Drago Tartareo

Drago Tartareo


I draghi tartarei sono una specie di drago planare originaria delle Profondità Tartaree di Carceri. Si tratta quindi di creature native di un piano fatto di prigioni, allo stesso tempo custodi e prigioniere, che puntano come prede quegli abitanti più deboli di loro.

Aspetto fisico

I draghi tartarei sono magri fino all'osso, con scaglie coriacee poste a stretto contatto con una pelle dall'aspetto avvizzito. Le ali sono sbrindellate all'apparenza, anche se consentono loro di volare velocemente e con abilità. I denti e gli artigli sono lunghi e neri, mentre le scaglie disegnano una trama punteggiata di nero, grigio e verde oliva. Una luce verde spettrale guizza nei loro occhi, e le loro facce sembrano presentare sempre un ghigno beffardo.

Habitat

I draghi tartarei vivono in un'ampia varietà di habitat sul loro piano originario di Carceri, dalle giungle fumanti di Cathrys alle feroci montagne di Colothys. Allo stesso modo, quando riescono ad aprirsi un varco fino al Piano Materiale, sono in grado di adattarsi tranquillamente in molti luoghi, sia in superficie che sotto terra. Si rallegrano nel tentativo di riprodurre l'atmosfera carceraria del loro piano tutte le volte che si ritrovano sul Piano Materiale.

Alimentazione

I draghi tartarei sono abituati ad una dieta di carne immonda e anime condannate. Non sono amanti di altro tipo di cibo, ma possono sopravvivere praticamente mangiando qualsiasi cosa.

Combattimento

I draghi tartarei utilizzano le loro capacità magiche per dividere e imprigionare i loro avversari, provando a fronteggiarli uno ad uno quando è possibile. Usano la loro arma a soffio di gas per indebolire i nemici all'inizio del combattimento, poi il loro soffio di forza per togliere di mezzo i nemici più forti.

Le armi naturali dei draghi tartarei giovani e più anziani sono considerate come armi magiche ai fini di superare la riduzione del danno.

  • Arma a soffio (Sop): Un drago tartareo ha due tipi di arma a soffio: una linea di forza dirompente o un cono di gas che logora la volontà. Le creature entro il cono devono superare un tiro salvezza sulla Volontà per non subire l'effetto di una disperazione opprimente, che provoca una penalità di -2 a tiri salvezza, tiri per colpire, prove di caratteristica, prove di abilità e tiri dei danni per 1 round per categoria di età del drago.
  • Resistenza alla forza (Str): I draghi tartarei hanno un bonus razziale di +4 ai tiri salvezza contro gli incantesimi e gli effetti basati sulla forza.
  • Libertà di movimento (Sop): I draghi tartarei possono muoversi e attaccare normalmente nonostante qualsiasi magia che di norma impedisca il movimento, come ad esempio gli effetti di paralisi e gli incantesimi blocca mostri, lentezza, nebbia solida e ragnatela.
  • Forza di volontà (Str): I draghi tartarei hanno un bonus morale di +4 ai tri salvezza contro gli effetti di charme e compulsione.
  • Capacità magiche:
    • 1 volta al giorno - gabbia di forza, imprigionare, labirinto, sfera elastica di Otiluke

Bibliografia
1. Andy Collins, Skip Williams, James Wyatt Draconomicon — il Libro dei Draghi, Wizards of the Coast, 3 Edition & Hasbro, 2003

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License