Divinità Cinesi (Chinese Pantheon)

Divinità Cinesi (Chinese Pantheon)

La Divinità Maggiore della Burocrazia Celeste, Shang-ti

Io sono un ministro del Signore Imperatore del Cielo.
Il mio nome è iscritto nella Chiarezza di Giada.
Da là fino ai Sei Cieli,
fino a tutti i palazzi dei demoni dell'Imperatore del Nord,
tutti i regni sono sotto il mio controllo.
Essi sono parte della mia giurisdizione —
come potrebbe un qualunque demone avere l'ardire di continuare a vivere lì?
Badate!
Sulla destra della mia cintura, io porto il talismano Facile Caduta.
Sulla sinistra, ho il talismano Campana di Fuoco!
Posso lanciare fiamme a diecimila leghe di distanza!
Posso intimorire e controllare diecimila anime!
Ogni criminale sarà subito giustiziato!
Ogni colpevole sarà subito punito!
Ogni volta che il Signore Imperatore emette un ordine,
io mi affretterò immediatamente a eseguirlo!
1

Su centinaia di piani materiali, gli imperatori stabiliscono rigide dinastie dichiarando di aver ricevuto il diritto di regnare dall’Imperatore Celeste, un chiaro segno di favore divino. Il loro dovere è di mediare tra i poteri e tutti quegli sfortunati mortali che non hanno un diretto legame con gli dei. Gli Imperatori devono agire in modo da mantenere ordine nelle proprie terre, e quando avviene un disastro naturale, allora vuol dire che la gente ha contrariato i poteri in qualche modo.
La realtà dei fatti è che alcuni mortali ricevono realmente un mandato dalla Burocrazia Celeste un organizzazione di poteri al servizio di Shang-ti, l’Imperatore Celeste. Ognuno degli dei esegue un compito ben preciso e tutti fanno rapporto ai loro superiori, che a loro volta rispondono ai propri superiori, in una catena di comando ben precisa che si ferma con Shang-ti, che viene venerato sia da esseri mortali che da immortali. L’Imperatore, quindi, restituisce il favore usando il potere ottenuto per nutrire i propri servitori. Se qualcuno fallisce nei suoi compiti può venir sostituito. Quindi tutti quanti si impegnano al massimo per svolgere la propria mansione nel migliore dei modi.

Di seguito sono descritti deci importanti poteri della Burocrazia Celeste, pezzi grossi piuttosto attivi negli affari planari. I nove dei intermedi ottengono forza dai propri sostenitori solo fintanto che Shang-ti ritiene che stiano svolgendo bene i propri compiti. Vedi, la Burocrazia Celeste ha un posto per ogni cosa; sia il bene che il male sono necessari, e anche se un potere potrebbe disprezzarne un altro, tutti si inginocchiano innanzi alla volontà dell’Imperatore.

La Burocrazia Celeste, il reclusivo Pantheon Cinese


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License