Kiaransalee

Kiaransalee

Scheda: Kiaransalee


- Titolo: Signora dei Morti
- Epiteti: La Rediviva, la Banshee Vendicativa
- Livello di Potenza: Divinità minore
- Simbolo: Una mano drow femminile che indossa anelli d'argento
- Piano di residenza: Abisso, strato 113
- Genere: Femmina
- Allineamento: Caotico Malvagio
- Area di influenza: Non-morti, vendetta
- Adoratori: Drow, necromanti, non-morti
- Allineamento dei chierici: CM, CN, NM
- Domini: Caos, Castigo, Drow, Male, Non-morte
- Pantheon: Drow
- Divinità alleate: Vedi testo
- Divinità nemiche: Vedi testo
- Arma preferita: "Cuore freddo" (pugnale)

Simbolo di Kiaransalee - by Robert Raper


Kiaransalee - autore ignoto

Descrizione

Kiaransalee è una divinità crudele, depravata e consumata da pensieri di vendetta. La Signora dei Morti è sprofondata nella follia molto tempo fa, ma conserva la sua perfida astuzia e ricordi molto chiari di qualunque affronto o insulto perpetrato contro di lei, reale o immaginario che sia. La Rediviva è potente e veloce all’ira e complotta sempre con piani oscuri contro chiunque le abbia fatto torto. Kiaransalee preferisce la vacua compagnia dei non-morti, che può manipolare a suo piacimento, a quella di essere senzienti capaci di un proprio raziocinio. Preferisce risolvere i problemi da sola, piuttosto che affidarsi a qualcun altro che esegua i suoi piani. [1]

Adoratori e clero

Kiaransalee - autore ignoto

La chiesa di Kiaransalee è organizzata in gruppi molto ben strutturati, ma senza che vi sia una completa organizzazione superiore. I suoi chierici sono riservati e si trovano di solito in piccole comunità drow o in enclavi speciali: Sono agenti della vendetta, che complottano ritorsioni contro chiunque abbia ucciso, ferito o insultato membri del clero in qualsiasi modo. Si impegnano regolarmente in missioni per uccidere persone e animare cadaveri e pregano per i loro incantesimi a mezzanotte, quando gli spiriti si agitano inquieti nelle loro tombe. Molti chierici diventano multiclasse come necromanti; altri invece si uniscono al Culto del Drago e diventano Vesti Purpuree; la maggior parte diventa, alla fine, un non-morto. [1]

Riti e preghiere

Sebbene ogni chierico esegua una manciata di riti minori ogni mese, Kiaransalee viene venerata in una sola festività sacra: l’Apertura dei Sepolcri, alla vigilia di Mezzinverno. In questa notte sacrilega, ogni chierico rianima quante più creature non-morte possibile. Tutti questi non-morti, noti con il nome di Cacciatori di Vendetta, sono consumati da pensieri di vendetta contro coloro che li hanno uccisi e danno loro la caccia, senza mai fermarsi, per le successive 24 ore. Se distrutto, un Cacciatore della Vendetta non risorge più. Questi non-morti ritornano alle loro tombe, se possibile, una volta che hanno adempiuto alla loro vendetta o allo scadere delle 24 ore da quando sono stati rianimati. [1]

Storia

Kiaransalee era un tempo mortale, una potente drow regina-necromante, non proveniente dal Primario ma da un altro piano non precisato. Da quando è divenuta una semidea, è una servitrice non troppo convinta di Lolth, capace di mettere in atto contro di lei piccoli piani di ribellione. In anni recenti, Kiaransalee si è accaparrata il reame di Orcus, un signore demoniaco dei non-morti, ma è stata respinta dal risorto principe dei demoni non molto tempo dopo. Oggi è continuamente animata dal desiderio di estinguere ogni sua traccia, in qualsiasi forma si manifesti. [1]

Durante il Silenzio di Lolth, Kiaransalee ha ricevuto un'ingente afflusso di adoratori che l'ha elevata dallo stadio di semidivinità a quello di divinità minore. [2]

Dopo che il Silenzio è finito, Kiaransalee si è unita al gioco di sava fra Lolth ed Eilistraee in qualità di terza fazione. Intenzionata a combattere contro Lolth in un duello uno-contro-uno, ella ha dedicato le sue mosse all'eliminazione di Eilistraee dal gioco. Alla fine, tuttavia, è stata sconfitta dal pezzo-mago di Eilistraee, Q'arlynd Melarn con un rituale di Alta Magia che ha cancellato il suo nome dalle menti di tutti gli dei e i mortali, anche da quella di Kiaransalee stessa. Senza adoratori, ella è svanita istantaneamente dall'esistenza. [2]

Relazioni

Kiaransalee è alleata, se si può davvero parlare di alleanza, con varie divinità nella speranza di sfaldare la ragnatela di Lolth. Tra i suoi alleati si annoverano: Hoar, Velsharoon, Malar e Vhaeraun. [1] Suoi alleati sembrano essere anche l'Orrore Ancestrale Piscaethces e la Grande Madre, progenitori rispettivamente di aboleth e beholder.

Tra i nemici, invece, vi sono: Deep Duerra, Dumathoin, Eilistraee, Kelemvor, Laduguer e Jergal.

Dogma

Kiaransalee - autore ignoto

Sia noto a tutti che colui che un tempo governava Thanatos non è più. L’ultimo signore di questo luogo è distrutto e non farà ritorno.
Io, Kiaransalee, Madre della Vendetta, Signora della Morte, reclamo il suo trono per l’eternità. Il mio volere da oggi è legge per Thanatos, mia terra.
Che nessuna anima, mortale o meno, pronunzi nuovamente il nome di chi regnò prima di me. Che i suoi appellativi non trovino più ricordo scritto o verbale, nel presente, nel passato e nel futuro.
Che questo sia il momento in cui ogni creatura udrà per l’ultima volta quel nome. L’ultima voce che lo pronunzierà sarà quella del boia, pertanto grido: Orcus!
1

La morte giunge per tutti e crudele vendetta sarà perpetrata contro coloro che sprecano le loro vite nelle sciocche preoccupazioni di questa esistenza. Il vero potere deriva solo dall’incrollabile servitù a quanti un tempo erano morti, dalla padronanza sulla morte e dal raggiungimento dell’eterna condizione della morte. Caccia, massacra e anima quanti rifiutano il potere della Rediviva e rispondi mille volte a qualsiasi insulto, cosi che tutti possano conoscere il grande potere di Kiaransalee. [1]

Reame

La dea Kiaransalee governa su Thanatos, lo strato numero 113 dell'Abisso.

Vedi: Thanatos, il Ventre della Morte

Curiosità

La Lebbra Zombifica

Nella città di Naratyr, nel 113° strato dell'Abisso — quello governato dalla dea —, una sacerdotessa di Kiaransalee creò la Lebbra Zombifica, che rapidamente si è diffusa per i piani. Si trasmette per contatto, ed è molto simile alla normale lebbra, danneggiando i muscoli e il sistema nervoso e creando piaghe e croste tipiche. Nel giro di 24 ore dall’insorgere delle piaghe la vittima muore, per risorgere come zombie lebbroso pronto a diffondere il contagio. [3]

Vedi anche: Malattie planari

Kiaransalee e le Fazioni

La Rediviva è popolare fra i tagliacci malvagi della Fazione dei Cinerei. [4]


Bibliografia
1. Eric L. Boyd, Eric Mona, Fedi e Pantheon, Wizards of the Coast & Hasbro 25 Edition, 2005, ISBN 88-8288-086-9. Le medesime informazioni sono riportate anche alla pagina Kiaransalee su it.ldf.wikia.com - vedi la pagina
2. Tratto dalla pagina Kiaransalee su forgottenrealms.wikia.com - vedi la pagina
3. Kevin Melka, Planar Pestilence in Dragon Magazine Annual #3, TSR, 1998-11
4. Tratto dalla pagina Credi delle Fazioni su sigilonline.altervista.org - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License