La Teoria Mobius - Zilith

La Teoria Mobius - Zilith

La seguente è la Teoria Mobius raccontata da Zilith, un Parai

.

C'è la teoria del Mobius, una torsione nel tessuto dello spazio, dove il tempo diventa un ciclo….1

Dunque ti piacerebbe ascoltare la mia teoria Mobius. Suppongo che tutto ciò sia molto buono e bello… essa ti porterà più vicino alla perfezione, se non altro. Ad ogni modo, un Mobius, come un rosso astuto come te saprà, è una fascia che, benchè sembri avere due lati, ne ha in realtà uno solo. Ecco i miei pensieri al riguardo. I Piani sono un Mobius. Un enorme torsione nel tessuto della realtà, portato alla vita attraverso la fede.

Su un teorico bordo del Mobius della realtà vi è il multiverso mentre, parallelo ad esso, sull'altro bordo, scorre lo spazio-tempo, lo spazio su un lato e il tempo sull'altro. Sebbene un Mobius, come ho detto, sia in realtà unilaterale, si possono toccare contemporaneamente i suoi due bordi opposti ciascuno sui fronti opposti del ciclo. La torsione del Mobius 'è la Cronomanzia. Conseguentemente, mentre il tempo e lo spazio scorrano paralleli fra loro in un ciclo infinito, essi non si intersecano mai veramente. Ciò è spiegato dal fatto che non ci sono i portali noti al Semipiano del Tempo, e dall'idea popolare che la Storia si ripeta.

Confuso? Beh, suppongo che non potrei aspettarmi nulla di più dai simili di un Sigiliano… ma credo che continuerò comunque.

In secondo luogo, i regni filosofici e regni materiali corrono paralleli tra loro sui loro propri Mobius, e la torsione è l'Astrale da un lato e l'Etereo dall'altro. Ecco come funziona.

Il primario, su un lato del Mobius, scorre parallelo ai piani senza intersecarli direttamente in alcun luogo… nello stesso modo il Tempo scorre parallelo allo spazio senza che vi sia un punto di intersezione. Ora, il primario è un luogo di materia. Le dimensioni dei mondi sono finite qui, e la fede non modella la realtà nel modo in cui lo fa qui. Il Piano Etereo, sul primo lato della torsione, rappresenta il graduale cambiamento alla filosofia sulla strada per i Piani Interni. L'Astrale, al contrario dell'Etereo, rappresenta la piena transizione dal corpo alla mente, e i Piani Esterni scorrono sul lato opposto del Mobius rispetto al primario. Questo secondo Mobius, insieme al primo, crea le basi per il terzo.

Quindi, per ricapitolare: I due cicli precedenti sono il Materiale e il Filosofico, e il Tempo e lo Spazio. Questo terzo li incorpora entrambi, per completare la mia teoria, e per sostenere una volta di più la costante Regola dei Tre.

Il Mobius finale sui Piani concerne il parallelismo fra le Potenze ed i mortali. Queste due classo di entità coesistono tra loro ma non interagiscono. Si suppone che i Poteri possano creare e distruggere con un capriccio, ma possono scomparire per una semplice assenza di fede. Anche il Tempo apparentemente scorre in modo diverso per loro, più veloce o più lento, a seconda della loro volontà. Mediante ciò, le Potenze agscono sui lati opposti del Mobius che abbiamo identificato. Esse operano nei regni del tempo, ma non necessariamente occupano spazio poichè sono le credenze incarnate. Sono adorati sul regno materiale, ma agiscono su quello filosofico - i piani. Essi sono immortali e noi non lo siamo, e perciò la Regola dei Tre lega tutto questo insieme: sulla terza striscia noi scorriamo parallelamente ai Poteri, ma non interagiamo mai con loro direttamente. I supplicanti costituiscono la torsione di questo ciclo - nella morte raggiungiamo i loro lati.

Allora, hai capito? No? Io non credo … Sapevo che eri imperfetto fin dall'inizio. Beh, io immagino che non tutti noi lo siamo…

.



Copyright 1999 by Tom Bubul
Traduzione 2014 by Cromatico


Bibliografia
1. Tradotto dalla pagina "Mapping the Infinite: The Mobius Theory" su "Mimir.net" - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License