Città drow

Città drow

Introduzione

Qui ci sono delle isole di vita, città grandi come molte di quelle in superficie. Oltrepassata una qualsiasi delle innumerevoli tortuosità della pietra grigia, un viandante potrebbe imbattersi improvvisamente nel perimetro esterno di una di queste città, in aspro contrasto con il vuoto dei corridoi. Tuttavia questi luoghi non sono dei rifugi; soltanto uno sciocco potrebbe crederlo. Sono le abitazioni delle razze più malvagie di tutti i Reami, in particolare dei duergar, dei kuo-toa o dei drow.1

Come ogni tagliaccio che si rispetti ben sa, avventurarsi nell'immenso mondo sotterraneo noto come Buio Profondo è molto pericoloso; anche se si è veri rossi, le possibilità di finire registrati o comunque di essere persi, qui, non sono mai poche. L'ambiente è per la maggior parte inospitale e i predatori non mancano. Ma non è soltanto la natura selvaggia a dimostrarsi ostile ai viandanti: la maggior parte dei centri civilizzati è forse ancor più pericolosa; molte delle specie senzienti che abitano qui — dagli alieni aboleth ai folli derro, dai potenti illithid all'ultimo dei duergar — non godono di una buona nomea presso le razze di superficie. La stirpe senziente più famigerata, tuttavia, è forse quella dei drow, i malvagi elfi dalla pelle nera. Sostenuti e corrotti dal potere della dea Lolth, gli elfi scuri prosperano nel Sottosuolo di molti mondi. Lì, essi hanno fondato innumerevoli città, centri di potere e civiltà nella sconfinata e arida distesa di cunicoli. Il morbido bagliore magico che permea questi luoghi, unito alla raffinata bellezza che i drow hanno dato alle proprie dimore, potrebbe trarre facilmente in inganno molti babbi. L'innegabile raffinatezza di questa stirpe elfica, infatti, copre come un velo la sua vera, terribile natura.

Avvicinandosi alle guglie involute, un occhio attento e consapevole potrebbe cogliere dei segnali di ciò che lo aspetta: i bellissimi palazzi dei drow, infatti, sono sempre alquanto fortificati per poter reggere a una guerra civile costante. Alcuni di essi non svettano più, ma sono ridotti in macerie — fumanti o fredde — mentre delle loro sculture e strutture rimangono soltanto cumuli di pietra fusa. Si tratta delle dimore di quelle casate che sono state punite per aver fallito nell'attaccare altre famiglie. Eliminare i superiori nella gerarchia, infatti, è il modo canonico dei drow per avanzare di rango. Le città dei elfi scuri, inoltre, sono infestate da ragni di ogni forma e dimensione; al di sopra dello zampettio incessante, risuonano occasionali grida di dolore presto soffocate, frammiste agli sporadici lamenti dei molti schiavi.

Sono in pochi, tuttavia, i viaggiatori liberi in grado di contemplare questi aspetti relativamente meno visibili. Anche non tenendo conto delle tortuosità della pietra e delle alte mura che usualmente circondano queste città, infatti, il territorio che circonda questi centri è regolarmente pattugliato da truppe di drow, efficienti e brutali. E' difficile nascondersi in un ambiente estraneo, specie se invece coloro a cui si sta cercando di sfuggire lo conoscono benissimo. Se al viandante non verrà data la grazia di una morte rapida, egli sarà messo in catene, o forse menomato; sarà portato in città quale schiavo o trofeo e lì, completamente inerme, sperimenterà la dolorosa verità del mondo drow.

Di seguito sono elencate e descritte alcune fra le città drow di maggior rilievo. Quelle ricordate qui sorgono sul mondo materiale di Abeir-Toril; senza dubbio, tuttavia, ne esistono molte altre di importanza analoga e ancora maggiore nelle sconfinate distese del multiverso.

Autore: Cromatico

Le città drow nel dettaglio

Menzoberranzan

Ched Nasad

Sshamath

T'lindeth

Situata sotto le Montagne della Guardia Gnoll, a Dambrath, T"lindeth è una città matriarcale governata dalle sacerdotesse di Lolth dove le altre divinità non hanno praticamente seguito. Cinquecento anni fa entrarono in guerra con il regno barbarico di Arkaiun, e grazie all'alleanza con il culto di Loviatar, riuscirono a vincere. I drow resero schiavo il popolo degli Arkaiun e assunsero una posizione di dominio sui popoli sconfitti in qualità di nobili, dando vita al reame di Dambrath. Questa nazione umana è dominata da mezzelfi drow, ha Loviatar come culto ufficiale ed è ben poco tollerante con gli elfi fedeli alla Corte Elfica di Evermeet.
Molti drow di T'lindeth hanno preso ad adorare Loviatar e invocano il suo nome quando torturano qualche schiavo, tanto che è stato permesso di costruire un piccolo santuario della dea ai confini della città.
T'lindeth è minacciata da un piccolo insediamento di drider conosciuto come il "Villaggio Dimenticato", alleato con il popolo delle chitine.

Sschindrylyn

Situata sulla costa del Lago Thalmiir, qualche chilometro sotto la Foresta dei Re nel Cormyr, questa città abitata da circa 15.000 drow è una potenza commerciale ma una scarsa forza militare. È costruita sulle rovine di una città kuo-toa, sia in acqua che fuori, e anche gli edifici attuali mostrano uno stile acquatico. I drow di Sschindrylyn sono abili nelle magie di viaggio e nella divinazione, soprattutto con incantesimi in grado di trovare acqua, cibo e minerali. Queste merci vengono scambiate nelle città vicine tramite una serie di portali posti sia nella città che nella zona poco profonda del lago sotterraneo.
La città è governata dai maschi, ma il culto di Kiaransalee (anch"esso basato sul potere delle sacerdotesse) sta crescendo.
Sschindrylyn una volta era molto combattiva e sfruttava i portali per compiere razzie nelle altre città, ma una pesante sconfitta subita contro Menzoberranzan ha fatto cambiare idea agli abitanti di questa città, che ora si limitano a commerciare mentre tornano a rafforzarsi. Oltre agli oggetti magici, i drow di Sschindrylyn pescano nel Lago Thalmiir e coltivano alghe che si nutrono grazie alla faerzress.

Bhaerynden

Prima di diventare gli attuali drow, gli elfi scuri vivevano in superficie nella nazione meridionale di Ilythiir, in quello che ora è conosciuto come lo Shaar. Dopo la Discesa, gli elfi scuri formarono il primo grande reame drow, Telantiwar, la cui capitale era Bhaerynden. L'immensa caverna che ospitava la città collassò durante una guerra creando la Grande Crepa, oggi il più grande regno di nani dorati di Faerûn.

Buiyrandyn

Una colonia ora scomparsa, situata a ovest di Westbridge. Qilué Veladorn (già Eletta di Mystra) rispose da qui alla chiamata di Eilistraee.

Cloibbra

Altra città fedele a Lolth, sorgeva a sud di Menzoberranzan. Fu distrutta da un"alleanza di nani nel -900 CV.

Chaulssin

Situata 160 km a ovest della Cittadella Adbar, sotto le Montagne Rauvin, questa città si è in parte spostata nel Piano delle Ombre grazie a Nurvureem, un essere mezzo-drow e mezzo-drago d'ombra. La città è anche la roccaforte degli Jaezred Chaulssin, un casato segreto di assassini drow.

Dallnothax, Holldaybim, Iskasshyoll

Queste tre città si trovano nel Calimshan, sotto la Foresta di Mir, e comprendono altrettante colonie in superficie fedeli a Vhaeraun.

Dusklyngh

Sorge a nordest dell'Anauroch e segue il culto di Lolth. Uuedurnn Valsharn ha guidato numerosi gruppi di esploratori per aprire nuove rotte verso la Superficie e i mari del nord. Queste rotte erano bloccate dal ghiaccio e limitate da aree abitate da vermi purpurei e orchi.

Eryndlyn

Situata sotto l'Alta Brughiera, a est di Waterdeep, questa città commercia regolarmente con la Costa della Spada. Lolth, Vhaeraun e Ghaunadaur sono gli déi più venerati e c"è una forte rivalità tra i loro fedeli. Poiché i soli seguaci di Lolth superano in numero quelli degli altri due dei messi insieme, il Silenzio di Lloth ha portato molti cambiamenti all'interno del potere politico di Eryndlyn.

Guallidurth

A nordovest di Calimport, nelle profondità del Calimshan, sorge questa città governata da 21 casati e assolutamente devota a Lolth. Il Silenzio del 1372 non ha portato alcun cambiamento gerarchico, ma ha intensificato la fede degli abitanti di Guallidurth. I culti di Kiaransalee e Vhaeraun si stanno fortificando, ma solo il primo sembra destinato a sopravvivere poiché anche questo è concentrato sulle femmine drow.

Jhachalklyn

Vicina a Menzoberranzan, recentemente è stata attaccata e quasi distrutta dalla città di Maeralyn. Molti sono sopravvissuti fuggendo in altre città. Il casato Fey-Branche di Menzoberranzan ha parenti e affari in questa città.

Karsoluthiyl

Situata a oltre 300 km a ovest di Baldur"s Gate, sotto al Mare delle Spade, questa città è governata dal casato di Tanor" Thal e segue Lolth. Sostiene una delle fortezze drow di Skullport.

Llurth Dreier

Sicuramente la più grande (come dimensioni) delle città drow, sorge sotto lo Shaar e in passato è stata abitata da 400 mila drow. Oggi restano solo 180 mila abitanti, di cui solo un terzo è drow mentre il resto è composto da schiavi. In tempi antichi, Lolth fu scacciata dalla città e le guerre scaturite da allora durano ancora oggi. Il culto di Ghaunadaur regna incontrastato — i drow affermano di proteggere uno degli avatar del Signore delle Caverne — ma anche Eilistraee, Kiaransalee e Vhaeraun sono molto seguiti.

Maeralyn

Di questa città si sa solo che sorge circa 30 km a ovest dell'isola di Tharsult, nel Mare Scintillante, sotto al Calimshan, e che recentemente ha invaso Jhachalkyln.

Maerimydra

Questa città si trova nel cuore delle Valli, qualche chilometro sotto al confine sud di Mistledale, ed è stata governata dal casato Chumavh fino al Silenzio di Lolth. Conflitti interni hanno scatenato una guerra che ha reso non-morto un buon numero di drow. I viventi hanno giurato fedeltà a Kiaransalee e le sacerdotesse competono tra loro per avere il potere. Restano sporadici gruppi di fedeli di Lolth e Vhaeraun nelle vicinanze della città e in Superficie.


Bibliografia
1. Tratto dalla pagina "I Drow: Le città" su valmneira.com - vedi la pagina
2. Tratto dalla pagina "T'lindeth" su valmneira.com - vedi la pagina
3. Tratto dalla pagina "Sschindrylyn" su valmneira.com - vedi la pagina
4. Tratto dalla pagina "Bhaerynden" su valmneira.com - vedi la pagina
5. Tratto dalla pagina "Buiyrandyn" su valmneira.com - vedi la pagina
6. Tratto dalla pagina "Cloibbra" su valmneira.com - vedi la pagina
7. Tratto dalla pagina "Chaulssin" su valmneira.com - vedi la pagina
8. Tratto dalla pagina "Dallnothax, Holldaybim, Iskasshyoll" su valmneira.com - vedi la pagina
9. Tratto dalla pagina "Dusklyngh" su valmneira.com - vedi la pagina
10. Tratto dalla pagina "Eryndlyn" su valmneira.com - vedi la pagina
11. Tratto dalla pagina "Guallidurth" su valmneira.com - vedi la pagina
12. Tratto dalla pagina "Jhachalklyn" su valmneira.com - vedi la pagina
13. Tratto dalla pagina "Karsoluthiyl" su valmneira.com - vedi la pagina
14. Tratto dalla pagina "Llurth Dreier" su valmneira.com - vedi la pagina
15. Tratto dalla pagina "Maeralyn" su valmneira.com - vedi la pagina
16. Tratto dalla pagina "Maerimydra" su valmneira.com - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License