Glorium

Glorium

"Glorium" - by Dana Knutson

Glorium è la più piccola delle città portale, ed è poco più di un villaggio stretto in una valle tra le montagne, che conta al massimo 300 abitanti.

Arrivare a Glorium

Glorium può essere raggiunta in due modi, attraverso il fiordo, via nave, o via terra, tramite una strada che si inerpica attraverso le montagne. Molti arrivano dall'acqua, poiché il sentiero montano è piuttosto pericoloso. Esso conduce all'entrata posteriore della Montagna dei Nani, ma la strada è impervia e non ben tenuta sul suo percorso.
In aggiunta al tragitto disagevole, molti grandi predatori vagano nelle foreste di queste montagne, e c'è sempre il rischio che beholder seguaci di Ilsensine o Gzemnid causino altri problemi. I domini di entrambe queste divinità sono da qualche parte nell'intrico di caverne al di sotto delle montagne. Il fiordo è una rientranza dell'oceano, abbastanza profondo per consentire la navigazione della maggior parte delle navi, e di sicuro per le navi lunghe a fondo piatto che sono le preferite dagli abitanti di Ysgard.

Descrizione

La popolazione vive per lo più di caccia e pesca. Qualcuno coltiva gli spazi conquistati alla foresta attorno alla città, o vive del taglio della legna dei boschi lungo la strada. L'isolamento del villaggio è la sua protezione migliore: non c'è bisogno di altre difese se non la sua posizione.
I visitatori sono i benvenuti, anche se troveranno poche comodità: Glorium non ha taverne o locande e i visitatori che intendano trascorrere qui la notte, avranno bisogno di farsi amico velocemente qualcuno che qui abita già. Fortunatamente, l'ospitalità dei cittadini è famosa in tutti i piani. Gli ospiti farebbero però bene a rispettare le usanze locali, perché questa non è gente abituata a prendere le cose alla leggera. Si sfideranno a duello per un insulto, generalmente al primo sangue oppure all'incoscienza, a seconda di quello che arrivi prima. Il pantheon nordico è venerato con zelo a Glorium, anche per via della vicinanza con Ysgard. E' possibile che la città scivoli verso il piano vicino, e pochi avrebbero da obiettare.

Abitanti

La maggior parte della popolazione di Glorium è umana. Al di fuori di Glorium ci sono bariaur che controllano l'area e generalmente vivono nelle terre selvagge. Oltre alla scarsa propensione a vivere in zone edificate, i membri della tribù bariaur hanno avuto in passato degli screzi con i cittadini di Glorium. Il loro leader, Jek Thanol, ha avuto una disputa personale durata diverse decadi. Si vocifera che uno dei membri in vista del consiglio di Glorium, Grim Nasospezzato, sia responsabile dell'orbita vuota sulla faccia di Jek. Ultimamente si è avuto un riavvicinamento tra i due gruppi, soprattutto per via delle incursioni dei beholder ai danni della tribù.

Autorità e fazioni

La vita civile a Glorium è gestita in modo piuttosto informale. Le famiglie sono generalmente autosufficienti, e se qualcuno ha bisogno di aiuto trova solitamente qualcun'altro pronto a venirgli incontro. Le dispute sono saldate in maniera privata, di solito con un dono o un compenso in pagamento del danno. E' considerato un insulto rifiutare il compenso per un danno subito.
Le leggi sono votate nell'assemblea annuale di tutti i cittadini e poi mantenute a memoria dalla voce della legge, che ora è il sacerdote locale di Forseti. La maggior parte delle norme sono semplici e dirette.
Quando il villaggio è attaccato, la difesa è guidata da Grim Nasospezzato, un guerriero che si è guadagnato il suo soprannome nelle risse di strada. E' il combattente più forte del villaggio, ma nonostante il suo caratteraccio è un buon cuore, e dividerà il focolare e il cibo con chiunque bussi alla sua porta.

La Lega Libera ha grande presa sulla città. Gli ideali di autosufficienza e indipendenza promossi dagli Indeps si sposano con il pensiero locale. Questo è un posto dove gli Harmonium farebbero bene a non parlare troppo. Dato il suo collegamento diretto con Ysgard, i Fated stanno da tempo cercando di aumentare la loro influenza a Glorium, sebbene con scarsi risultati: Grim e i suoi fanno il possibile per evitare che si installino in pianta stabile nel borgo - l'ultima cosa che la popolazione desidera è che la loro città diventi un dannato porto di mare per gli Avidi. E' forse proprio questo conflitto a tenere Glorium ancorato alle Terre Esterne invece che a Ysgard.

I Portali

I portali per Ysgard, strano a dirsi, sono due. Uno, appena fuori della baia, viene chiamato Cateratta ed è un vorticoso gorgo, dentro cui ci si deve avventurare. L’altro passaggio è dato da una delle radici di Yggdrasil, che raggiunge le viscere di una grotta non lontana dalla città. Purtroppo ci sono molti passaggi e cunicoli per poterci arrivare, e si rischia di finire nei reami di Ilsensine o Gzemnid.

Mappa di Glorium

Mappa di Glorium - by Geneviève "Morgege" Morge, su "Le Rat Crevé"


Bibliografia
1. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting Sigil and Beyond, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
2. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – A Player’s Primer to the Outlands, TSR, 1995-04 (cod. 2610)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License