Flandal Steelskin

Flandal Steelskin

Scheda: Flandal Steelskin


- Titolo: Maestro dei Metalli
- Epiteti: Il Grande fabbro dell'Acciaio
- Livello di Potenza: Divinità Intermedia
- Simbolo: Un martello fiammeggiante
- Piano di residenza: Bytopia, Dothion, Colline Dorate
- Genere: Maschio
- Allineamento: Neutrale Buono
- Area di influenza: Miniere, salute fisica, fabbri, lavorazione del metallo
- Adoratori: Artigiani, guerrieri, gnomi, minatori, fabbri.
- Allineamento dei chierici: CB, LB, NB, N
- Domini: Artigianato, Bene, Gnomi, Metallo
- Pantheon: Gnomesco
- Divinità alleate: Vedi testo
- Divinità nemiche: Urdlen
- Arma preferita: "Rhondang" (martello da guerra)

Simbolo di Flandal Steelskin - Corey Macourek


Flandal Steelskin è la divinità gnomesca dell'attività mineraria e di forgiatura e della forma fisica. Il suo simbolo è un martello fiammeggiante. [3]

Descrizione

Flandal Steelskin - autore ignoto

Aspetto fisico

Flandal Steelskin appare come un vecchio gnomo che sta diventando calvo, con la pelle del colore dell'acciaio di mithral blu , occhi simili a braci ardenti e capelli di un brillante blu-argento. [3]

Egli indossa un grembiule di cuoio sopra il resto dei suoi vestiti, e porta Rhondang, un martello da guerra intelligente fatto di metallo giallognolo. Egli è il membro fisicamente più forte del pantheon gnomesco ed è in grado di fiutare vene di ogni minerale con il suo naso prodigioso. Per queste ragioni, è il patrono degli gnomi guerrieri, minatori e fabbri. [3]

Abilità e consuetudini

Flandal è uno dei più forti e abili fabbri del creato [2] e un vero mastro artigiano. [1] Alcuni sostengono che lui e i poteri nanici abbiano contribuito a creare il mestiere, e che i fabbri umani si limitino a seguire le loro tracce. In ogni caso, tutti gli gnomi impegnati a lavorare il metallo venerano Flandal, e sperano di raggiungere anche solo la più piccola porzione della sua abilità. Certo, l'enorme naso del dio gli concede un vantaggio nel sentire l'odore di vene di minerale prezioso. [2]

Flandal è sempre molto esigente nel suo lavoro ed è costantemente all'opera per cercare di aumentare la sua abilità. È anche un tutore paziente e solo gli artigiani pigri e indifferenti attraggono la sua ira. Il Maestro dei Metalli viene spesso incontrato in viaggio insieme a una o due altre divinità gnomesche in cerca di nuove vene di metallo da utilizzare nelle sue forge. Quando Flandal non è in viaggio, lo si può trovare nel suo laboratorio, intento a progettare o a realizzare una nuova arma magica. Non è estraneo alla battaglia, e confida nei prodotti della sua forgia per ottenere la vittoria. Sebbene Rhondang, il suo martello da guerra magico, abbia la capacità di conversare con tutte le creature che utilizzano il fuoco, questa facoltà linguistica non significa che Flandal sia amichevole verso tutte queste creature; la divinità, tuttavia, tende a parlare prima di attaccare. In rare occasioni, Flandal insegna agli gnomi qualche procedimento di forgiatura molto complicato o li guida verso vene di minerale non ancora sfruttate. Egli può anche mediare nelle dispute tra gli gnomi e le creature che vivono nel fuoco. [1]

Clero

Non diversamente da una gilda di artigiani, la chiesa di Flandal permette ai suoi membri una grande libertà individuale, fungendo principalmente da punto di contatto per migliorare le abilità dei suoi membri e per favorire lo scambio di idee. I membri del clero di Flandal sono minatori e fabbri di inimitabile bravura. Affinano continuamente le loro abilità negli ambienti sotterranei, ricercando una comprensione intuitiva dei luoghi naturali. Molti servono come insegnanti, istruendo gli altri gnomi nell'arte dell'individuazione delle probabili vene di minerale, degli ambienti pericolosi e della presenza di creature ostili. I chierici del Maestro dei Metalli supervisionano la sicurezza dei minatori gnomi e ispezionano i prodotti delle fucine gnomesche. Quasi tutti i membri del clero sono considerati mastri fabbri nella lavorazione di uno o più tipi di metalli, e producono fantastiche armi e armature la cui qualità rivaleggia con quella dei chierici di Moradin. Ci si aspetta che i chierici di Flandal si sottopongano a regolari allenamenti per migliorare la forza fisica e la resistenza, una pratica che li mantiene fisicamente in forma per la miniera, la fucina o la battaglia, come necessario. Concordemente a ciò, molti chierici diventano multiclasse come guerrieri. [1]

I chierici di Flandal indossano armature di cuoio rosse ed elmi di acciaio. La loro arma preferita è il martello da guerra. [3]

Dogma

I tesori della vita sono sepolti nell'abbraccio di Flandal. Solo il duro lavoro, la dedizione e la grande abilità artigiana, come insegnate dal Maestro dei Metalli possono rivelare queste bellezze nascoste. Scava miniere, estrai minerali e forgia armature, armi e altri oggetti di metallo. Sforzati di affinare le tecniche conosciute, inventa nuovi procedimenti e mantieniti in forma. [1]

Reame

la Forgia di Mithral - autore ignoto

Il reame di Flandal a Dothion è chiamato "La Forgia di Mithral" (The Mithral Forge). Si tratta di un luogo di fuoco e calore nascosto sotto un colle che sembra respirare ad ogni colpo del martello di Flandal, tanto le sue braccia sono potenti. Egli condivide il reame con la divinità giapponese Ama-Tsu-Mara, e spesso commercia segreti con gli altri poteri fabbri. Si dice che i tunnel della Forgia di Mithral si snodino sotto il suolo di molti altri piani, anche se solo uno gnomo degno può percorrere i passaggi senza perdersi in modo irrimediabile. [2]

Relazioni

Flandal mantiene eccellenti relazioni con le altre divinità degli gnomi, eccezion fatta per Urdlen. Flandal si trova bene in particolare con Segojan Earthcaller, poiché entrambi sono responsabili per la sicurezza degli gnomi. [1] Il Maestro dei Metalli ha inoltre un rapporto particolarmente buono con Garl per averlo aiutato a forgiare Arumdina, l'ascia intelligente dell'Attento Protettore. [3]

Flandal è anche uno stretto alleato di Gond e di molte delle altre divinità di allineamento buono del pantheon nanico, specialmente di Clangeddin Silverbeard, Dumathoin e Vergadain, oltre ad avere un forte legame con Moradin. Altri alleati sono Cyrrollalee, Geb, Grumbar, Kossuth e Urogalan. Come tutte le divinità gnomesche, Flandal si oppone agli sforzi della varie divinità del pantheon dei coboldi, ma il suo ruolo nel combatterle è meno diretto, dato che si focalizza principalmente nel condividere i segreti della forgiatura di armi e armature con il Popolo Dimenticato, in modo che gli gnomi possano difendersi da soli. [1]

Riti e preghiere

Preghiere

I chierici di Flandal pregano per gli incantesimi a mezzogiorno, quando la forgia del mondo è più lumonosa e più calda. [1] Il dio è venerato in forge sotterranee. [3]

Riti

I membri del clero di Flandal si riuniscono annualmente nel Giorno di Mezzestate in grandi adunanze per celebrare il giorno sacro, noto come "Forgia Suprema". I fedeli si riuniscono al mattino per fare offerte di armi di metallo forgiato per la divinità e offrire preghiere attraverso inni di martelli battuti ritmicamente che culminano a mezzogiorno in un breve periodo di silenzio improvviso. Sia al pomeriggio che alla sera, i partecipanti si scambiano idee, nuove tecniche ed esibiscono i loro prodotti migliori, tanto che alla sera la riunione viene sovraffollata da mercanti in cerca di nuovi acquisti. [1]


Bibliografia
1. Eric L. Boyd, Eric Mona, Fedi e Pantheon, Wizards of the Coast & Hasbro 25 Edition, 2005.
2. Colin McComb, On Hallowed Ground, TSR, 1996-09 (cod. 2623). Le medesime informazioni sono riportate anche alla pagina Divinità Gnomesche su www.sigilonline.altervista.org - vedi la pagina
3. Tratto dalla pagina Flandal Steelskin su wiki.greyparticle.com - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License