Forseti

Forseti

Scheda: Forseti


- Titolo: no

- Epiteti: Il Pacificatore

- Livello di Potenza: ?

- Simbolo: Una bilancia

- Piano di residenza: Ysgard, Ysgard, Asgard

- Genere: Maschio

- Allineamento: Legale Buono

- Area di influenza: no

- Adoratori: no

- Allineamento dei chierici: NB, LB, LN

- Domini: Bene, Castigo, Equilibrio, Inquisizione, Legge, Ysgard

- Pantheon: Norreno

- Divinità alleate: no

- Divinità nemiche: no

- Arma preferita: no


Forseti, un saggio ed eloquente figlio di Baldur, ha speso la sua intera esistenza cercando di portare le leggi tra i caotici Aesir. Ha avuto successo nel suo intento visto che i mortali lo invocano per ratificare le proprie leggi e i poteri fanno affidamento alla sua leggendaria discrezione (specialmente quando Odino non può essere imparziale). Non solo Forseti soppesa ogni caso sulla base di ciò che è giusto o sbagliato, ma considera anche come una particolare decisione influenzerebbe la comunità degli déi. Non ha ancora preso un abbaglio.

La sua sala è chiamata Glitnir, uno scintillante palazzo asgardiano d’oro e argento battuto. Si dice che costituisca tutto ciò che un mortale possa avere, ma solo pochi prescelti possono entrare nelle sue stanze – nello specifico i ricchi e i generosi (il che esclude la maggior parte delle genti). Ancora, Glitnir è un luogo di gloria ed uguaglianza per coloro che riescono ad entrarci, il che lo rende un luogo a cui tutti i mortali aspirano.

Forseti non favorisce nessuno dei suoi tramiti, anche se gli sgherri più capaci ricevono le missioni più dure – sarà anche un potere dell’uguaglianza, ma non è un imbecille. Il tramite che fino ad oggi ha dato maggior prova di se stessa è Elena Meadwyrd. E’ calma e sicura di se, e si dice che possa far in modo che un mortale dica il vero a prescindere dalla volontà dell’interrogato. La sua reputazione è sufficiente a dissuadere uno sgherro dal mentirle, quindi raramente Elena usa i suoi poteri.


Bibliografia

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License