Garl Glittergold

Garl Glittergold

Scheda: Garl Glittergold


- Titolo: L'Attento Protettore
- Epiteti: Il Burlone, L'Arguto, La Gemma Senza Prezzo, Lo Spirito Scintillante
- Livello di Potenza: Divinità Maggiore
- Simbolo: Una pepita d'oro
- Piano di residenza: Bytopia, Dothion, Colline Dorate
- Genere: Maschio
- Allineamento: Neutrale Buono (Legale Buono in 1^ e 2^ edizione)
- Area di influenza: Protezione, umorismo, arguzia, illusioni, taglio delle gemme, fabbricazione di gioielli, gnomi
- Adoratori: Avventurieri, bardi, soldati difensori, tagliatori di gemme, gnomi, illusionisti, gioiellieri, minatori, ladri, fabbri
- Allineamento dei chierici: LB, LN, NB, N, CB
- Domini: Bene, Inganno, Protezione
- Pantheon: Gnomesco
- Divinità alleate: Vedi testo
- Divinità nemiche: Vedi testo
- Arma preferita: Arumdina/Testa d'Oro (ascia da battaglia)

Simbolo di Garl Glittergold - by Robert Raper e Corey Macourek


Descrizione

Garl Glittergold - autore ignoto

Garl Glittergold è la divinità patrona degli gnomi. Il suo simbolo è una pepita d'oro. [7]

Aspetto fisico

Garl è raffigurato come un bellissimo gnomo dalla pelle dorata con gemme scintillanti al posto degli occhi. Egli indossa un fluente manto di seta e di solito una considerevole quantità di decorazioni dorate. [7]

Indole e consuetudini

Garl Glittergold è una divinità gentile e affabile, in grado di valutare il pensiero rapido e la testa lucida più di quasi qualsiasi altra cosa. Raramente si ferma troppo a lungo nello stesso posto. Sebbene la prestanza fisica e il potere spirituale siano importanti, niente è più cruciale del tenere tutto nella giusta proporzione. [2] Garl promuove la collaborazione tra gli gnomi e tra gli altri dei del pantheon, e farà ciò che è necessario perché essa ci sia. [3] Preferisce l'inganno, l'illusione e gli stratagemmi al confronto fisico diretto, sebbene non sia affatto debole se forzato a combattere. Garl spesso sottrae armi e incantesimi malvagi per distruggerli. Egli è anche un brillante burlone, e si dice che possieda la più grande collezione di scherzi del multiverso [2] e ha sempre quello appropriato alla situazione. Di solito porta con sé molti materiali per le sue illusioni e i suoi scherzi funzionali: non si sa mai quando potrebbero tornare utili. Certo, egli porta anche Arumdina, la sua ascia da battaglia intelligente, e la vista dell'arma lucente probabilmente incoraggia più di una vittima di uno scherzo a ridere con spirito piuttosto che a prendersela troppo. [3]

L'Attento Protettore è sempre all'erta contro le minacce al Popolo Dimenticato e sorveglia direttamente i loro affari. Se queste minacce non possono essere prevenute, Garl difende gli gnomi con vigore ed in modo appropriato. Sebbene la sua prestanza militare enfatizzi la difesa, la divinità è in grado di mostrarsi un generale duro e determinato quando il suo popolo è minacciato fisicamente. [2]

Dogma

Sebbene la vita possa sembrare dura, è importante mantenere il senso dell'umorismo e accogliere sempre l'opportunità per il riso e il diletto. Le comunità vengono forgiate attraverso la collaborazione e lo spirito di comunione di un gruppo di individui che lavora e gioca insieme. La forza di una comunità è la collaborazione che lega gli individui in qualcosa che è più della somma dei loro contributi. Una grande burla può alleviare i tempi duri e far risplendere quelli buoni. Non prenderti mai troppo sul serio, altrimenti perdi il contatto con coloro che proteggi e di cui ti occupi. Non temere il cambiamento o l'eresia: in essi si trova il futuro. Soprattutto, costruisci ciò che funziona. [2]

Relazioni

Alleati ed amici

Garl è in buonissimi rapporti con il resto del pantheon gnomesco — che guida in qualità di dio della fortuna e dell'imbroglio —, con la rilevante eccezione di Urdlen [2] e Gelf. Pare che all'origine dei dissapori con Gelf vi sia l'interesse romantico che entrambi provano nei confronti di Sheyanna Flaxenstrand. [1]

Il grande privilegio di Garl è Arumdina la Giustificatrice, un'ascia da battaglia a due lame molto intelligente, comunemente ritenuta di genere femminile che lo serve come arma e come amica. Il Burlone viene spesso trovato in compagnia di altre divinità degli altri pantheon che si trovano in sintonia con lui [2], fra le quali figurano Aasterinian e Pelor. Egli è alleato di Yondalla, Corellon Larethian, Moradin, Brandobaris, Clangeddin Silverbeard, Cyrrollalee, Dumathoin, Erevan Ilesere, Grumbar e Vergadain. [7]

Nemici

Le varie divinità venerate dagli umanoidi e dalle creature del Sottosuolo sono spesso il bersaglio delle burle di Garl, il quale è (solitamente) in grado di beffarsi apertamente di loro. Come risultato, nonostante l'inguaribile speranza dell'ottimista Garl che queste possano imparare una lezione a proposito dell'orgoglio arrogante e della pomposità, il Burlone si è creato una folta schiera di nemici, particolarmente tra le divinità dei coboldi. Tra le prodezze del Burlone è degnissima di nota la storia di come abbia simulato di essere stato catturato da Kurtulmak (il dio principale dei coboldi) prima di scappare mentre faceva crollare la caverna della divinità avversaria proprio sulla sua testa scagliosa. [2]

Altri nemici di Garl — oltre a già citati Urdlen, Gelf e Kurtulmak — sono le altre divinità dei coboldi, quelle dei goblin e quelle degli orchi. [7]

Araldo e alleati

L'araldo di Garl Glittergold è uno gnomo celestiale bardo di 20° livello. I suoi alleati sono gli eladrin bralani, i guardinal leonal e gli xorn anziani. [1]

Reame

Garl vive nel reame gnomesco delle Colline Dorate, nello strato di Dothion del piano di Bytopia. Le Colline Dorate sono un gruppo di sette colli, uno per ciascuna delle divinità che dimorano qui. L'intero reame brilla di una sfumatura dorata. La collina di Garl è conosciuta con il nome di "Casa Scintillante" (Glitterhome) ma egli preferisce vagare attraverso il reame, spesso mascherato, come un attento protettore (da qui deriva il suo appellativo). [7]

Adoratori e clero

Garl Glittergold è la più popolare delle divinità gnomesche ed è onorato, in un modo o nell'altro, da quasi tutti gli gnomi. [7]

Clero

La chiesa di Garl ha una leggera preminenza nella società degli gnomi, sebbene sia poco organizzata per essere una fede legale. I chierici di Garl servono le proprie comunità come artigiani, educatori, intrattenitori, mediatori e protettori. Anche quelli che vagano in cerca di avventura servono a questa funzione, perché le loro prodezze vengono incorporate nella traduzione orale del Popolo Dimenticato e narrate alle generazioni future. Per questo, molti chierici diventano multiclasse come ladri o come illusionisti. Molti chierici lavorano anche come fabbri (in particolare orafi), minatori e tagliatori di gemme e ci si attende che contribuiscano al meglio delle loro capacità indipendentemente dall'anzianità. Infine, il clero deve mantenere un buon archivio di scherzi, burle e storie. [2]

La maggior parte dei rituali di Garl Glittergold coinvolge l'intera comunità, perciò i suoi chierici hanno grandi possibilità di reclutare coloro che dimostrano una particolare combinazione di devozione verso la comunità e umorismo irriverente. [1]

Nel loro insegnamento ai giovani, i membri del clero del Burlone uniscono una schietta praticità con l'umorismo che tiene interessati i loro giovani protetti e rende il loro apprendimento migliore. [2] Un chierico anziano tipicamente insegna a tre o quattro studenti insieme, facendo uso di parabole e spiegando le vie di Garl Glittergold man mano che si occupa dei bisogni degli gnomi sotto la sua custodia. [1]

I chierici di Garl indossano elmi da guerra e cinture d'oro. In occasioni cerimoniali, i loro elmi e le loro armature sono a loro volta placcati in oro. I preti novizi sono chiamati "Non Tagliati" (Uncut) mentre i chierici a pieno titolo sono noti come "Gioielli" (Jewels). I gradi della gerarchia di Garl sono, in ordine ascendente: Ametista, Topazio, Opale, Giacinto, Diamante, Smeraldo, Rubino e Zaffiro. Le alte sacerdotesse sono chiamate Stelle di Rubino (Star Rubies) mentre gli alti sacerdoti maschi sono chiamati Stelle di Zaffiro (Star Sapphires). I preti specializzati sono chiamati Scintillanti Luminosi (glitterbrights). [7]

Missioni

Il clero mantiene un'attenta vigilanza verso le razze ostili — in particolare nei confronti dei coboldi — e veglia sulla forza collettiva del Popolo Dimenticato [2]; se necessario, non esita a scendere in campo contro i nemici goblinoidi della razza gnomesca brandendo spesso asce, armi preferite del loro dio. [7] Più in generale, i seguaci di Garl Glittergold proteggono e difendono il benessere delle comunità gnomesche, scavando sottoterra per cercare gemme. Tipiche imprese comprendono combattere una tribù di predoni coboldi, architettare scherzi di natura benigna, o cercare la perduta miniera delle gemme d'ebano sul Piano Elementale della Terra. [1]

Preghiere

I chierici di Garl pregano per i loro incantesimi al mattino, poco dopo il sorgere del sole. [2] Molte delle preghiere di Garl Glittergold sono professate in uno stile di domanda e risposta: il celebrante formula un indovinello e tutti i presenti rispondono in coro. Per esempio: "Glittergold chiede: Qual'è la nostra gioia? - Cercare tesori e proteggere i nostri focolari". [1]

Riti e giorni sacri

Le cerimonie di Garl Glittergold sono eventi vistosi, illusori e misteriosi, che spesso attirano la curiosità degli gnomi nel raggio di molti chilometri. I rituali per lo più celebrano le virtù gnomesche di bravura e di abilità; per esempio, sono pratiche diffuse la benedizione di un oggetto perfetto, di una nuova miniera o dei migliori studenti di una scuola. [1]

La Comunione delle Risate

La Comunione delle Risate viene celebrata il tredicesimo giorno di ogni mese con una varietà di attività che dura tutta la giornata. Sebbene l'ordine vari da tempio a tempio, e ci siano quindi molte modifiche, i rituali del Burlone comprendono un periodo di preghiera e di quieta contemplazione, la danza sulla predella centrale, la condivisione di pasti comuni, la narrazione con l'accompagnamento rituale grazie alla magia e le gare di barzellette che durano per tutta la notte. Gli individui offrono un po' d'oro (o altro metallo prezioso, se l'oro non è disponibile) alla divinità, anche se si tratta solo di una manciata di polvere d'oro, e il denaro così accumulato viene usato nella sua interezza dal tempio per il benessere generale della comunità. [2]

Templi

I templi di Garl Glittergold hanno di solito la forma di altari e di cappelle modeste, spesso nascoste magicamente. [1] Essi sono costituiti da grotte lavorate normalmente situate subito al di sotto della superficie, nel cuore di una comunità gnomesca. Di solito sono circolari con il soffitto a cupola e divisi in quattro quadranti; le pareti e i soffitti sono decorati a foglia d'oro e tempestati di pepite d'oro quando ci si può permettere ciò. comici, illusionisti ed altri intrattenitori usano lo spazio per portare gioia e risate ai fedeli. [7] In generale, il clero e gli ausiliari sono disposti a fare tutto il possibile per aiutare uno gnomo viandante. [1]

Miti e leggende

La nascita degli dei

Alcuni dicono che gli dei gnomeschi nacquero come gemme o vene di metalli preziosi nel cuore del mondo. Acque sotterranee erosero lentamente la terra che li circondava fino a che essi si liberarono. [8]

La creazione degli gnomi

Anche se la maggior parte degli gnomi immagina il multiverso come qualcosa di costante e privo di inizio o fine [1], esiste un mito che sostiene che il sempre curioso Garl Glittergold scese in un sistema calcareo di grotte e venne avvertito della presenza di una caverna nascosta dalla sua ascia intelligente, Arumdina. Usando la sua magia per scendere nella caverna, Garl scoprì che essa era coperta dalle pareti al soffitto di gemme brillanti. Estraendo alcune delle gemme dalla parete e alitando su di esse, il dio liberò minuscole forme che risiedevano all'interno delle gemme, che diventarono i primi gnomi. [8]

Per approfondire: Nati dalle Gemme

Garal

Le leggende dei nani sostengono che Garl fosse una volta un dio nanico della magia chiamato Garal, che portò va con sé una porzione del popolo dei nani e lo rimodellò in modo da adattarlo alle proprie necessità, creando così la razza degli gnomi. [1]

La Guerra dei Gemelli

Questo mito narra dell'eterna guerra di Garl Glittergold con il suo gemello Gelf Darkhearth e costituisce un'allegoria della visione del mondo propria degli gnomi. Narra anche l'origine del giorno e della notte. [1]

Gruumsh

Gli gnomi della Valle di Gaborren, nella foresta di Grandwood nel mondo primevo di Oerth, hanno un mito unico in cui Garl combatte direttamente il dio orchesco Gruumsh, facendo ben più che dislocare semplici scherzi e illusioni ed attaccando con il desiderio di ucciderlo. [7]

Kurtulmak

Secondo la leggenda, Garl fece collassare su se stessa la grande sala sotterranea — ricavata da un sistema di grotte — di Kurtulmak. Le circostanze in ciò avvenne sono fonte di dibattito, ma la maggior parte delle leggende gnomesche sostiene che Kurtulmak avesse teso un agguato a Garl e lo avesse legato, mentre l'Attento Protettore aveva solo finto di essere legato saldamente al fine di mettere in atto la sua burla. [5]

Secondo un'altra versione del mito, l'Attento Protettore si intrufolò nella sala del trono di Kurtulmak e creò un difetto strutturale nel soffitto. Kurtulmak "stava ospitando uno dei maggiori arcidiavoli" quando il soffitto venne giù, cadendo su entrambi. L'arcidiavolo, credendo che quello fosse stato un tentativo di assassinarlo, appese Kurtulmak per la coda sopra un vulcano attivo per sei settimane. [6]

Origini creative

Garl Glittergold è stato creato da James M. Ward per il manuale Dei e Semidei (1980). [7]


Bibliografia
1. J. Decker, M. Lyons, D. Noonan, Dungeons & Dragons 3.5 – Razze di Pietra, Wizards of the Coast & Hasbro, 2004-08
2. Eric L. Boyd, Eric Mona, Fedi e Pantheon, Wizards of the Coast & Hasbro 25 Edition, 2005.
3. Colin McComb, On Hallowed Ground, TSR, 1996-09 (cod. 2623). Le medesime informazioni sono riportate anche alla pagina Divinità Gnomesche su www.sigilonline.altervista.org - vedi la pagina
4. Redman Rich, Skip Williams, James Wyatt, Deities and Demigods, Renton, WA: Wizards of the Coast, 2002.
5. Sargent, Carl, Monster Mythology, Lake Geneva, WI: TSR, 1992.
6. Moore, Roger E. The Gnomish Point of View in Dragon Magazine #61, Lake Geneva, WI: TSR, 1982.
7. Tratto dalla pagina Garl Glittergold su wiki.greyparticle.com - vedi la pagina
8. E. L. Boyd, M. Forbeck, J. Jacobs, Razze di Faerûn, Wizards of the Coast & Twenty Five Edition, 2003, p. 48

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License