Dracodi

Dracodi

Origini e caratteristiche

I piccoli draghi senz'ali conosciuti come dracodi fanno risalire la loro origine a Bahamut, il Drago di Platino. Dopo aver aiutato un gruppo di potenti elfi maghi a respingere un'invasione demoniaca, Bahamut creò i dracodi per proteggere gli elfi da future incursioni. Tutti i dracodi hanno il sangue di Bahamut nelle vene e quindi sono fieri, leali e dal cuore buono.

I dracodi parlano Draconico e Silvano.

Combattimento

I dracodi sono attaccanti e impulsivi. Aggressivi e desiderosi di combattere, cercano immediatamente di affrontare in mischia gli avversari.

  • Tratti dei draghi: I dracodi sono immuni a effetti di sonno e paralisi. Hanno scurovisione (raggio d'azione di 18 metri) e visione crepuscolare.

Le specie di dracodi


Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003
2. Ed Bonny, Jeff Grubb, Rich Redman, Skip Williams, Steve Winter Dungeons & Dragons 3 — Manuale dei Mostri 2, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2002

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License