Drago di Bronzo (Bronze Dragon)

Drago di Bronzo (Bronze Dragon)


I draghi di bronzo possiedono un forte senso della giustizia e non tollerano la crudeltà o l'anarchia di alcun tipo. Molti pirati o ladri hanno ricevuto una sonora lezione da parte di un drago di bronzo camuffato in maniera da innocua. I draghi di bronzo hanno anche un comportamento curioso e trovano infinitamente affascinanti le attività delle altre creature, in particolare degli umanoidi. Per poter studiare tali attività, si divertono ad assumere la forma di animali piccoli e amichevoli.

Habitat e tane

Ai draghi di bronzo piace stare nei pressi dell'acqua profonda, dolce o salata che sia, e li si trova nelle aree costiere temperate e tropicali, oltre che nelle isole. Spesso si immergono negli abissi, per rinfrescarsi o per andare in cerca di perle e tesori sommersi.

I draghi di bronzo preferiscono stabilire le loro tane in caverne accessibili solo all'acqua, ma le loro tane sono sempre asciutte: queste creature non depongono le uova sott'acqua né dormono, né ammassano i loro tesori tra gli abissi. Spesso, la tana di un drago di bronzo possiede un livello inferiore che si allaga con l'alta marea e un livello superiore che rimane costantemente all'asciutto.

I draghi di bronzo che vivono nei dungeon si insediano spesso nei pressi di torrenti o laghi sotterranei.

Tratti distintivi dei draghi di bronzo

Un drago di bronzo nella sua vera forma può essere riconosciuto dalle creste a coste scanalate che corrono dietro le guance e gli occhi. Le coste della cresta terminano in corna ricurve. Queste corna sono lisce, scure e ovali in sezione, e curvano di poco all'interno verso la colonna vertebrale del drago. Le corna più grandi crescono dalla cima del capo. Nei draghi più anziani, le corna più piccole spesso sviluppano punte secondarie. Il drago ha anche piccole corna nella mascella inferiore e nel mento.

Un drago di bronzo ha il muso a forma di becco e una lingua a punta. Possiede una piccola cresta sulla testa e una alta sul collo.

Un drago di bronzo ha i piedi palmati e le membrane interdigitali dietro gli arti anteriori. Le sue scaglie sono lisce e piatte.

Le scaglie di un cucciolo di bronzo sono gialle con sfumature verdi, e mostrano solo un'ombra bronzea. Non aappena il drago raggiunge l'età adulta, il suo colore si scurisce lentamente e assume una tonalità di bronzo più scuro e ricco. I draghi molto anziani presentano una sfumatura blu.nerastra all'estremità delle loro scaglie. Le pupille scompaiono con l'età, finché nei più anziani gli occhi non assomigliano a sfere verdi pulsanti. Intorno a loro si diffonde un aroma di spuma marina.

Quando le si osserva dal basso, le ali di un drago di bronzo mostrano delle macchie verdi sulle estremità posteriori. L'estremità inferiore della membrana alare si congiunge al corpo dietro le zampe posteriori, nel punto in cui la coda si unisce alla pelvi.

Per la maggior parte le falangi alari sono molto corte e formano un collare piuttosto ampio subito sotto il pollice alare. La falange più interna è la più lunga, e sostiene la maggior parte del peso delle ali, con il supporto di un olecrano alare modificato all'altezza del "gomito" dell'arto alare1. Questa disposizione consente al drago di usare le ali come grandi pinne sott'acqua. Un drago di bronzo può sbattere le ali quando è immerso e, letteralmente, volare mentre è in acqua.

Parametri fisici per taglia

Taglia Lunghezza complessiva Lunghezza corporea Lunghezza del collo Lunghezza della coda Larghezza del corpo Altezza in piedi Massima estensione alare Minima estensione alare Peso
Piccola 2,4 m 0,6 m 0,6 m 1,2 m 0,6 m 0,6 m 4,8 m 2,4 m 20 kg
Media 4,8 m 1,5 m 1,5 m 1,8 m 0,9 m 1,2 m 7,2 m 3,6 m 160 kg
Grande 9,3 m 2,7 m 2,7 m 3,9 m 1,5 m 2,1 m 10,8 m 5,4 m 1.250 kg
Enorme 16,5 m 4,8 m 4,5 m 7,2 m 2,4 m 3,6 m 18 m 9 m 10.000 kg
Mastodontica 25,5 m 6,9 m 6,9 m 11,7 m 3 m 4,8 m 24 m 12 m 80.000 kg

Abitudini

Un drago di bronzo passa gran parte del suo tempo in una forma che ha assunto, di solito quella di un animale piccolo o di un umanoide piuttosto anziano. Questo camuffamento consente alla natura curiosa del drago una possibilità di osservare il mondo senza attirare l'attenzione su di sé o disturbare il corso degli eventi. I draghi di bronzo danno grande valore all'ordine morale e all'altruismo.

Relazioni

I draghi di bronzo conducono un conflitto senza fine contro le creature marine malvagie, in particolare quelle che minacciano le coste, come sahuagin, merrow e scrag. A volte si trovano ad avere per vicini draghi neri o verdi. Anche se i draghi di bronzo si accontentano di vivere e lasciar vivere, raramente i draghi malvagi restituiscono il favore.

I draghi di bronzo si associano spesso agli altri appartenenti alla loro specie, il che li rende uno dei tipi più socievoli tra i draghi puri. Quando sono nella loro forma naturale, a volte nuotano o giocano insieme tra le onde. Quando assumono forme diverse, si radunano anche con maggior frequenza, in particolare quando osservano qualche avvenimento che trovano interessante. Trovano che l'arte militare sia affascinante, e molti si arruolano negli eserciti che combattono per giuste cause. In seguito, passano decenni a dibattere sul corso della guerra, sulle sue cause e sulle sue conseguenze.

Pur non mancando dell'orgoglio draconico, i draghi di bronzo si rallegrano della compagnia degli umani e di altri umanoidi. Considerano queste creature "inferiori" altrettanto meritevoli di sopravvivere e di essere felici rispetto a loro stessi. Quando è in compagnia di umanoidi, di norma un drago di bronzo assume forma umanoide, sia per ragioni pratiche (può essere molto difficile far entrare un drago di bronzo adulto dentro un capanno sulla riva del mare), sia per lasciare tranquilli gli umanoidi. I draghi di bronzo si divertono a mettere alla prova il senso civico di un forestiero fingendosi vagabondi squattrinati, marinai naufragati o ingenui ottentotti. Le creature prive di scrupoli che provano a ingannare, tiranneggiare, derubare o uccidere un drago camuffato si ritrovano presto ad affrontare rischi maggiori a quelli preventivati, nel momento in cui il drago rivela la sua identità. Le creature che si comportano in modo civile potrebbero non sapere mai che hanno incontrato effettivamente un drago di bronzo. Ciononostante, una buona condotta serve a guadagnarsi il rispetto del drago, e di solito viene rammentata, magari per essere ricompensata un giorno.

Molti draghi di bronzo tengono costantemente d'occhio i pirati, i disastri naturali e le navi in difficoltà. Molti marinai naufragati sono stati salvati dall'intervento puntuale di un drago di bronzo. Poiché queste creature di solito eseguono tali azioni mentre sono camuffate in altri aspetti, gli esseri salvati spesso non si rendono conto della vera natura del loro benefattore.

Corteggiamento, accoppiamento e prole

Il corteggiamento e l'accoppiamento tra i draghi di bronzo sono sempre questioni ponderate e dignitose. I draghi di bronzo si accoppiano per l'intera esistenza, e spesso, dopo la morte di un compagno, l'altro si rifiuta di cercare un sostituto. Badano sempre alle loro uova e ai piccoli, e li difendono combattendo sino alla morte, se necessario.

Alimentazione e tesoro

I draghi di bronzo si nutrono di piante acquatiche e di alcuni tipi di creature marine. Danno particolare risalto alla carne di squalo, e spesso trascorrono giorni in mare a caccia di squali. Banchettano anche, occasionalmente, con una perla. Frequentemente tengono delle perle nelle loro tane, sia come tesori, sia come spuntini. Ammirano anche gli altri tesori marini, come i pezzi di coralli rari e l'ambra. Sebbene non lo ammettano, il loro metallo preferito è l'oro, che non si ossida nelle loro tane.

Combattimento

Di norma i draghi di bronzo attaccano solo per autodifesa o per difendere chi non è in grado di difendere se stesso. Non amano uccidere le creature che non intendono mangiare, e si impegnano molto a evitare di uccidere gli animali che si limitano a difendersi. Di solito provano a distrarre con il cibo gli animali predatori, utilizzando il loro soffio di repulsione per tenerli a bada se le distrazioni falliscono. Contro nemici intelligienti, i draghi di bronzo provano generalmente a negoziare, ma tengono gli occhi aperti contro ogni doppio gioco.

Spesso un drago di bronzo concepisce un modo di vincere un conflitto senza infliggere danni, per esempio lasciano un nemico su un'isola senza mezzi di trasporto, oppure disalberando una nave in mare.


Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License