Erin Darkflame Montgomery, factol dei Sensisti

Erin Darkflame Montgomery, factol dei Sensisti

Erin Darkflame Montgomery, factol dei sensisti - by Tony Diterlizzi

Statuaria, intelligente, sensuale, Erin Darkflame Montgomery è una donna davvero unica. Dotata di una personalità sfaccettata e complessa, ha imparato con il tempo a comprendere e sfruttare gli intrighi, gli intellettualismi e i pericoli di Sigil. Sebbene sia di media altezza, la combinazione creata dalla sua personalità solare, i suoi vividi occhi verdi ed i suoi corti capelli rossi la rendono indimenticabile per chi la incontra. Sebbene sia così intrigante, dimostra di essere semplicemente una persona equilibrata e per nulla vanitosa.

Erin nacque nelle Terre Esterne, nelle terre di Tir na Og. Qui il suo retaggio filosofico, il suo talento psionico (scoperto in gioventù) e il suo buon cuore la portarono a divenire chierica di Diancecht, dio celtico della guarigione. Per molti anni servì il suo dio, curando chiunque si presentasse da lei. Essa non aveva nemici o amici, ma si concentrava solamente sul dolore e sulla sofferenza degli altri. Questo comportamento ben si sposava con le caratteristiche del piano che abitava, in perenne equilibrio tra bene e male, ordine e caos.

Fu a causa della Guerra Sanguinosa che la sua pacifica esistenza venne sconvolta. Ciò avvenne quando un Tanar'ri pensò che un’incursione nelle Terre Esterne sarebbe stata vantaggiosa per la fazione per cui combatteva. Il demone però si sbagliava, gli abitanti del Piano riuscirono a respingere l'invasione dei Tanar'ri. Ma questo non è tutto, alcuni Tanar'ri sopravvissuti attaccarono la città natale di Erin. Sebbene gli abitanti del borgo furono capaci di vincere la battaglia, i feriti furono così tanti che i poteri di Erin furono messi a dura prova. Stremata, non fu capace di curare alcuni invasori, incluso Za'rafas, il prediletto di uno dei Signori dell'Abisso. I demoni sconfitti che tornarono nell'Abisso indicarono Erin come la responsabile della morte di Za'rafas, e la cosa le creò molti nemici in quel Piano, così che di tanto in tanto vengono inviati alcuni assassini per cercare di fargliela pagare. Preoccupata per le sorti del suo villaggio, Erin decise di andarsene portando il suo pericolo con sé, lontano da parenti e amici.

Solo gli dei sanno cosa fece in seguito, ma è certo che da qualche parte essa acquisì il titolo di Lady Montgomery dei Cavalieri Skylariani ed ebbe a che fare con la Pax Imperica, un qualche regno di qualche luogo del Piano Materiale. Fu ipnotizzata dal loro credo, dalla facilità con cui vivono il piacere nella loro esistenza. Sviluppò un apprezzamento per i vini pregiati e cibi prelibati, promosse il suo crescente desiderio di intrattenimento, sempre più stimolante per la sua persona, volgendo verso la decadenza come stile di vita lussurioso ed anche sadico, assistendo a lotte tra gladiatori che spesso si concludevano con la morte.

Cuatha Da'nanin era uno schiavo nella corte reale, di cui Erin era una favorita - nonché abituale - ospite. Ella fu catturata dalla sua visione : un mezzelfo alto, dal corpo muscoloso ed aitante che armonizzava le migliori caratteristiche fisiche di elfi ed umani. I suoi occhi, che per primi hanno catturato di lei l’attenzione, erano di un verde straordinario - così come i suoi stessi occhi, che ella pensava di vederseli rispecchiati ogni volta che incrociava lo sguardo di Da'nanin. Ma l'immagine che quegli occhi compassionevoli riflettevano invece era sgradevole : una donna orgogliosa, sadica, egoista ed arrogante. Erin aveva ancora il buonsenso di provare vergogna ogni volta che guardava Da'nanin, per un periodo lei lo evitava accuratamente. Fino al giorno in cui venne chiamata per l'intrattenimento serale conosciuto come lo Spit, un circo delle atrocità nel quale il mezzelfo partecipava e non poteva sperare di sopravvivere. Anche se lei aveva già assistito - e persino partecipato - agli orrori dello Spit molte volte in passato, quella sera non aveva alcun desiderio che finisse in quel modo orribile per lui. Erin guardò alla sua breve vita e vide ciò che era diventata. Un tempo era stata una donna che aveva giurato di curare tutto ciò che è male, anche verso i suoi nemici più terribili. Ora, era divenuta partecipante consenziente alla morte di schiavi, costretti a combattere fino alla fine. C'era ancora abbastanza del suo passato in lei da farle provare vergogna per ciò che era diventata, pertanto liberò in segreto Da'nanin per poi utilizzare una chiave per aprire un portale verso Sigil dove fuggirono; da quel giorno divennero amanti.

Qui si unì ai Sensisti: la filosofia della fazione si fondeva bene con la sua mentalità e la sua grande bellezza. Essa non si dimostrò edonista, cosa che aveva portato alla perdizione molto più di un sensista poco attento: dimostrò piuttosto di aver compreso che l'esperienza significava molto di più del piacere e che i sensi erano la via da percorrere per la vera conoscenza. Erin imparò in fretta ed ebbe modo di conoscere maestri, amanti e potenti signori tra gli altri che la circondavano nella Gabbia. Inoltre, la sua grazia, bellezza e abilità diplomatica le permisero di accrescere ulteriormente il suo potere.

Ora Erin è la factol dei Sensisti. Qualcuno dice che la cosa è dovuta semplicemente al fatto che si tratta di una bellissima donna, ma molti tra coloro che dicono ciò lo fanno perché hanno subito cocenti smacchi da quella donna affascinante ed intelligente. La sua posizione è salda, talmente forte che non si preoccupa nemmeno di vestire armature magiche o utilizzare altre protezioni. Sigil e la sua reputazione sono sufficienti a proteggerla. Già, la sua reputazione: un momento dolce e simpatica, spietata un minuto dopo. La maggior parte dei Sensisti la adorano, per questo chiunque deve fare molta attenzione a sfidarla apertamente. In parte per il suo fascino ed in parte per la sua furbizia, Erin ha una certa influenza presso la Sala degli Oratori. I Segnati tendono spontaneamente ad essere d'accordo con lei così come i Governieri, ma Erin è capace di ottenere anche il supporto dei Xaosicisti e dei Depressi quando è necessario.

Anche Da'nanin ha aderito alla fazione come consorte di lei, aiutandola nella rapida ascesa al potere; ora agisce come suo braccio destro. Il mezzelfo è interessato a tutti i tipi di visitatori, in particolare avventurieri e viaggiatori di terre straniere - anche i Primevi sono soggetti a ricevere accoglienza da parte sua, che si dimostra alquanto disponibile rispetto allo standard sigilliano.

Gallery

"Executive Gossip", Shemeshka l'Arcanaloth e Factol Erin Montgomery si occupano di affari all'Opera - by steelgrave (Shaun)


Bibliografia
1. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting Sigil and Beyond, TSR, 1994-04, (cod. 2600)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License