Drago della Ferocia

Drago della Ferocia


Il drago della ferocia è una creatura legata all'influenza del Terrore Ancestrale noto con il nome di Tzanaar.

Descrizione fisica

Due grandi occhi felini, luminosi e maculati, sono la prima caratteristica che si scorge di questo drago estremamente possente e robusto. Le sue fauci dall'apertura prodigiosa sono irte di denti talmente lunghi da apparire sproporzionati, così come gli artigli che armano le sue zampe larghe e muscolose. Uno spesso strato di scaglie dai colori mimetici difende la creatura. Il collo è tozzo, circondato da un collare di pelle floscia e piccole corna, mentre la coda termina in una serie di escrescenze ossee. Lungo il dorso della creatura corre una fila di creste triangolari e la testa è adorna di un paio di corna ritorte. Il drago emano un intenso e spiacevole odore di sangue e carne, forse appartenuti alle sue vittime adesso sciolte nell'acido del suo corpo.

Habitat e consuetudini

I draghi della ferocia sono i sommi predatori del loro ambiente. Con la mole, la forza e la crudeltà che li caratterizzano, essi si collocano prepotentemente in cima a qualunque catena alimentare. Pur non mancando di astuzia, osservano un comportamento istintivo e poco incline alle attività intellettuali nelle quali molti altri draghi eccellono. La loro indole li porta a cacciare qualsiasi forma di preda attraversi il territorio che controllano. Hanno un appetito inesauribile e sono in grado di divorare qualunque cosa senza sosta. Ne consegue che solo le più dense foreste pluviali sono in grado di sostenere a lungo la presenza di un drago della ferocia, in virtù della rigogliosa concentrazione di forme viventi. Per il resto, questi draghi sono in grado di ridurre ad un sterile deserto ogni altro ambiente nel quale imperversino per un certo periodo di tempo. Infatti, pur preferendo cibarsi di carne, una volta terminata questa, nemmeno le piante più coriacee sfuggono al loro insaziabile appetito. Tale nefasta frenesia predatoria conosce, fortunatamente, alcuni lunghi periodi di pausa, quando il drago giace addormentato nella sua tana sotterranea, nel mezzo dell'intrico della foresta, sognando appostamenti, inseguimenti e uccisioni, disteso sul mucchio di tesori appartenuti alle sue prede intelligenti. Mentre il drago della ferocia dorme, gli anni passano e la natura rimpingua il suo territorio di caccia con nuove ignare prede, che possono anche includere qualche villaggio di taglialegna umani o tribù di elfi selvaggi. Il terriorio di un drago della ferocia appare come prostrato da una forza invisibile e latente: gli animali sono pochi ed estremamente furtivi, chiazze di devastazione appaiono qua e là, i normali rumori della foresta tacciono, brandelli di carcasse sbranate in modo violentissimo sono sparsi per ogni dove, persino sui rami degli alberi, gettati dalla foga abominevole con cui il drago sbrana le sue vittime.

Sviluppo

I cuccioli di drago della ferocia nascono di colore verde scuro sul dorso e bruno sul ventre, e mantengono un comportamento più cauto, sebbene altrettanto famelico, fino a quando non sviluppano la pigmentazione variabile che permette loro di mimetizzarsi.

Allineamento

I draghi della ferocia sono sempre di allineamento caotico malvagio.

Combattimento

I draghi della ferocia dispongono di numerose capacità magiche e sprannaturali, che li rendono soprattutto molto furtivi quando si trovano in un ambiente boschivo. È particolarmente terrificante che esseri di tale stazza e ferocia siano in grado di avvicinarsi senza essere scorti e senza lasciare alcuna traccia, fino alla distanza giusta per balzare sulle prede ignare di tutto. La tattica preferita di questi draghi è appunto l'agguato. Essendo però in grado di effettuare anche lunghi inseguimenti, specialmente volando, le loro possibilità di abbattere la preda sono molto più alte di quelle di altri carnivori. Spesso un drago della ferocia che incontra un'inaspettata resistenza scompare nuovamente nel folto della selva, tentando un nuovo agguato dopo un certo tempo. Nel caso ci sia un intero gruppo di avversari, questi draghi feroci, sanguinari e insazibili non si accontentano di ucciderne uno solo, ma continuano a massacrarli uno a uno fino a quando non sono tutti morti, oppure tentano di ucciderne parecchi contemporaneamewnte sfruttando il loro soffio.

  • Andatura nel bosco (Str): Un drago della ferocia può muoversi attraverso qualsiasi tipo di sottobosco (come rovi, sterpi naturali, zone infestate e simili terreni) a velocità normale e senza subire danni o altri impedimenti. Tuttavia, rovi, sterpi e aree incantate che sono incantati o manipolati magicamente per impedire il movimento hanno effetto anche sul drago. Un drago della ferocia non può comunque volare in uno spazio troppo intricato per permettere il dispiegarsi delle sue ali.
  • Arma a Soffio (Sop): I draghi della ferocia possiedono un solo tipo di soffio, un cono di gas corrosivo (acido).
  • Capacità magiche:
    • A volontà - individuazione di animali o vegetali (molto giovane o età superiore), nascondersi agli animali (adolescente o età superiore);
    • 1 volta al giorno - comandare animali (antico o età superiore), controllare vegetali (grande dragone), crescita vegetale (vecchio o età superiore).
  • Passo senza tracce (Str): Un drago della ferocia adulto non lascia tracce in ambienti naturali e non può essere inseguito seguendo le sue tracce.
  • Talenti: I draghi della ferocia ottengono Seguire Tracce come talento bonus.
  • Abilità: Muoversi Silenziosamente, Nascondersi e Sopravvivenza sono considerate abilità di classe per i draghi della ferocia. Inoltre questi draghi possiedono una pigmentazione che può cambiare entro un certo limite per accordarsi ai colori dell'ambiente. Quando si trova in un ambiente boschivo, un drago della ferocia ottiene +6 alle prove di Nascondersi.

Bibliografia
1. Massimo Bianchini, Mario Pasqualotto, Fiorenzo delle Rupi, Marco Picone Nephandum — Creature del Terrore, Extreme Fantasy, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License