Drago della Follia

Drago della Follia


Il drago della follia è una creatura legata all'influenza del Terrore Ancestrale noto con il nome di Hyssiris.

Descrizione fisica

Questo drago è di dimensioni relativamente piccole, con il corpo serpentino dominato da un paio di grandi ali a ventaglio. Il lungo collo termina in un volto emaciato incoronato da una serie di corna dritte, simili nella forma a prismi di quarzo. Anche le scaglie ricordano dei poliedri cristallini e riflettenti che circondano la creatura di un barbaglio caotico di scariche elettriche dai colori intensi e cangianti. Gli occhi scarlatti spiccano come inquietanti punti di luminosità abbagliante in mezzo a questo bagliore diffuso. L'odore della creatura è un aggressivo miscuglio di aromi, afrori e fragranze che sembrano mutare a ogni istante.

Psicologia e consuetudini

Una delle creature più infide, imprevedibili e astute che abbiano mai solcato i cieli è il drago della follia. Questi draghi combinano grandi doti di incantatori, specialmente nel campo dell'illusione, con una mente affilata e contorta che sembra trarre grande godimento dall'ingannare, confondere e trascinare in errori fatali le creature senzienti. Si dilettano anche con discussioni prive di senso e teorie campate sul nulla, alle quali lo sfortunato spettatore dei loro monologhi si trova costretto a partecipare, nella vana speranza di poter conservare la propria vita al termine dei crudeli enigmi dialettici del drago.

Sviluppo

Le uova di drago della follia sembrano enormi cristalli minerali, da cui nascono dei cuccioli dotati di scaglie spigolose e sfaccettate, che riflettono leggermente la luce. Col passare del tempo le scaglie si fanno sempre più levigate, gli spigoli si smussano e le facce diminuiscono di numero, aumentando però di superficie e diventando sempre più riflettenti, finché, nei draghi più antichi, sembrano veri e propri specchi.

Habitat e tana

Le tane dei draghi della follia hanno spesso l'aspetto di fantastici palazzi rivestiti di cristalli dai colori sgrargianti, che sorgono come miraggi nel centro dei deserti più inospitali. A volte, invece, queste creature preferiscono stabilirsi all'interno di oasi lussureggianti, cui comunque aggiungono labirinti, specchi d'acqua artificiali e strutture cristalline. L'interno della tana è sempre disorientante e abbacinante, con labirintici corridoi di specchi e sale colme di gemme e di oggetti artistici di metallo prezioso lucidati fino ad abbagliare.

Alimentazione

Si ignora quale sia il cibo dei draghi della follia; sembrano disdegnare la carne delle loro vittime e alcuni saggi ritengono che si nutrano occasionalmente con gemme o metalli nobili.

Allineamento

I draghi della follia sono sempre di allineamento caotico malvagio.

Combattimento

I draghi della follia sono avversari pieni di risorse che difficilmente si fanno cogliere impreparati. Quando decidono di combattere, lo fanno dopo avere pianificato lo scontro e avere preparato una situazione di vantaggio tramite un sapiente uso di illusioni. Evitano di impegnarsi in mischia, volando fuori dalla portata degli avversari e bersagliandoli con gli incantesimi. Ricorrono al soffio come primo attacco, in modo da portare scompiglio tra le fila del nemico, guadagnando tempo per utilizzare le capacità magiche protettive, prima di proseguire lo scontro. I draghi abbastanza vecchi da possedere metamorfosi funesta come capacità magica adorano utilizzarla per tramutare in animaletti bizzarri e ridicoli i nemici più forti. I draghi della follia si ritirano non appena si accorgono di essere in svantaggio, ma dal loro punto di vista questa non è affatto una fuga, bensì un cambio di strategia. Infatti, seguitano a tormentare con attacchi improvvisi gli avversari cercando di far compiere loro un passo falso, di isolarli o di metterli l'uno contro l'altro grazie al soffio e agli incantesimi.

  • Arma a soffio (Sop): I draghi della follia possiedono due tipi di soffio, un soffio lineare di elettricità e un cono di confusione. Le creature all'interno del cono devono effettuare con successo un tiro salvezza sulla Volontà o essere confuse per 1d6 round più 1 round per ogni categoria di età del drago. Questo ammaliamento è una compulsione di influenza mentale.
  • Capacità magiche:
    • 3 volte al giorno - distorsione (adulto o età superiore), immagine speculare (adolescente o età superiore);
    • 2 volte al giorno - metamorfosi funesta (antico o età superiore), porta dimensionale (vecchio o età superiore);
    • 1 volta al giorno - fuorviare (grande dragone).
  • Forma alternativa (Sop): Un drago della follia può assumere qualsiasi forma animale o umanoide di taglia Media o inferiore come azione standard per tre volte al giorno. Questa capacità funziona come l'incantesimo metamorfosi lanciato su se stesso al suo normale livello dell'incantatore, tranne per il fatto che il drago non riacquista punti ferita per il cambiamento di forma e che può assumere solo forma di un animale o di un umanoide. il drago può restare nella forma scelta finché non decide di assumere una nuova forma o di tornare alla sua forma naturale.
  • Visione del vero (Sop): I draghi della follia possiedono una capacità di visione del vero permanente, come l'incantesimo (livello dell'incantatore pari alla metà dei DV del drago).
  • Abilità: Camuffare, Intrattenere e Raggirare sono considerate abilità di classe per i draghi della follia.

Bibliografia
1. Massimo Bianchini, Mario Pasqualotto, Fiorenzo delle Rupi, Marco Picone Nephandum — Creature del Terrore, Extreme Fantasy, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License