Drago dello Stige

Drago dello Stige


Il drago dello Stige è una specie di drago planare nativa dei Piani Inferiori. Noti anche come drachi d'ombra o draghi oscuri, i draghi dello Stige infestano le putride acque del Fiume Stige per tutta la sua infinita lunghezza; sono tra le poche creature immuni agli effetti nocivi del fiume e nuotano liberi tra gli strati superiori di tutti i Piani Inferiori, cibandosi di immondi e di tutte le altre creature che riescono a trovare e a catturare.

Aspetto fisico

Un drago dello Stige ha un corpo lungo e serpentino, con artigli minuscoli e simili a pinne, inutilizzabili a terra e in combattimento. Le sue ali sono troppo piccole per consentirgli di volare, ma gli forniscono una spinta in acqua. La coda si divide in due lunghe lame affilate, utilizzabili per ferire e afferrare le prede. Le scaglie di un drago dello Stige sono melmose e il loro colore varia dal marrone scuro al rosso ruggine. Gli occhi brillano di una luce gialla pallida.

Habitat e tana

I draghi dello Stige edificano le loro tane scavando nel fango sulle rive dello Stige. Non gradiscono l'idea di lasciare il loro piano originario ma, se vengono portati a forza nel Piano Materiale, si ambientano nelle acque più fetide.

I draghi dello Stige di norma si nutrono della carne degli immondi, ma apprezzano ogni tipo di carne, in particolare quella delle carogne in via di decomposizione.

Combattimento

Gli attacchi fisici di un drago dello Stige sono limitati: attacca con le lame gemelle della sua coda piuttosto che con gli artigli, non può usare le ali con efficacia, e non ottiene attacchi di colpo di coda oltre a quello con le lame della coda. Tuttavia, quest'ultma infligge danni come se il drago fosse di una taglia più grande di una categoria rispetto al reale, e la stessa cosa vale per la sua spazzata di coda.

Le armi naturali dei draghi dello Stige giovani e più anziani sono considerate come armi magiche ai fini di superare la riduzione del danno.

  • Arma a soffio (Sop): Un drago dello Stige ha due tipi di arma a soffio: una linea di acido che dura 3 round (infliggendo metà dei danni al secondo round e un quarto dei danni al terzo round) e un cono di gas che inebetisce. Le creature colte entro il cono devono superare un tiro salvezza sulla Tempra per non subire 1 danno all'Intelligenza per ogni categoria di età del drago.
  • Anfibio (Str): Sebbene i draghi dello Stige siano creature acquatiche, possono sopravvivere sulla terra senza limiti di tempo.
  • Stritolare (Str): Con una prova di lotta effettuata con successo, un drago dello Stige può schiacciare un avversario con cui lotta, infliggendo il doppio dei danni della sua lama caudale come se fossero danni contundenti.
  • Malattia (Str): Qualsiasi creatura colpita da un attacco con il morso o con la coda di un drago dello Stige deve superare un tiro salvezza sui Riflessi (CD pari a quella dell'arma a soffio del drago) per non contrarre la desolazione stigia. I sintomi della malattia includono perdita e caduta di pelle e capelli. Il periodo di incubazione è di 1 giorno, e la malattia infligge 1d6 danni al punteggio di Carisma. Una vittima deve superare tre tiri salvezza di fila sulla Tempra per guarire dalla desolazione stigia1.
  • Afferrare migliorato (Str): Per utilizzare questa capacità, un drago dello Stige deve colpire una creatura che sia almeno di una categoria di taglia inferiore alla sua con un attacco con la coda. Se riesce a far presa, può stritolare nello stesso round. Può anche provare a far partire una lotta con un'azione gratuita, senza provocare un attacco di opportunità.
  • Capacità magiche:
    • A volontà - maledire l'acqua
    • 3 volte al giorno - controllare l'acqua, nube di nebbia, oscurità profonda
    • 1 volta al giorno - blocca mostri, nebbia mentale, nube maleodorante, orrido avvizzimento, regressione mentale
  • Adattamento allo Stige (Str): I draghi dello Stige sono immuni agli effetti nocivi del Fiume Stige, e possono respirare sott'acqua.
  • Evoca mostri VIII (Mag): Una volta al giorno, un drago dello Stige grande dragone può evocare una seppia gigante immonda, 1d3 piovre giganti immonde o tojanida di taglia Grande, oppure 1d4+1 elementali dell'acqua di taglia Grande, squali immondi di taglia Enorme o coccodrilli giganti immondi. A parte i mostri disponibili per l'evocazione, questa capacità è identica all'incantesimo evoca mostri VIII (15° livello dell'incantatore).

Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License