Kyton Sacrestano (Sacristan Kyton)

Kyton Sacrestano (Sacristan Kyton)


Catene e piercing torturano la carne senza sangue di questa creatura. Le più grandi violazioni invadono la sua faccia e la sua bocca

{$caption}

Ogni kyton considera se stesso una sorta di artista, lavorando continuamente alle sue visioni d'avanguardia attraverso vari mezzi - carne, menti, oscurità e altri strumenti fragili e naturali. Ma per ogni capolavoro ci sono innumerevoli fallimenti. I sacrestani sono annoverati fra i fallimenti maggiormente utili della razza kyton.

Genesi e consuetudini

Nati da frammenti di carne imperfetta, catene piegate e menti sfregiate, i sacrestani sono legati insieme dai kyton scultori-chirurghi. Essi non sono gravati dal peso di una libera volontà, e nelle loro menti è impressa l'abilità di servire: ciò li rende completamente obbedienti agli altri kyton. Molto più che automi, i sacrestani sono una potente casta di schiavi, costruiti in modo da trarre piacere estetico dal fatto di servire i loro fratelli. La loro altra benedizione è un piccolo portale permanente verso il Piano delle Ombre sigillato all'interno delle loro bocche. Mantenuto a freno, questo portale ulula senza fine la musica del reame dei kyton, con la sua tortura ombrosa e le sue delizie offuscate. Quando minacciati, i sacrestani aprono violentemente le loro bocche e permettono che la canzone della loro intera razza seduca i loro nemici in un modo che quei bruti non potrebbero mai immaginare.

Aspetto fisico

I sacrestani variano nel loro aspetto ma sembrano sempre umanoidi torturati e mutilati, spesso con caratteristiche assenti o ridondanti. Di solito, essi sono alti tra 1,82 e 2,43 metri e pesano da 36,28 a 72,57 chilogrammi.

Scheda e Punteggi


Bibliografia
1. Jason Bulmahn, Pathfinder Roleplaying Game - Bestiary 4, Paizo Publishing, 2013

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License