Fauce Gorgogliante (Gibbering Mouther)

Fauce Gorgogliante (Gibbering Mouther)

Fauce e Globo Gorgogliante in 4a edizione - by Peter Venters

Una Fauce Gorgogliante è un'aberrazione che assomiglia ad un'ameba grande quanto un uomo, coperta di bocche e di occhi.

Ecologia

Le Fauci Gorgoglianti desiderano solo mangiare e mangiano quello che possono digerire, sia esso animale, vegetale o minerale, spogliando voracemente le aree vicino alle loro tane. Si nutrono principalmente di sangue e altri fluidi corporei, e preferiscono prede senzienti, ma i loro enzimi digestivi alla fine digeriscono tutto: alcuni organi del corpo (vedi sotto), smalto dentale, diamanti, adamantio, mithral e vetro. Gli individui di questa razza che abitano nei pressi di un cancello per il Reame Remoto possono sussistere per lunghi periodi senza nutrirsi, assimilando invece le energie della macchia cerebrotica che emana dal piano alieno.

Le Fauci Gorgoglianti si riproducono per scissione asessuata. Quando esse hanno raggiunto l'apice della loro salute (punti ferita massimi) si dividono in due nel corso delle successive quattro ore e danno luogo alla creazione di due nuove Fauci; ognuna possiede la metà delle dimensioni e del numero di bocche e di occhi del suo genitore. Le giovani Fauci cercano quindi un proprio territorio, raggiungendo la maturità in 3-6 mesi. Le Fauci Gorgoglianti più grandi si riproducono in modo simile, ma mentre una metà mantiene la conoscenza e le capacità del suo genitore l'altra diventa una normale Fauce Gorgogliante. Si ritiene che, se due Fauci Gorgoglianti si toccano, possono fondersi in un solo essere più grande.

Le Fauci Gorgoglianti sono creature innaturali, poco adatte al Primo Piano Materiale. Esse tendono a spogliare completamente i loro territori da qualunque risorsa e, alla fine, a morire di fame, anche se possono stabilire popolazioni nidificanti stabilmente nelle paludi lussureggianti. Più comunemente, vengono usate come guardie da maghi malvagi o culti empi, e nutriti con sacrifici regolari di criminali o prigionieri.

Ambiente

Le Fauci Gorgoglianti tipicamente abitano fetide paludi e caverne sotterranee; odiano il calore eccessivo e il sole. Esse, per esempio, sono comuni nelle vicinanze di Chetanicatla, nella Giungla di Amedio, nel mondo primevo di Oerth,

Caratteristiche fisiche tipiche

Le Fauci Gorgoglianti sono viscide masse stillanti di carne ocra o verde con occhi e bocche galleggianti nella massa amorfa. L'odore di ammoniaca e altre sostanze chimiche nocive le circonda. Se esse giacciono con occhi e bocche chiusi, assomigliano a mucchi di terra bagnata. Nel Manuale dei Mostri II [11] è scritto che possiedono cervelli nascosti nei centri dei loro corpi, dove sono difficili da colpire, ma L'Ecologia della Fauce Gorgogliante (The Ecology of Gibbering Mouther [10] ) contesta questo punto, affermando invece che il loro sistema nervoso è distribuito in tutta la loro massa.

I loro occhi, i denti e il sistema nervoso provengono dalle loro vittime, e di solito appartenevano originariamente a molte specie diverse. Poiché la Fauce preserva il tessuto nervoso delle sue vittime, coloro che vengono uccisi dalle Fauci Gorgoglianti non muoiono mai effettivamente e non possono essere resuscitati o reincarnati fino a che la Fauce che li ha divorati (e la sua discendenza) non sia stata distrutta.

Se necessario le Fauci Gorgoglianti possono diventare anaerobiche, in modo che siano impossibili da soffocare.
Le Fauci Gorgoglianti riscaldano la pietra nelle loro immediate vicinanze e hanno la capacità (grazie a vari acidi secreti dal loro corpo) di trasformare temporaneamente anche la roccia più dura in una sostanza con la consistenza delle sabbie mobili. Possono sputare una sostanza chimica volatile (ioduro di ammonio) che brucia in un lampo brillante al momento dell'impatto, producendo luce accecante e poco altro.

Allineamento

Le Fauci Gorgoglianti sono neutrali come allineamento.

Società

La maggior parte delle Fauci Gorgoglianti sono esseri solitari e troppo folli per avere società riconoscibili. Evitano gli altri membri della loro specie.

Religione

Non c'è alcuna indicazione che le Fauci Gorgoglianti sono creature pie, anche se ci sono almeno due esempi di Fauci Gorgoglianti adorate come divinità dal popolo degli Olman su Oerth: una in Il Santuario Nascosto di Tamoachan [12] è identificato con la dea Tlazoteotl; la seconda è la Fauce Gorgogliante Maggiore, Xuxeteanlahucuxolazapaminaco in La Fratellanza Scarlatta, che è diventata dio-re della nazione di Chetanicatla nella giungla di Amedio a Oerth.

Si ritiene che le Fauci Gorgoglianti discendano dai Globi Gorgoglianti [5], che si dice siano stati creati dalla Grande Madre venerata dai beholder.

Lingua

Le Fauci Gorgoglianti urlano e farfugliano costantemente in qualunque sia la lingua comune locale, ma le loro parole sono casuali, un folle balbettio a cui risulta impossibile dare un senso razionale. Le loro voci sono una miscela di suoni umani, versi di animali, e delle voci di qualsiasi altro essere a cui abbiano rubato gli apparati vocali nel corso degli anni.

Storia editoriale

Fauce Gorgogliante - by Erol Otus

La Fauce Gorgogliante è stata introdotta nel Santuario Nascosto di Tamoachan [12], dove è evidentemente stata interpretato dal locale popolo Olman come incarnazione di Tlazoteotl, dea della terra. Le statistiche di quel libro sono state ristampate nella 1^ edizione del Manuale dei Mostri II [11].

Un'ecologia della Fauce Gorgogliante è stata tratteggiata da Nigel D. Findley in Dragon # 160 [10]. Findley descrive una chiesa il cui tesoro è stato custodito da una Fauce Gorgogliante in un brano di narrativa breve.

La creatura è stata per lo più ignorata nella 2 ° edizione di AD & D fino a che Wolfgang Baur non l'ha inclusa nel suo Montagna Assassina [9] per l'impostazione di Al-Qadim. In quel libro, una Fauce Gorgogliante viene convocata (usando "i migliori scritti sinistri mai letti") da un Sha'ir (un mago che ottiene i suoi incantesimi da Genii alleati) e utilizzata come punizione raccapricciante per i santi assassini che violano i comandamenti del loro ordine. L'ordine si riferisce alla Fauce come Shakashik (molti clamori) o Al-Bakbuk (il chiacchierone); il buco in cui è rinchiusa è chiamata la Fossa delle Mille Voci. Le statistiche di questa Fauce Gorgogliante sono state ristampati nel Monstrous Compendium Annual Volume One [7].

Una Fauce Gorgogliante ha fatto la sua comparsa successiva in I Cancelli di Firestorm Peak [6] di Bruce R. Cordell , dove la sua razza è stata definita come nativa del Reame Remoto, diffusasi nel Primo Piano Materiale da un "Vasto Cancello" situato sotto la montagna.

Ne La Fratellanza Scarlatta Sean K. Reynolds ha incluso le statistiche per una "Fauce Gorgogliante Maggiore", il dio-re Xuxeteanlahucuxolazapaminaco di Chetanicatla.

Nella 3^ edizione di D&D, la Fauce Gorgogliante è meno esoterico di quanto non fosse nella 2^ edizione, in quanto è stata inclusa nel primo Manuale dei Mostri [4] rilasciato per quella edizione del gioco. In Signori della Follia (Lords of Madness [3]) si afferma che le Fauci Gorgoglianti discendano da mostri più potenti, noti come Globi Gorgoglianti (Gibbering Orbs) ed inizialmente descritti in Epic Level Handbook [5]. Si suggerisce che anche i beholder discendano dai Globi Gorgoglianti, rendendo i beholder e le Fauci Gorgoglianti una sorta di cugini. Una versione riveduta della Fauce Gorgogliante è apparsa a pagina 150 di Signori della Follia (Lords of Madness), incorporando un ufficiale errore di stampa.

Schede e Punteggi

Pagine correlate


Bibliografia
2. Mearls, Schubert, Wyatt, Dungeons & Dragons 4 – Manuale dei Mostri, Wizards of the Coast, 25 Edition e Hasbro, 2008-06
3. Baker, Rich, J. Jacobs, S. Winter, Lords of Madness: The Book of Aberrations, Wizards of the Coast e Hasbro, 2005-04
4. Skip Williams, Dungeons & Dragons 3.5 – Manuale dei Mostri, Wizards of the Coast, 25 Edition e Hasbro, 2003-07
5. Andy Collins, Bruce R. Cordell, Manuale dei Livelli Epici, Wizards of the Coast, 25 Edition e Hasbro, 2002-07
6. Bruce R. Cordell, The Gates of Firestorm Peak, Wizards of the Coast e Hasbro, 2002-07
7. David Wise, Advanced Dungeons & Dragons 2ed Monstrous Compendium Annual vol.1, TSR, Wizards of the Coast, & Hasbro, 1994-12 (cod. 2145)
8. Ed Greenwood, Jeff Grubb e Don Bingle, Forgotten Realms Campaign Setting, Wizards of the Coast e Hasbro, 1993-06
9. Wolfgang Baur, Assassin Mountain (ALQ2), Wizards of the Coast e Hasbro, 1993-01
10. Nigel D. Findley, The Ecology of the Gibbering Mouther in Dragon Magazine #160, TSR, Wizards of the Coast e Hasbro, 1990-08
11. Gary Gygax, Advanced Dungeons & Dragons 1st ed. – Monster Manual 2, TSR, 1983-12, (cod. 2016)
12. Harold Johnson, Jeff R. Leason, The Hidden Shrine of Tamoachan (C1), TSR, 1979-12 (cod. 9032)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License