Holashner, la Fame Sotterranea

Holashner, la Fame Sotterranea


Holashner è uno dei pochi Orrori Ancestrali che esiste completamente nel mondo fisico.

Descrizione e consuetudini

Questa grande creatura appare come mezzo seppia e mezzo millepiedi, e scava nei più profondi recessi dei mondi materiali, guidato solo da una fame insaziabile. Divora pietra, magma, creature e qualsiasi altra cosa gli si ponga sul cammino. Il materiale che si lascia alle spalle viene chiamato dagli aboleth il Nero Livore del Mondo. Quando viene esposta all'aria, questa sostanza simile a catrame è pericolosa ed esplosiva. Nel corso di pochi mesi, può essere compressa da tremende pressioni in un materiale nero simile all'ossidiana e chiamato pietra livida. Fortunatamente per i mondi materiali, il progresso di Holashner nelle profondità è più lento del tempo necessario alla pietra livida per tornare ad essere normale pietra.

La pietra livida

La pietra livida è per aspetto e forza simile all'ossidiana, ma sembra più viscida e calda al tocco. Grandi concentrazioni di pietra livida (come una vena che scorre in una roccia o porzioni utilizzate nella costruzione di un edificio) hanno effetti debilitanti sulle menti di tutte le creature entro 9 metri che non siano aberrazioni. Se una simile creatura si trova entro 9 metri da un cubo di pietra livida di 1,5 metri o più di lato, subisce una penalità di -2 a tutti i tiri salvezza contro incantesimi di influenza mentale e tutte le prove di abilità basate sulla Saggezza.

Segni di rispetto

Holashner viene onorato nell'architettura aboleth includendo una miriade di protrusioni tortuose, fondamenta aggraviate alla base degli edifici o, raramente, dall'inclusione di pietra livida nelle pareti, nei pavimenti o nei soffitti di un edificio.

Nota

Holashner è ispirato a Shudde M'ell o a Tsathoggua, due Grandi Antichi dei Miti di Cthulhu.


Bibliografia
1. Baker, Rich, J. Jacobs, S. Winter, Signori della Follia: Il Libro delle Aberrazioni, Wizards of the Coast & Hasbro, 2005-04

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License