Drago Rosso (Red Dragon)

Drago Rosso (Red Dragon)


I draghi rossi, i più avidi tra tutti i draghi puri, cercano senza sosta di accrescere i loro tesori. Sono straordinariamente vanitosi, anche per gli standard draconici, cosa che si riflette nel loro comportamento orgoglioso e nella loro espressione sprezzante.

Habitat e relazioni

I draghi rossi amano i terreni montuosi, ma abitano anche le regioni collinari, le terre aspre e gli altri luoghi in cui possono appollaiarsi su uno spuntone e ispezionare il loro dominio. La loro predilezione per le montagne li porta spesso a scontrarsi con i draghi d'argento, che costituiscono il principale oggetto dell'odio dei draghi rossi. I draghi d'argento di solito riescono a sconfiggere in battaglia i draghi rossi, cosa che alimenta in questi ultimi la vampa del risentimento. I draghi rossi gareggiano di volta in volta per il territorio anche con i draghi di rame, i quali, essendo più deboli, sono spesso messi in difficoltà quando si tratta di sopravvivere ad uno scontro diretto.

Tana

Un drago rosso ambisce per la sua tana a una grande caverna che si estenda nelle viscere della terra. Le caverne con qualche attività vulcanica o geotermica sono le più apprezzate. A prescindere dall'aspetto della sua tana, tuttavia, il drago ha sempre nei paraggi uno spuntone roccioso da cui perlustrare in modo sprezzante il suo territorio.

I draghi rossi che vivono nei dungeon vanno in cerca di aree molto riscaldate o fiammeggianti per le loro tane. Poiché i dungeon di solito non hanno zone elevate che offrano viste panoramiche dei paraggi, i draghi rossi che vivono in tali posti spesso si insediano in spazi aperti o in aree con lunghi corridoi che offrano larghe vedute.

Tratti distintivi dei draghi rossi

Due corna massicce ricurve all'indietro svettano sul capo di un drago rosso. Queste corna possono essere dritte o curve, e di qualsiasi tinta dal bianco osso al nero notte. File di piccole corna corrono lungo la punta del cranio di un drago rosso, e il drago ha anche piccole corna sulle guance e sulla mascella inferiore.

Un drago rosso ha un muso a becco, con naso piccolo e corna sul mento. La lingua è biforcuta e nelle sue narici e nei bulbi oculari danzano spesso piccole fiamme quando il drago è adirato.

Il drago ha orecchie frangiate che tendono a fondersi con le corna delle guance man mano che il drago invecchia. I denti sporgono all'esterno quando la bocca è chiusa, e il drago rosso ha un unico collare rivolto all'indietro che comincia dietro la testa e corre fino alla punta della coda.

Le piccole scaglie dei cuccioli sono color scarlatto, lucide e accese. Verso il termine dell'età giovanile, le scaglie diventano di un rosso più cupo, e la trama lucida viene rimpiazzata da una rifinitura liscia e opaca. Quando il drago invecchia ancora di più, le scaglie diventano grandi, spesse e dure come il metallo. Le pupille di un drago rosso scmpaiono con l'età; i draghi rossi più anziani hanno occhi che sembrano sfere di lava fusa.

Un odore di zolfo e pietra pomice circonda i draghi rossi.

Un drago rosso ha le ali più lunghe tra tutti i draghi cromatici, sia in termini assoluti che in rapporto alla lunghezza corporea. Ciò è dovuto per lo più alla falange alare più esterna, che è molto lunga e conferisce all'ala un aspetto affusolato. La parte più lunga dell'ala si trova proprio all'estremità inferiore. L'estremità inferiore della membrana alare si attacca al corpo del drago sotto le zampe posteriori e ben al di sotto della coda. Le ali hanno una tinta bluastra o blu-nerastra lungo l'estremità inferiore (anche le creste del drago hanno una trama simile); il colore ricorda il metallo che brucia con una sfumatura blu in un fuoco.

Le grandi corna sulla testa di un drago rosso sono chiaramente distinguibili dal basso.

Parametri fisici per taglia

Taglia Lunghezza complessiva Lunghezza corporea Lunghezza del collo Lunghezza della coda Larghezza del corpo Altezza in piedi Massima estensione alare Minima estensione alare Peso
Piccola 2,4 m 0,9 m 0,6 m 0,9 m 0,6 m 0,6 m 6 m 2,4 m 20 kg
Media 4,8 m 1,8 m 1,5 m 1,5 m 0,9 m 1,2 m 9 m 3,6 m 160 kg
Grande 9,3 m 3,3 m 2,7 m 3,3 m 1,5 m 2,1 m 13,5 m 5,4 m 1.250 kg
Enorme 16,5 m 5,4 m 4,8 m 6,3 m 2,4 m 3,6 m 22,5 m 9 m 10.000 kg
Mastodontica 25,5 m 7,5 m 7,5 m 10,5 m 3 m 4,8 m 30 m 12 m 80.000 kg
Colossale 36 m 10,5 m 10,5 m 15 m 4,5 m 6,6 m 45 m 18 m 640.000 kg

Abitudini

I draghi rossi sono talmente avidi, feroci, vendicativi e avari che gli studiosi li considerano l'archetipo dei draghi malvagi. Anche i draghi rossi sono d'accordo con questa tesi. Ritegono di essere più vicini rispetto a tutte le altre specie agli ideali della natura e del comportamento draconico, e che il resto dei draghi abbia perso tale purezza.

I draghi rossi più giovani spesso vivono una vita dura. Le loro scaglie rosse fiammanti li rendono pericolosamente visibili nella maggior parte dei terreni, e pertanto essi trascorrono il giorno a strisciare sottoterra, e si avventurano all'esterno solo di notte. I draghi rssi più anziani, tuttavia, hanno un colore meno vivido, e sono anche più consapevoli del loro presunto status di campioni della razza draconica.

Tesoro

I draghi rossi sono i più ossessivi collezionisti di tesori tra i draghi puri. Bramano assolutamente tutti gli oggetti dotati di un valore monetario, e spesso sono in grado di valutare con assoluta precisione, sino all'ultimo pezzo di rame, solo con uno sguardo.

Ogni drago rosso conosce l'esatto valore degli oggetti che possiede, insieme al modo e al momento preciso in cui il drago ha ottenuto quell'oggetto e la sua collocazione precisa tra i tesori. I bardi narrano storie di ladri furtivi che hanno scatenato le ire di un drago rubando anche solo un unico ninnolo.

Tali storie trovano conferma nei fatti, almeno per quanto riguarda i draghi rossi. In alcuni casi, infatti, le storie sono anche troppo riduttive. Un drago rosso adulto può accorgersi della mancanza di una singola moneta del suo tesoro, e la sua ira anche nei confront dei furti più banali è leggendaria. Se possibile, il drago insegue e uccide il ladro, Se no, è certo che si infurierà, e seminerà morte e distruzione a qualsiasi città o villaggio in cui il ladro potrebbe essersi rifugiato.

Territorio

Tutti i draghi rossi sono solitari per natura e dotati di un fortissimo senso territoriale; tengono costantemente gli occhi aperti su qualsiasi tipo di intruso e sugli sconfinamenti da parte di altri draghi. Entrare nel territorio di un drago rosso sprovvisti di invito equivale a una richiesta di attacco. Nonostante la loro feroce indipendenza, tuttavia, i draghi rossi cercano sempre di essere informati sugli eventi del mondo esterno. Spesso si servono delle creature inferiori come informatori, messaggeri e spie. I draghi adottano invariabilmente atteggiamenti di superiorità verso questi servitori, e non esitano ad ucciderli e mangiarli quando sono forieri di cattive notizie.

Convinzioni e status

Un drago rosso è particolarmente interessato alle notizie sugli altri draghi rossi, soprattutto perché una preoccupazione principale è il suo status rispetto ai propri pari. E' facile ferire l'orgoglio di un drago rosso, poiché ogni sconfitta o insulto che rimane impunito provoca una perdita di status. Questo è uno dei motivi per cui i draghi rossi sono inclini alle ire distruttive. Un drago rosso di norma può recuperare parte dello status perduto quando provoca devastazione.

Ogni drago rosso crede fermamente che nessuna creatura meriti di tenere qualcosa per sé se non è abbastanza forte per difenderla. I draghi rossi applicano questa regola alla loro stessa specie. Di tanto in tanto, i draghi rossi percepiscono che in un membro della loro specie vi è una certa debolezza, e a costui non è consentito vivere. La vittima viene attaccata, e la sua tana spogliata dei tesori.

Corteggiamento

Il corteggiamento tra i draghi rossi può essere una questione pericolosa, poiché molti spasimanti vengono trattati come pericolosi rivali. Un corteggiamento funzionante, implica che un drago più giovane con uno status piuttosto alto tra i suoi pari si avvicini con attenzione a un drago più anziano. Le femmine hanno un ruolo più attivo durante il corteggiamento, ma anche i maschi a volte sono impgenati. Dopo l'accoppiamento, il drago più giovane viene di solito lasciato a guardia delle uova. Molti cuccioli stessi sono abbandonati a loro stessi. Di tanto in tanto, due genitori grossomodo della stessa età si accoppiano e accudiscono i cuccioli insieme.

E' raro che i draghi rossi combattano per un compagno. La maggior parte è sufficientemente saggia da sapere che ogni battaglia rischia di essere fatale, e abbandona con prudenza il campo quando si presenta un rivale più anziano.

Alimentazione

I draghi rossi sono prevalentemente carnivori, e il loro cibo preferito sono giovani umani o elfi. Il loro appetito per la carne umana è ben documentato. I draghi afermano con convinzione che questo tipo di carne ha semplicemente un sapore migliore. A volte costringono gli abitanti di un villaggio a sacrificare regolarmente delle pulzelle per loro.

Combattimento

I draghi rossi sono combattenti sicuri di sé, per i quali la ritirata o il compromesso non sono situazioni praticabili. Passano anni aformulare piani di attacco; non appena avvistano un nemico potenziale, scelgono soltanto una strategia e la mettono immediatamente in pratica. Essendo creature volanti rapide ma non particolarmente veloci, scelgono spesso di combattere sul terreno, quando questa opzione è disponibile. Lì i draghi rossi mostrano spesso una notevole mobilità sapienza tattica. Sono ottimi saltatori, e spesso balzano da fermi o prendono una breve rincorsa in volo per ottenere la migliore posizione possibile quando utilizzano incantesimi o armi a soffio. Qualsiasi drago rosso è ben conscio che il suo soffio fiammante può distruggere i tesori, e lo usa in modo giudizioso per evitare di incenerire i trofei di battaglia.

Nonostante la sua leggendaria ferocia, un drago rosso sa anche quando non è il caso di attaccare. Se riconosce la superiorità di un avversario, si ritira (riluttante) per combattere in un altro momento, se può far ciò senza perdere la faccia. Allo stesso modo, quando ha a che fare con un avversario palesemente inferiore, un drago rosso potrebbe provare a dileggiare o ingannare la creatura, costringendola a pagare qualche servigio o a fornire informazioni aggiuntive. Delle due l'una: o il drago ottiene ciò che vuole, oppure la creatura muore. Il drago non accetta alternative.

I draghi rossi non uccidono qualsiasi avversario incontrato in battaglia. Sempre consapevoli del loro status, spesso consentono che qualche sopravvissuto fugga e diffonda la notizia della vittoria del drago.


Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License