Divinità Sumere (Sumerian Powers)

Divinità Sumere (Sumerian Powers)


Anche se il pantheon sumero è uno dei più piccoli nei piani, sembrerebbe anche uno dei più forti. Dopotutto, dei sei dei del gruppo, quattro sono poteri superiori, e sembra che i due inferiori siano stati sul punto di elevarsi al rango intermedio ad un certo punto. D'altra parte, pochi saggi pensano che il pantheon presto sarà del tutto dimenticato. A supporto di quest'ultima posizione essi portano Enki, un potere maggiore dei fumi e oceani, è stato recentemente ucciso. Il suo cadavere ora fluttua nell'Astrale, così come molti detriti spirituali. Invero, non fu una morte così misteriosa. Enki era un grande costrittore di tanar'ri e fu ucciso da due poteri malvagi babilonesi. Nergal (il dio del sottomondo) lo attirò in un luogo nei Piani Superiori dove si supponeva vi fossero molti tanar'ri. Poi Nergal legò Enki mentre Anshar (il dio dell'oscurità) affondò una lama nel cuore del dio dei fiumi. Il padre di Enki, Enlil, ha giurato vendetta, ma non ha ancora trovato l'opportunità.

La maggior parte dei poteri babilonesi è troppo concentrata su regole e leggi per uccidere a sangue freddo. I Sumeri, invece, si focalizzano sui capricci della natura e su come uno dovrebbe combatterli. Essi sono impegnati con lo stabilire la cultura, e tutto il resto si affronterà quando arriverà. Sfortunatamente, ciò che è venuto sono stati i problematici Babilonesi.

Divinità del pantheon sumero

Vedi anche: Enki


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License