Ecate (Hecate)

Ecate (Hecate)

Ecate e i suoi segugi infernali - by Jim Roslof

Scheda: Ecate


- Titolo: Signora della Notte
- Epiteti: -
- Livello di Potenza: ?
- Simbolo: Una luna crescente
- Piano di residenza: Baator, Minauros, Aeaea / Grigie Distese, Plutone, Aeaea
- Genere: Femmina
- Allineamento: Neutrale Malvagio
- Area di influenza: -
- Adoratori: -
- Allineamento dei chierici: LM, NM, CM, N
- Domini: Baator, Caos, Luna, Incantesimi, Male, Magia
- Pantheon: Greco
- Divinità alleate: -
- Divinità nemiche: -
- Arma preferita: -


Caratteristiche e adoratori

Dea neutrale malvagia della notte e della magia, Ecate è chiamata Dea della Luna Oscura, Signora dei Crocicchi, Temibile Dea della Notte. Figlia dei titani Creio e Euribia, si tratta di una divinità da tenere in considerazione: il suo potere è quasi grande quanto quello che un tempo detenevano i suoi genitori; famosa in particolare per le sue abilità nella magia, è adorata da tutti gli incantatori non divini che seguono il pantheon greco, dato che per essi è la fonte di tutta la magia arcana; patrona specialmente di chi lavora con la magia nera e di chi usa la magia per il proprio guadagno, Ecate ai suoi discepoli chiede timore e reverenza: tra di essi spiccano maghi e stregoni, ma non mancano ladri, cacciatori e assassini. Ecate, infatti, è sottile come un serpente e pericolosa come un lupo famelico e questo ben si accorda con la furtività ladresca e la spietatezza dei sicari. In accordo con queste caratteristiche, inoltre, ella mette in moto piani che pochi possono individuare e gioca con gli eroi come fossero pedine.

Ecate è nota anche per attributi positivi: la sua arguzia e la sua eloquenza sono tali che si dice che abbia insegnato ad Apollo un po' della sua arte. E' conosciuta anche come dispensatrice di cibo, ricchezze e altri beni, e come protettrice dei bambini.

Dogma

Scaltra ma prudente, la dea predica l'abbandono alle gioie dell'abbondanza (poco importa il mezzo con cui ce le si procura), ma mantiene in guardia dai pericoli della devastazione e della follia: ogni saggio mietitore o cacciatore fa in modo che rimangano dei semi e degli animali per l'anno a venire.

Reami

Ecate è una dei pochi poteri che mantengano un reame principale su un piano (le Grigie Distese) ed un altro regni da un'altra parte (Baator), ma non si conosce il motivo di ciò: forse si tratta di una scelta tattica; forse, invece, Ecate trae il suo potere da entrambi i piani e lo usa poi per sfamare i suoi adoratori.

Non dimentichiamo che l'astuzia è una qualità, così come l'impegno e la costanza. Se uno è in grado di procurarsi di che vivere tramite il sotterfugio, non vuol dire che si è meritato quello che ha guadagnato, anche se con metodi non convenzionali?1

Relazioni con altri poteri

Ecate ha una storia con Loki, ma non ha veri alleati fra i poteri con l'eccezione di Persefone. Apollo la rispetta, ma non ne cerca la compagnia, mentre gli altri Olimpici vanno da lei in cerca di consigli, di tanto in tanto, ma non si associano a lei per più tempo di quanto occorra. Forse per incoraggiare più visitatori, Ecate ha quasi sempre un dono per qualunque potere le faccia visita: molto rilevante in questo senso, ad esempio, è l'Occhio di Grumsh, quello cavato dal dio elfico Corellon Larethian: se il dio degli orchi riuscisse a seguire gli indizi che ella ha lasciato per lui, potrebbe perfino essere in grado di riprenderselo.


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License