Gnomi di Mystara (Mystarian gnomes)

Gnomi di Mystara (Mystarian gnomes)


Il mondo primevo di Mystara comprende varie etnie e sottorazze di gnomi:

Gnomo dei cieli

Aspetto fisico

Uno gnomo dei cieli è un umanoide alto circa un metro con la pelle rosea o abbronzata, il fisico asciutto e la testa grossa, orecchie larghe, capelli, sopracciglia e favoriti folti di colore biondo o rossiccio, occhi azzurri o verdi, naso grosso, barba e baffi lunghi e curati, vestiti con abiti pratici e pieni di tasche.

Origine

Gli gnomi dei cieli sono una sottorazza derivante dagli gnomi di terra, staccatisi dai loro progenitori quando gli esperimenti degli scienziati più audaci, sfruttando una reliquia blackmooriana ritrovata, crearono un complesso motore a combustione magica che fu in grado di far volare un’intera città, Serraine, divenuta in seguito la patria di tutti gli gnomi dei cieli. Altri gnomi dei cieli si trovano invece nel continente volante di Oostdok nel Mondo Cavo, a causa di altri esperimenti che hanno avuto un esito decisamente inaspettato.

Diffusione

Questa sottorazza di gnomi è assai poco numerosa; essa si trova sparsa per il Mondo Conosciuto, con una particolare concentrazione in Darokin e nella Casa di Roccia e pochissimi altri rappresentanti negli altri paesi. Altri clan si trovano nel continente alphatiano, nel regno di Schiattadura. Oltre la superficie del mondo esterno, i principali luoghi abitati dagli gnomi del Cielo restano comunque la città volante di Serraine ed il continente volante di Oostdok, nel Mondo Cavo. Data la loro intraprendenza e la loro passione per l’esplorazione, potrebbe essere possibile trovare gnomi dei cieli in molti altri luoghi del mondo.

Tratti razziali

Difese

  • Bonus di +1 ai TS contro elettricità/fulmini e contro attacchi basati sull’elemento aria.
  • Taglia Piccola: Per ogni taglia di differenza, una creatura di taglia inferiore riceve un bonus cumulativo al colpire di +1, mentre quella più grande un malus cumulativo di –1.

Capacità

  • Aggrapparsi: dal 2° livello se cade da un’altezza superiore a 3 metri in una zona elevata all’aperto (non vale quindi sotto terra), con un favorevole TS Raggio della Morte (Riflessi coi TS alternativi) modificato dal bonus Destrezza lo gnomo del cielo può aggrapparsi a qualcosa per evitare completamente i danni da caduta.
  • Conoscenza dei cieli: uno gnomo del cielo a bordo di una macchina o di una cavalcatura volante ha sempre una probabilità del 50% +10% ogni tre livelli di conoscere istintivamente l’altezza dal suolo, la velocità approssimativa, e se le condizioni atmosferiche sono normali o magicamente alterate.
  • Evocare servo fluttuante in un luogo aperto una volta a settimana a partire dal 8° livello.
  • Inventiva Gnomica: al 9° livello bonus di +2 a tutte le prove di Fisica fantastica.

Vedi anche: Gnomi dell'aria (Air gnomes)

Gnomo dei ghiacci

Aspetto fisico

Uno gnomo dei ghiacci è un umanoide alto circa un metro con la pelle pallida, il fisico asciutto e la testa grossa, orecchie larghe, capelli e sopracciglia folte di colore chiaro (bianchi o biondi), occhi azzurri o verdi, naso grosso, barba e baffi lunghi e curati, vestiti con abiti avvolgenti dai colori freddi.

Origine

Gli gnomi dei ghiacci vennero creati da Garl nella terra conosciuta come Grunland (attuale Vulcania) nel 2900 PI. Nel corso dei secoli, gli gnomi si divisero in clan, espandendosi e sopravvivendo nonostante le avverse condizioni climatiche grazie al loro ingegno e alla tecnologia che elaborarono. Gli gnomi dei ghiacci sono divisi in clan ma collaborano spesso tra loro e sono tutti seguaci di Garl Glittergold.

Diffusione

Questa sottorazza originaria della Vulcania abita soltanto nelle regioni più fredde della Davania meridionale, ma alcuni espatriati hanno fondato insediamenti nell’estremo nord del Brun, nella regione della Borea inferiore e dell’Hyborea.

Tratti razziali

Difese

  • Bonus di +1 ai TS contro gelo.
  • Taglia Piccola: Per ogni taglia di differenza, una creatura di taglia inferiore riceve un bonus cumulativo al colpire di +1, mentre quella più grande un malus cumulativo di –1.

Capacità

  • Letargo: Ogni gnomo dei ghiacci è in grado di rallentare il proprio battito e le funzioni corporee per entrare in uno stato di letargo al posto del sonno, nel quale riesce a sopportare meglio il gelo. In questo stadio egli può risvegliarsi solo se viene ferito, altrimenti può continuare a dormire per 1 ora per ogni punto di Costituzione ininterrottamente senza rischiare l’assideramento, sempre che abbia mangiato prima almeno due pasti completi, da cui il suo fisico trarrà l’energia che gli serve per riscaldarsi e sopravvivere.
  • Infravisione entro 18 metri.
  • Creare muro di ghiaccio una volta a settimana a partire dal 8° livello.
  • Inventiva Gnomica: al 9° livello bonus di +2 a tutte le prove di Fisica fantastica.

Vedi anche: Gnomi dei ghiacci o gnomi artici (Ice gnomes or artic gnomes)

Gnomo del fuoco

Aspetto fisico

Uno gnomo del fuoco è un umanoide alto circa un metro con la pelle abbronzata, il fisico muscoloso e tozzo, capelli folti e neri, occhi scuri, naso aquilino e cipiglio fiero (sono la sottorazza gnomesca di Mystara più simile ai nani). Gli snartani sono tutti identici tra loro, l’unica differenza riscontrabile sta nel modo in cui si acconciano i capelli e nel taglio della barba.

Origine

Gli gnomi del fuoco derivano dal ceppo degli gnomi dei ghiacci, creati da Garl nella terra conosciuta come Grunland (attuale Vulcania). Nel corso dei secoli, gli gnomi si divisero in clan, e gli antenati degli snartani divennero famosi per essere grandi guerrieri e grandi esploratori. Alcuni di essi contattarono i mileniani nel periodo di massimo splendore dell’impero, e rimasero a vivere in Milenia per una generazione. Dopo aver appreso le conoscenze e diverse nozioni filosofiche mileniane, tornati in patria diffusero tra i loro simili una nuova dottrina, chiamata la Filosofia della Somiglianza, basata sulla ricerca dell’uguaglianza fisica e morale come via per arrivare alla perfezione e abbattere le disparità sociali. Fu così che nel giro di un secolo il movimento degli “hoi gnomoioi” (ovvero gli Uguali in lingua mileniana, come si facevano chiamare i primi snartani) riuscì ad ottenere parecchi consensi tra gli gnomi, e i suoi esponenti si unirono per dichiarare la fondazione della Repubblica degli Uguali intorno al IV secolo PI. Nel corso dei secoli successivi, la necessità di rimpiazzare la carenza di soldati a causa delle continue guerre coi loro vicini e la ricerca di un perfezionamento e un’omogeneizzazione della razza gnomica li portò sviluppare una tecnologia in grado di produrre cloni, che nel corso delle generazioni successive portò alla totale cancellazione delle differenze fisiche tra gli gnomi del fuoco. Fu poi ad opera del Generale Dorfin che la Repubblica venne spazzata via e sostituita dall’Impero di Snarta (parola che nel loro dialetto significa “vittoria”).

Diffusione

Questa bellicosa sottorazza abita una regione centrale della Vulcania, nella Davania meridionale, dove ha sede il loro Impero Snartano e dove abbondano le risorse loro necessarie per far funzionare i loro giganteschi macchinari.

Tratti razziali

Difese

  • Bonus di +1 ai TS contro fuoco.
  • Taglia Piccola: Per ogni taglia di differenza, una creatura di taglia inferiore riceve un bonus cumulativo al colpire di +1, mentre quella più grande un malus cumulativo di –1.

Capacità

  • Fanatismo snartano: ogni gnomo snartano è leale all’impero e al suo divino protettore Brandan, e quando combatte nel nome di uno di questi valori o per la loro salvaguardia egli beneficia di un bonus di +1 ai TxC e ai danni.
  • Infravisione entro 18 metri.
  • Creare muro di fuoco una volta a settimana a partire dall'8° livello.
  • Inventiva Gnomica: al 9° livello bonus di +2 a tutte le prove di Fisica fantastica.

Vedi anche: Gnomi del fuoco (Fire gnomes)

Gnomo di terra

Aspetto fisico

Uno gnomo di terra è un umanoide alto circa un metro con la pelle pallida o rosea, il fisico robusto e tozzo, testa grossa, occhi scuri e naso grosso, barba, baffi e capelli sempre arruffati di color nero, marrone o rossiccio (anche se tendono a incanutirsi e soffrono di calvizie incipiente con l’andare dell’età), vestiti con abiti pratici dai colori terrei e con una certa aria trasandata che non li abbandona mai.

Origine

Gli gnomi di terra essere creati da Garl nel 3000 PI nelle regioni montuose e collinose del continente settentrionale, come suo tentativo di creare una razza simile ai nani antichi ma dotata di maggiore adattabilità e intraprendenza, nonché grande inventiva, tratti che contraddistinguono ancora la razza gnomica.

Diffusione

La stirpe gnomica più numerosa e diffusa, gli gnomi della terra non hanno comunque una terra propria e avendo subito svariate invasioni che hanno portato a conseguenti migrazioni ora sono sparsi su una vasta area del mondo esterno, dal continente di Alphatia (in particolare essi popolano il reame di Schiattadura), al Mondo Conosciuto (grossi gruppi abitano la Casa di Roccia ed il Karameikos, con minoranze presenti nel Darokin, nei Territori Heldannici, nel Wendar, in Ylaruam ed in Alfheim), con piccole comunità presenti nel Denagoth, nelle Montagne Nere e nell’Hule. È possibile che clan di gnomi di terra abitino anche altre zone del mondo esterno. Nel Mondo Cavo, sono presenti solo nelle Terre Naniche dei Kogolor.

Tratti razziali

Difese

  • Bonus di +1 ai TS contro acido e contro attacchi basati sull’elemento terra.
  • Taglia Piccola: Per ogni taglia di differenza, una creatura di taglia inferiore riceve un bonus cumulativo al colpire di +1, mentre quella più grande un malus cumulativo di –1.

Capacità

  • Comunicare con animali normali sotterranei: uno gnomo di terra può comprendere la lingua di qualsiasi animale che vive sottoterra e farsi capire a sua volta.
  • Creare muro di pietra in luogo sotterraneo una volta a settimana a partire dal 8° livello.
  • Individuare trappole, passaggi segreti e stanze nascoste (1-2 su d6).
  • Infravisione entro 27 metri.
  • Inventiva Gnomica: al 9° livello bonus di +2 a tutte le prove di Fisica fantastica.

Vedi anche: Svirfneblin o gnomi delle profondità (Deep gnomes)

Gnomo silvano

Aspetto fisico

Uno gnomo silvano è un umanoide alto circa un metro con la pelle pallida o rosea, il fisico tozzo, testa grossa, orecchi a punta, naso grosso e rubizzo, barba, baffi e capelli sempre lunghi e arruffati di color nero, marrone o biondo (anche se tendono a incanutirsi con l’andare dell’età), vestito con abiti in cui predominano le tonalità di verde e marrone, e con in testa un buffo cappelli conico dal colore sgargiante.

Origine

Gli gnomi silvani derivano da un ceppo di gnomi che al tempo della Grande Pioggia di Fuoco scelse di abbandonare per sempre la via della tecnologia e della scienza considerate incontrollabili dai mortali e portatrici di catastrofe, e si ritirarono a vivere un’esistenza semplice a contatto con la natura e le creature silvane, sotto la protezione di Madre Foresta (Ordana) e Madre Natura (Djaea), finendo con l’essere l’unico ceppo di gnomi completamente refrattario al fascino della ricerca e della tecnica.

Diffusione

Questa pacifica sottorazza abita soltanto la zona nord-orientale del Brun; i loro clan si trovano nei boschi del Wendar e nelle più grandi foreste del Norwold, da quelle dell’Heldland dove sono presenti in concentrazione maggiore, fino alla Grande Baia.

Tratti razziali

Difese

  • Bonus di +1 ai TS contro acido e contro attacchi basati sull’elemento terra.
  • Taglia Piccola: Per ogni taglia di differenza, una creatura di taglia inferiore riceve un bonus cumulativo al colpire di +1, mentre quella più grande un malus cumulativo di –1.

Capacità

  • Comunicare con animali normali silvestri: uno gnomo silvano può comprendere la lingua di qualsiasi animale che vive nella selva e farsi capire a sua volta.
  • Passo leggero: uno gnomo silvano non lascia tracce se si muove all’interno di un bosco o di una foresta a velocità di cammino e non ha un ingombro superiore al Leggero.
  • Infravisione entro 18 metri.
  • Evoca alleato animale all’interno della foresta (un animale silvestre) una volta a settimana a partire dal 8° livello.

Vedi anche: Gnomi delle foreste (Forest gnomes)


Bibliografia
1. Marco Dalmonte, Razze di Mystara, 2012-2014

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License