Jack Frost

Jack Frost

Jack Frost - by Mark Nelson

Descrizione

Un Jack Frost è uno spirito maligno del ghiaccio che vive sulle cime delle montagne o in terreno artico. Si diletta a tormentare le creature indifese e si sostenta tramite il calore che drena dal corpo delle sue vittime. I Jack Frost viaggiano in gruppi chiamati folate. Anche se sono indicati con un nome maschile, i singoli Jack Frost possono sembrare maschio o femmina.

I Jack Frost hanno diverse forme e possono passare dall'una all'altra a piacimento. Possono apparire come una raffica di bei fiocchi di neve finemente modellata, come una vaporosa nuvola bianca o come piccoli umanoidi color blu pallido con gli occhi argentati e capelli bianchi o argentati come ghiaccioli. Anche nelle regioni più fredde o caratterizzate da nevi più intense, indossano solo diafani abiti bianchi e vanno a piedi nudi. Coloro che potrebbero essere identificati come maschi indossano tuniche e pantaloni, mentre quelli considerati femmine preferiscono abiti lunghi.

Tutti sono caratterizzati da sorrisi maliziosi e accattivanti e parlano solo la propria lingua.

Combattimento

Nelle loro forme simili a fiocchi di neve, i Jack Frost sono così belli che chiunque li veda cade dal cielo; cadendo, deve esguire un tiro salvezza contro gli incantesimi o sarà ipnotizzato dalla loro avvenenza (come accadrebbe nel cao di un incantesimo ipnotico). Una volta che hanno ottenuto la vicinanza delle loro vittime attraverso questo stratagemma, questi spiriti del ghiaccio cambiano forma in una nuvola di vapore di congelamento di dieci metri di diametro. Non è raro che diversi Jack Frost si combinino, creando una nube più grande. In questa forma sono in grado di investire le loro vittime, causando 5d6 punti di danni da freddo. Un tiro salvezza contro il soffio è consentito per dimezzare i danni.

Dopo l'attacco iniziale, i Jack Frost assumono forma umanoide e raggiungono i singoli obiettivi per toccarli con le loro mani gelate o per ghemirli con i loro gelati morsi paralizzanti. Il tocco di un Jack Frost invia una bruciante scossa congelante attraverso il corpo della sua vittima, causando 2d4 danni da freddo e drenando parte del calore del suo corpo.

Un morso di un Jack Frost provoca 1d6 di danni, dovuti alla perdita di calore corporeo, rendendo inoltre intorpidita la parte morsicata. Gli obiettivi privilegiato per il morso di un Jack Frost sono le labbra, il naso, le orecchie, le dita e (se possono in qualche modo raggiungerle) le dita dei piedi. Attaccano sempre queste parti del corpo, preferendole ad ogni altra, e non soffrono nessuna sanzione ai loro tiri per colpire quando lo fanno.

Il morso di un Jack Frost provoca il congelamento. Se la regione lesa non è correttamente curata entro un'ora attraverso un leggero riscaldamento, delle pozioni curative o simili, vi è una probabilità del 75% che la parte lesa dovrà essere amputata a causa della cancrena che vi sorgerà.

Mentre i Jack Frost sono in forma di fiocchi di neve o di nuvola, sono AC 0 e possono essere colpiti solo da armi +2 o migliori. In forma umanoide sono AC 5 e possono essere colpiti da ogni arma. Mentre sono in forma non umanoide, sono immuni a tutti gli incantesimi fatta eccezione per folata di vento o raccolta dl tempo (weather summoning) e per incantesimi di controllo (che causano la loro fuga). In forma umanoide, sono suscettibili a tutti gli incantesimi ad eccezione di quelli che si affidano al freddo per infliggere danni.

Habitat / Società

I Jack Frost vagano per i paesaggi artici cercando nutrimento in forma di calore corporeo e divertimento nel tormento dei mortali. Possiedono diversi poteri che mettono in pericolo i viaggiatori nelle regioni in cui questi ultimi vivono.

Non hanno vera e propria società, e i aggregano essenzialmente per attuare piani elaborati. I loro processi di pensiero sono completamente estranei ai mortali, essendo composti da strani desideri e astuti stratagemmi incomprensibili volti a "vincere" la sfida più recente, qualunque essa sia.

Ecologia

I Jack Frost non hanno veri sessi e riproducono riscaldandosi fino al punto di fusione e riformandosi in seguito come due creature distinte. Spesso prendono un tesoro acquisito dalle loro vittime e lo spargono nei press dei luoghi dove risiedono per attrarre lì altre prede. Oltre a questo, tuttavia, non hanno alcun interesse a usare tali ninnoli.

Schede e Punteggi


Bibliografia
2. Jackie Cassada, Nicky Rea, Denizens of Dread, Sword & Sorcery, Wizards of the Coast e Hasbro, 2004
3. K. Botulla, S. Hensley, N. Rea, Ravenloft Monstrous Compendium Appendix III: Creatures of Darkness,TSR, Wizards of the Coast e Hasbro, 1994-10 (cod. 2153)
Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License