Figlio di Atropal (Atropal Scion)

Figlio di Atropal (Atropal Scion)


I figli di atropal sono coaguli di carne divina a cui viene data forma e animazione da maligni dei della morte.

Aspetto fisico

Un figlio di atropal - autore ignoto

La grossa testa calva di questa creatura è posta sopra un corpo umanoide bagnato, raggrinzito e rigonfio. Gli occhi sono vitrei e vuoti. Le braccia sono troppo magre, e le sue minuscole mani terminano in unghie terribilmente affilate; le gambe sono atrofizzate, arti morti che penzolano inutilizzati sotto la creatura.

Origini e allineamento

Quando una divinità nata morta si anima spontaneamente come non-morto, nasce un atropal. Se quell'abominio viene sconfitto, ma ne resta un qualsiasi resto o frammento di carne, da qui può animarsi un figlio di atropal, diminuito di potere rispetto alle sue origini divine, ma non per questo meno colmo d'odio.

I figli di atropal sono sempre di allineamento caotico malvagio.

Linguaggi

I figli di atropal parlano Comune, Abissale, Infernale e Celestiale.

Consuetudini e scopi

Un figlio di atropal è una potenza da temere e, una volta animato nel mondo, cerca il potere sulla vita e la non vita in un'incessante lotta per il dominio che solo i suoi tessuti senza vita sono in grado di sostenere.

Combattimento

Un gelo in grado di ghiacciare l'anima anticipa e segue un figlio di atropal. L'energia vitale delle creature eroiche viene soppressa nella sua aura maledetta, e la forza vitale delle creature inferiori totalmente estinta. Dirige poi le sue capacità magiche e lo sguardo mortale su quegli avversari che la sua mera presenza non riesce a eliminare.

  • Sguardo mortale (Sop): Morte, raggio di azione 15 metri; Tempra CD 19 nega. La CD del tiro salvezza è basata sul Carisma. Gli umanoidi che muoiono per questo attacco vengono trasformati in wight 24 ore più tardi.
  • Aura di energia negativa (Sop): Un'aura di energia negativa del raggio di 18 metri circonda un figlio di atropal. Tutti i non-morti nell'aura (compreso il figlio di atropal) sono considerati come se avessero resistenza allo scacciare +4 e guarigione rapida 5. Le creature viventi nell'aura sono considerate come se avessero due livelli negativi a meno che non dispongano di qualche tipo di protezione dall'energia negativa o di protezione dal male. Le creature con 2 o meno DV cadono morte all'interno dell'aura di energia negativa (e, a scelta del figlio di atropal, si animano come wight sotto il suo comando 1 minuto dopo).
  • Intimorire non-morti (Sop): Un figlio di atropal può intimorire o comandare non-morti come un chierico dello stesso livello dei DV posseduti dal figlio di atropal.
  • Capacità magiche (9° livello dell'incantatore):
    • 3 volte al giorno - animare morti, cono di freddo (CD 18), creare non-morti, dissacrare, dissolvi magie, invisibilità, parlare con i morti, spostamento planare, teletrasporto.
  • Grazia sacrilega (Sop): Un figlio di atropal somma il suo modificatore di Carisma come bonus a tutti i tiri salvezza e come bonus di deviazione alla sua Classe Armatura.

Bibliografia
1. Andy Collins, Bruce R. Cordell, Thomas M. Reid., Manuale dei Livelli Epici, Wizards of The Coast & Hasbro, 2002
2. Andy Collins, Bruce R. Cordell, Liber Mortis - Il libro dei Non-Morti, Wizards of The Coast & Hasbro, Ottobre 2004

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License