Credi Illithid

Credi Illithid

Introduzione

Gli illithid delle varie comunità sono divisi in fazioni meglio note come “Credi”; appartenere ad un credo è molto importante per un singolo illithid, poiché in tal modo ha un rappresentate presso la concordia degli anziani, e lavorando bene al servizio del credo un giorno potrebbe divenire a sua volta un rappresentante del suo credo, o quantomeno guadagnare maggior potere e partecipare alla politica interna della comunità. Tali credi sono più o meno gli stessi per ogni comunità di illithid, sebbene alcune possiedano credi sconosciuti in altre, mentre talvolta è il cervello antico o la Concordia degli Anziani a bandire un credo dalla rispettiva comunità. Ogni credo ha una sua specifica funzione e determinati campi di influenza. Tra i vari credi esistono alleanze, patti, guerre, giochi di potere, richiedono fedeltà anche se le convinzioni di un singolo illithid combaciano con più di un credo e altro ancora, esattamente come nelle gilde umane. Ogni credo è solitamente simbolizzato da una particolare variante del qualith a sei righe invece che quattro.

I vari credi

Credo dei Creativi

Il Credo dei Creativi è composto da illithid la cui passione principale è quella di compiere ricerche e creare nuovi poteri, oggetti psionici o anche nuove tecnologie. Credono che solo tramite la continua creazione la razza può avanzare fino a tornare a dominare l’universo. Se gli è concesso, il Credo dei Creativi mantiene un laboratorio di ricerca all’interno della comunità dove i vari membri si congregano per perseguire le loro ricerche private o di gruppo, e dove tengono i risultati dei precedenti successi (e fallimenti).

Credo dei Pazienti

Il Credo dei Pazienti ritiene che sia necessario calcolare ogni possibile fattore prima di intraprendere un’azione. Ciò li rende pianificatori e strateghi, senza pari. I membri credono che il cosmo sia dominato dal Caos, ma che la Legge – l’ordine che rafforza ogni cambiamento – possa controllare tale Caos, e ciò rafforza la loro convinzione di pianificare le azioni. La Concordia degli Anziani solitamente elegge gli aedilator tra i membri di questo credo, ed inoltre i Pazienti spesso sono la mente dietro i più diabolici piani degli illithid.

Credo dei Possessori

Il Credo dei Possessori crede in un concetto semplice ma allo stesso tempo universale: grandi fortune fanno un grande potere. Con sufficienti beni, un illithid può aprirsi molte porte, scoprire segreti e contrattare qualsiasi servizio possa immaginare. Solitamente i possessori possiedono delle resistenti casseforti dove custodiscono i loro soldi e gli altri beni preziosi. Tali casseforti sono meraviglie della sicurezza; solo un folle cercherebbe di oltrepassare le innumerevoli guardie, le trappole e misure di sicurezza psioniche. Solitamente la Concordia degli Anziani si riserva un posto nelle casseforti del credo dei possessori per i loro beni e fondi; inevitabilmente in ogni comunità infuria la discussione: Sono più ricchi i possessori o la Concordia degli Anziani? Il credo è solito anche sponsorizzare gruppi di ambiziosi mercanti illithid che si avventurino nel sottosuolo al fine di instaurare rapporti commerciali con le altre razze, anche se esse non sono altro che schiavi in attesa. In questo modo i mercanti possono recuperare materiali altrimenti difficili da ottenere ed ulteriori schiavi (che potrebbero essere anche coloro con cui dovevano commerciare). È possibile anche che si occupino della tratta dei cervelli, comprati da altre razze prive di scrupoli per servirli sulle tavole degli illithid.

Solitamente la Concordia degli Anziani sceglie il quastor tra i membri del credo dei possessori, e anche altri credi li contattano per svolgere compiti simili.

Credo dei Domatori

Il Credo dei Domatori è convinto che la forza militare sia il fattore principale nella futura dominazione del multiverso. I domatori cercano di imporre la loro volontà sul mondo tramite la mera forza militare, rinunciando solennemente alla diplomazia, all’inganno ed alle alleanze. Alcuni membri scelgono addirittura di addestrarsi nelle discipline marziali. Questi combattenti sacrificano lo sviluppo delle capacità psioniche (sebbene alcuni scelgano di divenire spadaccini spirituali o combattenti psichici); sono convinti che questa scelta sia ben ripagata dalle migliori prestazioni nel combattimento, in quanto a loro dire l’Arte della Guerra vince contro L’Arte Invisibile. Se è loro concesso, creano palestre ed arene dove sviluppano il loro fisico e combattono contro schiavi o tra di loro, mentre altre stanze sono adibite alla discussione di filosofie, tattiche e strategie in preparazione alla guerra. Uno dei compiti principali assegnati loro è quello di contrastare i cacciatori githyanki e i rrakkma degli githzerai, ma anche i gruppi di uccisori di illithid di altre razze, e quant’altri covino sentimenti di vendetta, come i duergar. Per la loro ossessione nel rimanere vigili e pronti, spesso è loro assegnato il ruolo di vigileator.

Credo dei Nutritori

Il Credo dei Nutritori afferma che la popolazione di schiavi di una comunità è la risorsa più preziosa, e quindi trattano quei popoli inferiori che servono la loro comunità come se fossero un prezioso tesoro, più di quanto facciano gli illithid di altri credi. Non danno per scontata la presenza degli schiavi e conoscono bene il loro valore per la continuità della razza degli illithid, anche se ciò spesso li porta in contrasto con altri credi che ritengono di poter disporre sempre degli schiavi ed in qualsiasi modo desiderino. Solitamente viene loro concesso il controllo sugli schiavi generici della comunità che non appartengono ad altri.

Pagine correlate

Credo degli Abissali

Il Credo degli Abissali sostiene che il terrore ed il disgusto che tutte le altre razze provano nei loro confronti sia il mezzo ideale per promuovere gli schemi degli illithid. Questa fazione propone che gli illithid promuovano attivamente tali sensazioni in qualsiasi momento. Più le altre razze avranno paura degli illithid più facile sarà per gli illithid dominarle e alla fine esse accetteranno una volta per tutte la propria schiavitù. Spesso per tale opinione si attirano i dissensi degli altri credi, ma di tanto in tanto hanno la meglio: ciò si nota nel fatto che molte imprese illithid abbiano una particolarità: generare quanto più orrore possibile nelle altre razze.

Credo degli Influenzatori

Il Credo degli Influenzatori è composto da illithid abili nello scovare segreti e influenzare le opinioni altrui tramite metodi indiretti e sotterfugi. Secondo gli Influenzatori, i poteri psionici, la ricchezza, la potenza militare e quant’altro sono fattori ininfluenti se non supportati da informazioni esatte e dettagliate circa uno specifico obiettivo. Tale raccolta di informazioni si deve anche allo sviluppo e all’abile manipolazione di un’intricata rete di influenza la cui caratteristica principale è quella di essere in grado di sviare l’attenzione dei nemici, tanto che molte città sono cadute prima ancora di rendersi conto della minaccia degli illithid e dei loro agenti. Gli Influenzatori spesso controllano la rete di agenti e il flusso di informazioni dei vigileator, oltre a delle zone dove addestrarsi nell’arte dello spionaggio e dell’infiltrazione.

Credo degli Oscuratori

Il Credo degli Oscuratori incarna l’odio per i soli e per la luce accecante da parte della razza illithid. Essi credono che sfruttando il loro corpo più adatto alla fredda oscurità, possano ottenere un facile vantaggio sulle razze schiave della presenza del caldo sole. Sono presenti in molte comunità lavorando a complessi schemi che permettano di raggiungere un giorno i loro oscuri fini; collaborano molto con i Creativi, i Pazienti e gli Influenzatori. Purtroppo per loro, generalmente i loro piani non hanno successo, data la complessità di spegnere delle mastodontiche palle di gas e plasma brucianti con un diametro di centinaia di migliaia di chilometri tramite semplici poteri, macchine o incantesimi: tali fallimenti, tuttavia, non li hanno ancora fatti desistere dal tentarci.

Credo dei Raccoglitori

Il Credo dei Raccoglitori si interroga incessantemente sul perché la razza degli illithid si sia separata in così tante comunità, sprecando così tante conoscenze ed energie. A loro dire gli sforzi per tornare a dominare il multiverso sarebbero meglio coordinati e più efficaci; gli schiavi, inoltre, vedrebbero nei loro padroni una razza unita e potente, e verrebbero quindi gettati ancora di più nel terrore. Diversamente dagli altri credi, i Raccoglitori di qualsiasi città sono membri di un unica fazione, tenuta unita affinché i loro sforzi per unificare le comunità siano meglio diretti. Solitamente sono i Raccoglitori a organizzare gli incontri della Gran Concordia degli Anziani.

Credo dei Sorgenti

Il Credo dei Sorgenti sostiene che i mind flayer dovrebbero spingere per conquistare la superficie e non limitarsi solo alla metà sotterranea di un intero mondo, altrimenti si darebbe un segno che gli illithid si siano rassegnati a non poter mai più dominare per intero un mondo. Comprendono che attendere che gli Oscuratori completino il loro progetto potrebbe richiedere troppo tempo o che l'intento di spegnere i soli potrebbe rivelarsi inattuabile, quindi cercano di sviluppare equipaggiamenti che permettano agli illithid di agire anche sotto i raggi del sole e progettano comunità di superficie protette dalla luce.

Credo dei Veneratori

Il Credo dei Veneratori è formato da illithid che venerano e fanno gli interessi del dio Ilsensine, di conseguenza quasi tutti i membri sono chierici e gerofanti al servizio del Dio Tentacolato. Uno dei loro principali punti è quello di far si che in quante più comunità possibili vi sia qualcuno che innalzi preghiere di lode al dio. Le comunità benedette dalla presenza di Veneratori solitamente possiedono dei templi a lui dedicati.

Vedi anche:


Bibliografia
1. Tratto dalla pagina "Credi Illithid" su "it.ldf.wikia.com" - vedi la pagina
2. Baker, Rich, J. Jacobs, S. Winter, Lords of Madness: The Book of Aberrations, Wizards of the Coast, 2005-04
3. Bruce R. Cordell, Monstrous Arcana: The Illithiad, Wizards of the Coast, 1998-04

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License