irrequieto e prepotente,fin dalla prima infanzia dimostrò una predisposizione per le armi e l'arte del combattimento,di tutti i suoi compagni era di certo il più robusto ed anche per questo si divertiva a fare il capo..in verità i suoi amici lo tolleravano loro malgrado poichè tutto sommato,nonostante tendesse a voler dominare, era un bambino generoso…
Nel suo villaggio, non molto distante da Baldur's Gate, la sua famiglia era apprezzata per l'onestà e la generosità che riservava al prossimo, Raimond si chiamava suo padre, ed era un abile falegname, mentre la madre Felora si occupava della famiglia, e di tanto in tanto tornava al suo villaggio d'origine per portare delle pozioni che ella stessa era in grado di creare,da esperta erborista qual'era.

Solo nell'adolescenza Taursil conobbe i primi,veri, dolori… Orion, suo fratello maggiore, era partito all'avventura e ne aveva fatto ritorno in condizioni critiche,Taursil gli era stato accanto per notti intere senza riposare,nel tentativo di vederlo guarire ma purtroppo il destino aveva già deciso e non vi furono speranze per Orion,nemmeno con l'aiuto delle pozioni curative che Felora aveva preparato con cura e amore. Questo rese il giovane Taursil sicuramente più riflessivo,ma per maturare dovette passare un lungo periodo di dolore durante il quale sembrava odiare l'intero mondo per quanto accaduto a suo fratello, solamente al sopraggiungere del suo diciassettesimo anno Taursil ritrovò l'equilibrio… grazie all'arrivo del fratello di suo padre, un sacerdote di Pelor, con il quale strinse una profonda e sincera amicizia e che lo aiutò a capire quale fosse la sua vera
strada.In Taursil si radicò profondamente la fede e comprese che avrebbe dedicato il resto della sua vita a rispettare i dogmi della sua religione.

Lasciò la sua casa assicurando i suoi genitori che sarebbe tornato ogni tanto a far loro visita e ad assicurarsi che stessero in buona salute, e partì alla volta dei Reami cercando gli insegnamenti che soltanto una vita fuori dalle mura domestiche poteva portargli.
Fu dopo anni di esperienze e luoghi conosciuti che si imbattè in un ruppo di curiosi individui dall'animo tutto sommato rispettabile,Loomion Myriss e Xairon, e con i quali strinse amicizia e nei quali ripose fiducia. Durante una delle loro escursioni Myriss, che era l'unica ad usufruire delle arti arcane, attivò incoscientemente un curioso dispositivo che ritrovarono nei pressi di un tempietto disperso fra le foreste del nord, il risultato fu una serie più o meno fortunata di viaggi planari, che portarono il gruppo dopo molte avventure ad approdare a Sigil, la più insolita delle città che avessero mai visitato.
Ma mentre gli altri preferirono ricercare chi potesse in qualche modo rimandarli nel loro piano d'origine, Taursil scelse di fermarsi a Sigil e di cominciare così quella che per lui è al momento la sua più misteriosa avventura.

Aggiornamenti

Dicono di lui


Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License