Esecrata (Curst)

Esecrata (Curst)

Vedi, se non puoi indicare chiaramente la tua destinazione, il tuo scopo, la guardia del muro non ti lascerà uscire da Curst. Curst non ti permetterà di uscire da Curst. La città affonda gli uncini nella tua testa, e tu, semplicemente, non puoi andartene.1

Curst, o Esecrata, è la città portale nelle Terre Esterne costruita attorno al portale per Carceri; all’interno “ospita” circa 15'000 abitanti.

Descrizione

Curst è una città dalla pianta circolare, circondata da un alto muro ricoperto di rasorvite. Il portale per Carceri si trova al centro della città. Sei strade concentriche ospitano specifici servizi, cioè taverne stalle e abitazioni il cerchio più esterno, poi via via botteghe, negozi e magazzini, case nobiliari e infine gli uffici, tesoreria, prigione, caserma e casa del borgomastro. Tutti gli edifici sono grigi e spogli, e la rasorvite infesta ogni angolo della città. All’Uomo Alloggiato si possono trovare armi e da bere a prezzi vantaggiosi, da Brasicol invece si acquistano trappole e congegni infernali per fare simpatici “regali”. Qualcosa di buono comunque c’è a Curst, ed è il vino ricavato con una procedura segreta dalla rasorvite.

"Curst", il Portale per Carceri - by Dana Knutson

Abitanti

Gli abitanti di Curst sono tutti esuli o discendenti di esuli. Si consumano nel rancore e nel desiderio di vendetta, ma rimangono bloccati all’interno della città dalla loro stessa vigliaccheria e miseria. La città rimane comunque ancorata alle Terre Esterne, segno che parte della popolazione non si è ancora rassegnata alla sua vita meschina.

Autorità

A Curst, gli agenti della legge sono spesso brutali e spicci. Sono strumenti con cui l'autorità di fatto, il borgomastro Tovus Giljaf, mantiene la gente di Curst nel suo stato miserevole. Tovus è stato factol degli athar, prima di essere deposto e sbattuto fuori da Sigil, e anche lui come tutti a Curst, pianifica la sua vendetta. Le guardie al cancello di entrata non fermano chi entra, ma chi esce, che deve dimostrare di avere affari all’esterno per poter uscire. Di fatto i cittadini sono prigionieri della loro città.

Il Portale

Il portale è posizionato al centro della città, vicino alla tenuta del borgomastro. Quattro grandi colonne con archi fatte interamente di rasorvite nera circondano il portale che emana una luce rossastra. Chi lo attraversa, viene come consumato dalla luminescenza e si ritrova su Othrys, il primo strato di Carceri. Forse non sorprende il fatto che il portale non sembra essere usato molto. Forse perchè Carceri ha la fama (meritata) di luogo di prigionia da cui non c’è ritorno.

VIDEO


La città di Curst - Planescape Torment © Black Isle Studios, Wizards of the Coast and Hasbro


Bibliografia
1. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting Sigil and Beyond, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
2. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – A Player’s Primer to the Outlands, TSR, 1995-04 (cod. 2610)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License