Karsite

Karsite

Karsite - by Lucio Parrillo

Origini e obiettivi

Prima di diventare una vestige, Karsus era un potentissimo mago primevo che ebbe modo di generare diversi figli tra i suoi schiavi. La sua superbia era talmente grande che egli cercò di formulare un complesso rito per rubare il potere dalla dea della magia Mystryl; il tentativo fallì, egli fu strappato dall'esistenza terrena ed il grandioso impero di Netheril venne distrutto. La sua linea di sangue, tuttavia, non si estinse: nel corso dei millenni la sua discendenza è comparsa in maniera casuale tra molte linee di sangue umane ed ancora oggi riemerge con la sua promessa di potere. Gli avventurieri karsiti sono viaggiatori alla ricerca del proprio destino o agenti che perseguono l'oscuro disegno di Karsus: distruggere gli incantatori ed elevare Karsus stesso al rango di Unico Dio.

Descrizione

I karsiti appaiono come comuni umani, ma raggiunta la maturità sviluppano sempre due tratti distintivi: un'occhio blu chiaro (mentre l'altro è in un colore differente) ed una ciocca di capelli bianca. Karsiti dal sangue particolarmente puro hanno capelli biondi o neri, naso e bocche piccole ed un attaccatura di capelli a punta di vedova. Il sangue di Karsus ha fatto si che i karsiti siano naturalmente resistenti alla magia; tuttavia essi stessi non possono far uso di incantesimi.

Provenienza

Molti karsiti nascono e muoiono senza mai venir a conoscenza delle proprie capacità. Quelli che vivono in comunità sufficentemente indottrinate da riconoscere la stirpe di Karsus vengono visti come benedizioni o maledizioni. I karsiti incontrati nei Piani sono originari prevalentemente del Piano di Toril, dalle terre che un tempo appartenenevano all'impero di Netheril. In pochi sono originari del Piano delle Ombre o di Ysgard (nei pressi dei Cancelli della Luna), dove le città Netheresi di Thultanthar (Shade) e Selûnarra (Opus) scamparono alla distruzione che travolse il resto del loro impero. Alcuni nascono tra gli umani, altri vengono allevati in comunità di propri parizza, come risultato di gravidanze pianificate o di "adozioni".

Schede e Punteggi


Bibliografia
2. M. Sernett, A. Marmell, D. Noonan, R. J. Schwalb, Tome of Magic, Wizards of The Coast e Hasbro, 2006

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License