Esemplari, Razze Immortali dei Piani

Esemplari, Razze Immortali dei Piani

"Signora del caos" (dal forum UO, "Signora del caos - outlands, fazioni, allineamenti") - by Nuvola

Caratteristiche

Sebbene esistano dozzine o centinaia di razze originarie dei Piani Esterni, alcune di esse sono privilegiate per potenza e origini. Si tratta degli Esemplari, razze che sono esistite dall'inizio del tempo e che esisteranno fino a che i conflitti cosmici tra caos e legge, bene e male, continueranno a infuriare.

Queste creature non sono fatte semplicemente di carne ed ossa come qualsiasi stordito primino. Sono incarnazioni viventi dei principi fondamentali del multiverso, manifestazioni divine dell'anima dei mortali. Il loro potere è immenso, i loro scopi insondabili. Sono i signori del Piano dove vivono, ma sono anche estensioni del Piano stesso. Cosa sarebbero i tanar'ri senza l'Abisso? Cosa sarebbe il Monte Celestia senza gli arconti?

La Scintilla [1]

"Scintilla" è il termine comunemente usato per indicare quella porzione condensata di energia planare che renderebbe gli esemplari tali. Questa essenza condensata verrebbe "prelevata" da un dato Piano al momento della formazione di un nuovo membro di una razza esemplare e canalizzata nel corpo del supplicante o del mortale, permettendogli di ottenere una nuova forma. Ogni esemplare nato da un supplicante o fortemente connesso al proprio Piano possiede la sua scintilla, come angeli, arconti, baatezu e tanar'ri per esempio.

Questa essenza, quando si fonde con un mortale o un supplicante, si lega alla loro anima e concede loro nuova forma e nuovi poteri associati alla loro data razza. Più progrediscono verso la vera natura del loro Piano, più la loro scintilla si concentra e più potere il portatore può attingere da essa. Tuttavia, una scintilla non può essere nascosta facilmente; è come se brillasse attraverso sia la forma fisica che spirituale, e chiunque altro portatore di una scintilla può riconoscere gli altri portatori e capire a quale Piano siano associati. Una scintilla può essere abbandonata volontariamente dal suo portatore, trasferita dalla propria anima ad un'altra oppure abbandonata del tutto; ma questo processo separa il portatore dal nucleo della propria essenza, portandolo inevitabilmente a tornare alla propria forma originale se non recupera la propria scintilla prima che il suo potere vada a svanire; similmente, la scintilla cambia e influenza il suo nuovo portatore in varia misura con la propria natura del Piano d'origine. Ma una scintilla semplicemente rimossa e non trasferita non può sopravvivere senza un'anima che la contenga, a meno di condizioni eccezionali, finendo in breve tempo dispersa e perduta come accade ai supplicanti che muoiono fuori dal loro Piano.

Razze e stirpi

Un babbo potrebbe pensare che esistano svariate razze distinte di Esemplari per ciascun Piano Esterno, ma si sbaglierebbe. Per esempio, esiste una sola razza baatezu. Uno spinagon e un gelugon appartengono alla stessa razza, anche se hanno forme, poteri e mentalità completamente diverse. E l'uno può, col tempo, diventare l'altro… ma sarebbe sempre un baatezu. Gli Esemplari cambiano forma come un mortale potrebbe cambiare pettinatura. Semplicemente, ciascuna forma esemplifica un aspetto dell'allineamento etico e morale della razza.

Ma a questo punto si rende necessaria un'importante precisazione. Benché, infatti, generalmente vi sia una sola razza esemplare per ogni Piano Esterno, è pur vero che per alcune di queste razze sembrano esistere varie stirpi o tipologie. Riprendendo l'esempio precedente: i baatezu non esauriscono le file della razza diabolica; vi sono, ad esempio, anche i Forgiati dall'Inferno. Allo stesso modo, i demoni comprendono diverse stirpi distinte, fra cui i tanar'ri, gli obyrith e i loumara. Ciascuna stirpe, a sua volta, comprende varie sottorazze; ma mentre le sottorazze di una stessa stirpe possono mutare l'una nell'altra con il tempo, non sembra che sia possibile passare da una stirpe all'altra.

Eccezioni e controversie

Se già la storia delle tipologie vi sta facendo diventare sballati, cari storditi, sappiate che la cantata non finisce qui.

Le stirpi, seppur diverse, appartengono comunque ad una razza unica e ben precisa. Ma sui Piani Esterni ci sono anche razze che non sembrano poter essere ricondotte a nessuna origine comune ma che sono comunque molto simili fa loro per quanto riguarda l'affinità ad un dato credo. Potrebbe trattarsi di semplice adattamento: esattamente come accade agli animali del primario che, pur appartenendo a specie diverse, devono fronteggiare le medesime condizioni e quindi sviluppano adattamenti simili: pensa ai pesci e ai delfini, per esempio. Tutto ciò non pone alcun problema pratico, di fatto, e certamente uno sgherro che si ritrovi bloccato nell'Abisso non si occuperà di simili questioni. Tuttavia molti Guv - e più in generale vari barbagrigia - si arrovellano cercando di capire quali razze, oltre agli esemplari accertati, possano davvero essere considerate esemplari a loro volta.

Ecco qualche esempio in merito:

  • In tempi antichi, sembra che Baator fosse abitato dai cosiddetti Baatoriani Antichi. Lo stesso dicasi per Mechanus: certamente i Modron sono gli esemplari di quel piano; ma gli inevitabili, altrettanto legali, come vanno considerati?1
  • Gli Esemplari della Neutralità sono senza dubbio i Rilmani. Anche gli Eoni, però, sembrerebbero meritare uno status analogo.
  • Sui Piani del Caos le cose sono - com'è ovvio - anche più confuse: comunemente, gli slaad sono considerati gli esemplari del Limbo ma anche i protean sembrano avere le carte in regola per rivendicare quella qualifica. Gli esemplari dell'Abisso, sono i demoni, e fra loro i tanar'ri sono certamente i padroni. Ma che dire degli antichi qlippoth, ormai pochi ma ben più antichi della vita mortale e degli stessi dèi?

Inoltre, vi sono alcune stirpi di razze esemplari che, oltre al normale percorso di trasfigurazione dai supplicanti o di promozione/evoluzione/illuminazione, possono essere procreati e nascere da altri della propria stirpe. Questo riguarda un gran numero di stirpi esemplari. Tra gli immondi, gli individui nati in modo "naturale" e non creati o evoluti da supplicanti o dal piano stesso vengono chiamati dispregiativamente "stirpeviva".

Le razze esemplari

I Diavoli, sono originari di Baator, il piano della legge e del male. La stirpe diabolica più diffusa è qulla dei baatezu. La società baatezu è strettamente irreggimentata in una gerarchia ferrea che ha lo scopo di permettere ai più forti e astuti di governare i deboli per raggiungere i propri scopi. Una serie di grandi Ministeri, controllati dagli Otto Oscuri, regola ogni aspetto della vita baatezu.

I Modron sono originari di Mechanus, il piano dell'ordine assoluto. Sono suddivisi in varie caste, ciascuna dedicata a un ruolo specifico e con una posizione specifica all'interno della gerarchia. Ogni modron all'interno di una casta è uguale, e ciascuno è in grado di svolgere il suo compito nel modo migliore. Non hanno sentimenti ne emozioni; l'ordine e l'efficienza dei Modron è insuperabile.

Gli Arconti sono originari di Mount Celestia, il piano della legge e del bene. Ogni arconte è dedicato al raggiungimento della perfezione spirituale attraverso un sentiero di illuminazione. Ogni volta che un arconte raggiunge una nuova vetta di comprensione può cambiare forma e avvicinarsi sempre di più alla perfezione.

I Guardinal sono originari di Elysium, il piano del bene assoluto. Hanno forme simili ad animali, che rappresentano il loro ruolo all'interno della razza. Sono i più fieri avversari del male in ogni forma e luogo, e non si lasciano rallentare da concetti di legge o caos nella loro lotta per il benessere di tutte le creature mortali.

Gli Eladrin sono originari di Arborea, il piano del caos e del bene. Sono paladini della libertà individuale e non rientrano in uno schema preciso. Ogni eladrin porta avanti i suoi scopi da solo, o con la cooperazione volontaria di altre creature che condividono i suoi ideali.

Gli Slaad sono originari del Limbo, il piano del caos assoluto. Gli slaad assomigliano a enormi, gonfi rospi di colore differente a seconda del loro potere - con qualche eccezione. In effetti, gli slaad si confrontano esclusivamente in base alla legge del più forte, ma a parte questo sono le creature più imprevedibili del cosmo.

I Demoni sono originari dell'Abisso, il piano del caos e del male. Ogni demone è un pericoloso assassino, alimentato da una rabbia bruciante verso tutto ciò che esiste. Sono creature distruttive che si fermano solo davanti a un potere più grande del loro. Fortunatamente, gran parte dell'enorme numero di demoni esistenti passa l'eternità a combattere i propri simili. La più diffusa fra le attuali stirpi demoniache è quella dei Tanar'ri

Gli Yugoloth sono originari delle Distese Grigie, il piano del male assoluto - però gran parte di loro attualmente vive sul piano di Gehenna. Lo scopo degli yugoloth non è niente di meno della diffusione del Male all'intero multiverso. Sono maestri dell'intrigo e dei sotterfugi, e si dice che abbiano un artiglio in tutti i luoghi di potere dei Piani.


Inoltre, si possono annoverare anche altre razze tra quelle Esemplari, anche se non rappresentano idealmente i principali allineamenti etici all'interno del Grande Anello. Ad esempio:

I Rilmani sono i guardiani dell'Equilibrio e i rappresentanti della Vera Neutralità; sono originari delle Terre Esterne, e anche se sembra vivano appartati dalle vicende dei piani, in realtà agiscono nell'ombra per preservare l'Equilibrio tra le forze contrapposte che costituiscono l'intero Multiverso.

Gli angeli, i servitori della causa del bene che rappresentano e difendono tutti i piani Superiori.

I malvagi e feroci immondi originari del piano di Carceri, guardiani e castigatori di chiunque entri a Tartaro.

Gli Inevitabili sono una razza Esempare di costrutti relativamente giovane, originari del piano di Mechanus e portavoce della Legge nel Multiverso.


Le razze Esemplari non sono, come si potrebbe pensare, limitate ai soli Piani Esterni; anche i Piani Interni annoverano razze Immortali che incarnano l'essenza del proprio piano, nonostante (per quel che ci è dato sapere) non arrivino a mutare la propria essenza come accade con le altre razze Esemplari; ma, si sa, i Piani Interni sembrano appoggiarsi a principi e leggi diverse rispetto al Grande Anello dei Piani Esterni.

I Genii sono l'incarnazione dei Piani Interni Elementali, in maniera differente ma forse più profonda rispetto alle altre creature elementali.


Bibliografia
1. Tratto da "Spark" su "www.rilmani.org/timaresh" - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License