Drago della Ruggine

Drago della Ruggine


I draghi della ruggine sono una specie di drago planare originaria del Campo di Battaglia Infernale dell’Acheronte. Si tratta quindi di creature di metallo annerito, che incarnano le forze dell'avvizzimento e della corruzione. Alcuni vegliardi del Piano Materiale suppongono che ci sia un legame tra queste mostruosità infernali e il relativamente innocuo rugginofago, ma un ragionamento razionale prova che tali affermazioni sono vaneggiamenti di babbi sballati.

Aspetto fisico

I draghi della ruggine assomigliano molto ai draghi metallici del Piano Materiale, ma sembrano coperti di ruggine, di patine maculate o di verderame. Anche se alcuni draghi della ruggine ricordano i draghi di rame mentre altri assomigliano ai draghi d'argento o d'ottone, le capacità dei draghi della ruggine sono sempre le stesse. Le loro scaglie sembrano ricoperete da puntini o linee di colore corrosivo, e le membrane delle loro ali sono molto sottili e iridescenti.

Alimentazione

Nel loro piano originario, l'Acheronte, i draghi della ruggine detengono notevoli scorte di cibo sotto forma degli infiniti cubi di ferro, grandi come continenti, che fluttuano nel vuoto. Quando vengono condotti al Piano Materiale, i draghi della ruggine cercano le vene metallifere delle caverne sotterranee, e ciò li rende particolarmente ripugnanti per i minatori.

I draghi della ruggine si cibano di metallo corroso, ma gradiscono anche la carne fresca (in particolare i parassiti) per "sciacquarsi la bocca" tra una pepita e un'altra.

Combattimento

I draghi della ruggine non sono né paragonabili a quelle furibonde forze della natura che sono i draghi piroclastici né sono aggressivamente folli come i draghi ululanti. Sono piuttosto semplicemente identificabili per la loro voracità, e attaccano con cautela, tenendo ben presente il loro obiettivo. Non tollerano più di tanto le interferenze quando inseguono il loro obiettivo, e sono pronti ad abbandonare il combattimento se capiscono che il gioco non vale la candela.

Le armi naturali dei draghi della ruggine giovani e più anziani sono considerate come armi magiche ai fini di superare la riduzione del danno.

  • Arma a soffio (Sop): Un drago della ruggine ha due armi a soffio: una linea di acido e un cono di liquido rosso-marrone che corrode e distrugge all'istante tutti i metalli con cui viene a contatto. I metalli custoditi e magici ottengono un tiro salvezza sui Riflessi per evitare questo effetto, ma qualsiasi metallo è attaccabile: ferro, acciaio, argento, oro e anche mithral e adamantio.
  • Resistenza al metallo (Str): Un drago della ruggine è resistente agli attacchi provenienti dalle armi metalliche. Contro le arrmi che infliggono danni con una parte metallica (una lama, una punta di metallo, la punta di una freccia o anche la testa di una mazza), un drago della ruggine ha una riduzione del danno pari a quella posseduta da un drago della ruggine più anziano di due categorie di età. I draghi della ruggine dragoni e grandi dragoni hanno una riduzione del danno 20/magia e 10/caotico contro le armi metalliche, e le armi inferiori si corrodono quando vengono usate contro di loro
  • Morso corrosivo (Str): Un drago della ruggine che effettui con successo un attacco con morso fa sì che le armature di metallo indossate dal bersaglio si corrodano, cadano a pezzi e divengano immediatamente inutilizzabili. Un drago naturalmente può anche usare il suo attacco con il morso per puntare ad un'arma o ad un altro oggetto metallico. La taglia dell'oggetto è irrilevante: un'intera cotta di armatura si corrode con la stessa velocità di una spada. Agli oggetti metallici magici è consentito effettuare un tiro salvezza sui Riflessi contro una CD pari a quella dell'arma a soffio dl drago.
  • Scaglie corrosive (Str): Un'arma metallica con un bonus di potenziamento inferiore a +5 che colpisca un drago della ruggine dragone o grande dragone si corrode e viene immediatamente distrutta, senza alcun tiro salvezza. Un'arma +5 infligge normalmente i danni, ma deve poi superare un tiro salvezza sui Riflessi (CD pari a quella dell'arma a soffio del drago) per non arrugginirsi.
  • Capacità magiche:
    • 3 volte al giorno - muro di ferro
    • 1 volta al giorno - nebbia acida, respingere metallo o pietra

Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License