Illithid Vampiro (Mind Flayer Vampire)

Illithid Vampiro (Mind Flayer Vampire)

Illithid vampiro - by Jim Nelson

I vampiri vengono in genere considerati dai mortali come creature affascinanti, nobili ed esotiche, anche se malvagie. Se tale credenza è non sempre veritiera per molti dei vampiri umanoidi — che ben poco hanno di esotico, nobile o affascinante — è assolutamente falsa per gli illithid vampiri.

Descrizione e caratteristiche

Queste odiose creature possiedono le abilità ed i poteri sia dei vampiri che degli illithid, con alcune significative eccezioni:

Differenze fra un illithid vampiro e un illithid vivente

Differenze fisiche

Un mind flayer vampiro è ben diverso dai suoi fratelli.

Laddove i mind flayer preferiscono tuniche ricche ed eleganti, un illithid vampiro non indossa nulla per coprire la sua carne grigio scuro.

La testa è più piccola, di forma diversa, appiattita, sembra essere quasi rimpicciolita o parzialmente crollata al contrario.

I tentacoli di un illithid vampiro sono più lunghi e muscolosi di quelli di un mind flayer vivo, e la creatura li utilizza per attacchi contundenti oltre che per afferrare. Come nel caso degli alhoon, i tentacoli non sono più provvisti dell’enzima che scioglie i tessuti. Per tale ragione, questi non-morti spaccano i crani avversari con la mera forza innaturale dei loro tentacoli.

Differenze psichiche

Questi mostri sarebbero davvero spaventosi se possedessero il grande intelletto degli illithid viventi. Fortunatamente, i mind flayer vampiri sono completamente selvaggi: brutali e quasi animaleschi, cacciano silenziosi nel Sottosuolo. Le loro menti hanno un'astuzia istintiva e predatrice, ma non pensano né ragionano. Ciononostante, alcune porzioni delle loro menti devono ricordare le loro precedenti esistenze, dato che i loro terreni di caccia preferiti ricalcano l'aspetto delle aree dove i mind flayer vivono.

Differenze fra un illithid vampiro e un comune vampiro

A differenza degli altri vampiri, questi non-morti non creano progenie e propagano la loro specie lasciando le vittime ferite ma non ancora morte. Oltre che di sangue, inoltre, la dieta di questi mostri si compone anche di cervello.

Origini

Un illithid vampiro non nasce mai per caso; i mind flayer sono immuni al vampirismo ed il processo che trasforma un umano in un vampiro si limita ad ucciderli. Di conseguenza, essi sono sempre frutto di perversi esperimenti.

I primi esemplari noti di illithid vampiri provengono da Bluetspur, un dominio che compone il Semipiano del Terrore [Ravenloft] ed è governato dal Dio-Cervello Illithid (probabilmente — ma non certamente — Ilsensine); qui, gli illithid vampiri sono frutto di un umano prima sottoposto al vampirismo e poi alla cerebromorfosi. Gli illithid vampiri esistono però anche in altri mondi.

Stando ai resoconti di alcuni avventurieri, essi sarebbero frutto di alcuni cervelli antichi risalenti addirittura al crollo dell’Impero Illithid. Questi cervelli antichi, privati di buona parte dei loro sottoposti e schiavi, per sopravvivere sono dovuti divenire dei non-morti, in modo da poter ignorare la necessità di nutrirsi. Secondo quegli avventurieri, la trasformazione dei cervelli antichi ha contaminato gli illithid che li servivano.

Rapporti con i mind flayer viventi

Le normali comunità di illithid generalmente cercano di distruggere questi non morti ogni volta che ne hanno l'opportunità. Dato il loro pragmatismo e il loro grande interesse per la sperimentazione, tuttavia, in alcuni casi gli illithid viventi usano i loro cugini vampiri a proprio vantaggio.

Schede e Punteggi


Bibliografia
1. Tratto dalla pagina "Illithid Vampiri" su "it.ldf.wikia.com" - vedi la pagina
2. Baker, Rich, J. Jacobs, S. Winter, Lords of Madness: The Book of Aberrations, Wizards of the Coast, 2005-04
3. William W. Connors, Ravenloft Monstrous Compendium Appendix II, Children of the Night 1993-11 (MC15 cod. 2139)
4. David Wise, Thoughts of Darkness, TSR Wizards of the Coast, 1992-08 (RQ2 cod. 9364)
5. Bruce R. Cordell, Monstrous Arcana: The Illithiad, Wizards of the Coast, 1998-04 (MA3 cod. 9569)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License