Ghoul

Ghoul


Questa creatura umanoide ha lunghi denti aguzzi e la sua pelle pallida appare molto tesa sulle ossa, come se stesse morendo di fame.

Ghoul

I ghoul sono non-morti che frequentano i cimiteri e mangiano i cadaveri.

Origini

Le leggende sostengono che i primi ghoul fossero umani cannibali che una fame innaturale ha riportato indietro dalla morte, oppure umani che in vita si nutrivano dei resti in decomposizione dei loro simili e che morirono (e poi rinacquero) a causa di un’orrenda malattia; la vera origine di questi non-morti necrofagi è incerta.

Società e consuetudini

I ghoul si appostano ai margini della civilizzazione (dentro o nei pressi dei cimiteri o nelle fogne cittadine) dove possono reperire ampie scorte del loro cibo preferito. Sebbene preferiscano i corpi in putrefazione e spesso seppelliscano le loro vittime per migliorarne il sapore, mangiano i morti freschi se hanno abbastanza fame. Anche se molti ghoul di superficie vivono in modo primitivo, delle voci parlano di città di ghoul nelle profondità del sottosuolo comandate da sacerdoti che adorano antiche divinità crudeli o strani signori dei demoni della fame. Questi ghoul “civilizzati” non sono meno orribili nelle loro abitudini alimentari, e in effetti il loro concetto di tavola ben imbandita per banchetti è forse anche più orrendo dell’idea di un pasto fresco prelevato da una bara.

Variazioni

Ghast

I ghast sono ghoul con l’archetipo semplice avanzato. La paralisi di un ghast ha effetto anche sugli elfi. I ghast si aggirano in branchi o comandano gruppi di ghoul comuni. Il fetore di morte e putrefazione che circonda queste creature è travolgente, concedendo loro la capacità straordinaria fetore (raggio 10 metri, Tempra CD 15 nega, infermo per 1d6+4 minuti).

Lacedon

Questi cugini acquatici dei ghoul si appostano nei pressi di scogli nascosti o altri posti dove è possibile che le navi incontrino la loro fine. I lacedon hanno una velocità base sul terreno di 9 metri e nuotare 9 metri.

Schede e Punteggi


Bibliografia
1. Jason Bulmahn Dungeons & Dragons Pathfinder - Bestiario, Paizo Publishing, LLC, Wyrd Edizioni, 2009

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License