Disperazione (Hopeless)

Disperazione (Hopeless)

L'unica cosa che ti può dare un brivido, qui ad Hopeless, è il freddo.1

Hopeless, o Disperazione, si trova proprio sul ciglio delle Distese Grigie, ed è una città grigia ed opprimente. La popolazione raggiunge quasi le 20.000 anime.

Descrizione

La città è una enorme spirale affossata con una sola entrata e al suo centro il portale. Il palazzo dell’Alto Cardinale si estende partendo dalla piazza su per la china della fossa, incrociando tre volte la strada a spirale. Nella parte alta dell’edificio, un ampio spazio è stato adibito a palco per le esecuzioni e per le “performance” organizzate dal Cardinale.
Alcuni trovano l'ingresso stesso alla città piuttosto disturbante: è una faccia urlante scavata nella pietra rossa. I suoi occhi sono ciechi e vuoti, e lacrime rosse scavate dall'erosione corrono lungo le sue guance. Il rosso sangue della faccia è l'ultimo colore che un corpo può vedere prima della discesa nell'oscura depressione. L’unico posto un po accogliente è la Cittadella della Sorellanza. Qui un gruppo di caritatevoli presta cure e soccorso alla popolazione, che spesso però non ne è entusiasta. Le taverne meno deprimenti sono l’affollato Paladino Defenestrato, la silenziosa Tomba Scoperchiata e il Castello d’Ossa, dove le chiacchiere sono abbondanti.

"Hopeless" - by Dana Knutson

Abitanti

La gente di Hopeless è una massa di dolore camminante. La maggior parte sono stati risucchiati nella città non avendo altro da fare o non sapendo dove altro andare. Queste povere zolle hanno a malapena l'energia per essere trasandati e nauseabondi. Non c'è speranza di fare niente, di ottenere nulla, né qui, né in nessun altro luogo, dunque perché preoccuparsi? La vicinanza della distesa ruba loro ogni traccia di emotività. Chi rimane troppo tempo nella città, assume un pallore innaturale, e gli occhi diventano ipersensibili ai colori accesi, che provocano vere e proprie fitte di dolore. Muoversi per Hopeless con indosso vestiti colorati può arrivare ad attirare una folla inferocita.

Autorità

Hopeless è controllata costantemente da sette Beholder identici (spettatori o osservatori? I Guvner si dibattono in questo dilemma), totalmente fedeli all'Alto Cardinale della città, Thingol l'Irridente, che insieme anche alle sue guardie si dà da fare per ricordare costantemente alla popolazione la sua miserevole condizione. Thingol, che si mostra sempre avvolta da pesanti catene e con indosso una maschera di ferro in foggia di lupo nero, durante le esecuzioni concede ai prigionieri e ai condannati di esprimersi. Se dovessero riuscire a farle provare una qualche emozione, potrebbero ottenere la libertà. Ovviamente, mai successo.

Il Portale

La spirale termina in fondo all’affossamento della città, al centro di una spianata dove giace una massa liquida spessa, nera, simile alla torba, che è il portale per le Distese Grigie.

Mappa di Disperazione

Mappa della città di Disperazione

GALLERY

La città di Disperazione - screenshot dal modulo "Planescape: Purgatorio"

L'ingresso di Disperazione - by Tony Diterlizzi


Bibliografia
1. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – A Player’s Primer to the Outlands, TSR, 1995-04 (cod. 2610)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License