Lega Libera (Free League)

Lega Libera (Free League)

free league symbol lega libera

Free, LEague, Lega Libera - scheda

Dati generali

Conosciuti come: Indep, Indipendenti
Factol attuale: Nessuno
Classi più comuni: qualsiasi
Membri noti:

Politica

Sede a Sigil: Gran Bazaar
Città portale: Svariate città, borghi e villaggi delle Terre Esterne, in particolare a Tradegate e Glorium
Piano affine:Terre Esterne
Gerarchia: Nessuna, ogni membro vale quanto gli altri
Fazioni alleate: Fated (occasionali collaborazioni come mercenari)
Fazioni sgradite:
Fazioni nemiche: Harmonium

Simboli

Citazione: "Vuoi diventare un indep? E perchè vieni a dirlo a me invece di esserlo e basta?"
Descrizione:

Bariaur della Lega Libera - by Tony Diterlizzi

"Piantatelo, gente! Non voglio guai!", disse l'Indep. "Non ho fatto niente di male!" Quadi indietreggiò davanti ai tre Harmonium. I suoi zoccoli scalpicciavano nervosamente sul selciato del vicolo dietro la taverna. Il bariaur abbassò lievemente la testa, e tese i muscoli del collo e delle spalle. Il capo delle tre Testequadre fischiò e diede di gomito a un suo compare. "Il capretto ha in mente di caricarci! Si può essere più stupidi?"
Uno dei tre fece un passo avanti. "Sei in arresto, caprone. Vieni con noi senza opporre resistenza o-"
"Perchè sono in arresto?" Gridò Quadi, facendo un altro passo indietro. Uno zoccolo urtò il muro, e a quel punto si accorse che gli Harmonium l'avevano guidato in un vicolo cieco. Uno dei tre spaccaossa arretrò impercettibilmente nell'ombra, la sua spada sguainata rifletteva le poche luci intorno. Quadi tese i muscoli ancora di più. "Dopo tutto," disse dopo qualche momento, "non sapete neanche il mio nome. Come posso essere in arresto? Qual'è l'accusa?"
La Testaquadra increspò le labbra. "Sei uno della Lega Libera, no? O quel segno sul tuo culo di capra è solo una cicatrice?", disse indicando il fianco di Quadi: anche nella fioca luce della strada era possibile notare il disegno di un drago che si mordeva la coda, rasato con perizia nel pelo.
Quadi cerchò di indietreggiare ulteriormente, sfiorando involontariamente le taglienti foglie di rasorvite che crescevano sul muro dietro di lui. "Sono un Indep, sì. Ma perchè-"
Il capo dei tre Harmonium colpì il volto di Quadi senza preavviso, e il bariaur istintivamente impennò sulle zampe posteriori. "Perchè sei un Indep, ecco perchè!", urlò l'uomo. "Non c'è posto per quelli come voi qui a Sigil!"
Quadi non riusciva più ad aprire un occhio, e un rivolo di sangue gli colava dal naso. Serrò i pugni preparandosi a un secondo colpo. Una delle altre due Testequadre gli si avvicinò, ma l'uomo si limitò a sussurrargli: "Spazzeremo via voi pappemolli - dal primo all'ultimo. Siamo stanchi di voi, stanchi di tutti i cavalieri del giro che portate al Bazaar. Sei in arresto, capra." Lo spaccaossa guardò i suoi due compagni. "Incatenatelo."
Quadi caricò. Non c'era abbastanza spazio per prendere velocità, ma la sua testa andò comunque a cozzare contro il petto dell'Harmonium. Era ancora giovane, e le sue corna avevano appena iniziato a ripiegarsi, ma solo una settimana prima era stato dal fabbro a fare applicare due spuntoni d'argento su entrambe. Ora quelle punte si comportarono come due piccole lance, e una di esse trovò un'apertura nell'armatura di piastre della Testaquadra, affondandogli in un polmone. L'uomo gridò per il dolore e crollò a terra, mentre un fiotto di sangue gli usciva dalle labbra.
Lo spaccaossa che aveva colpito Quadi si fece avanti sguainando la spada, ma il bariaur fu più veloce e balzò in avanti. Diede un altro colpo con la testa, verso l'alto, e le punte di metallo delle sue corna penetrarono entrambe nel soffice ventre dell'umano. La Testaquadra incespicò all'indietro, le sue mani strette attorno alla gola di Quadi. Entrambi caddero violentemente a terra.
Il terzo Harmonium corse in avanti brandendo la spada. Il giovane bariaur era appena riuscito a liberarsi dalle grinfie dell'uomo morente, quando sentì una fitta di dolore gelido alla schiena. Provò a reggersi in piedi, ma i suoi zoccoli lo tradirono. Crollò al suolo con la spina dorsale tagliata di netto. Quadi fissò l'ultimo Harmonium, cercando invano di metterlo a fuoco.
"Non riuscirete mai a sconfiggerci" balbettò tossendo, tremante. "Maledetti… Preferiremmo morire piuttosto…" La voce del bariaur si spense lentamente, gli occhi senza vita fissi sul suo assassino.
La Testaquadra sputò.
"Allora morite."

Primo: dopo che la storia ci ha insegnato che spesso il possesso della Verità produce fanatismo, e che un individuo armato di verità è un potenziale terrorista, vien fatto di chiedere: il relativismo e il nichilismo sono davvero quel male radicale che si vuole far credere? O essi non producono forse anche la consapevolezza della relatività di ogni punto di vista, quindi anche di ogni religione? E allora non veicolano forse il rispetto del punto di vista dell'altro e dunque il valore fondamentale della tolleranza? C'è del bello anche nel relativismo e nel nichilismo: inibiscono il fanatismo.1

Essere un Indep, un membro della Lega Libera, ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. In genere, tutte le altre fazioni - a parte gli Harmonium - li guardano con sospetto, ma tendono a lasciarli in pace. Spesso, l'unico tipo di interazione tra la Lega Libera e le altre fazioni riguarda il commercio o qualche genere di commissione a pagamento. Molti Indep assumono il ruolo di mercenari, spie, messaggeri e guardie del corpo; per questo motivo il loro aiuto è richiesto più spesso di quanto si possa pensare sia a Sigil che nelle Terre Esterne. Inoltre, molti factol vedono gli Indep come potenziali reclute per le loro fazioni, in particolare i Sensisti, i Predestinati, e la Lega Rivoluzionaria. Alcuni hanno persino dato il via a iniziative segrete per convincere gli Indep ad abbandonare la loro indipendenza e unirsi ai ranghi di una "vera" fazione anche se, a quanto pare, ogni sforzo si sta rivelando futile. Gli Indep di Sigil stanno passando un periodaccio, ultimamente. Gli Harmonium - nemici giurati della Lega Libera - ce la stanno mettendo tutta per riuscire a liberare la città dalla loro presenza. E' vero che gli indipendenti spesso non seguono la legge in un modo che potrebbe piacere ai giudici della Confraternita dell'Ordine, ma di norma cercano di non creare guai nella Gabbia. Ciononostante, gli Harmonium sono sempre stati molto sospettosi nei confronti del libero pensiero e dei punti di vista più aperti del loro, e ora stanno esasperando questo atteggiamento. Le Testequadre ora stanno praticamente cercando di arrestare ogni singolo Indep, e molti si assumono questo compito con gioia.
La natura stessa della Lega Libera - che non può nemmeno essere considerata una fazione, forse più un'associazione di liberi pensatori - la rende molto vulnerabile ai piani degli Harmonium. Gli Indep non hanno un factol, il che significa che non hanno voce nel Consiglio, nè modo di intervenire nel governo di Sigil. Il loro atteggiamento libero e indipendente è tale che non potrebbero nemmeno sopportare l'idea di avere qualcuno che li guidi. Ma di sicuro la presenza di un factol potrebbe risparmiare loro almeno alcuni dei problemi attuali.
I membri della Lega Libera stanno iniziando solo ora a comprendere i piani e le tattiche degli Harmonium. Ci sono state troppo sparizioni di amici e parenti, di recente, per poter continuare a pensare che si siano semplicemente trasferiti tutti fuori città. Ma, senza una gerarchia precisa, spesso non hanno nemmeno modo di tenersi in contatto tra loro fuori dalle loro sedi. Inoltre, tendono a essere troppo autosufficienti per voler denunciare la cosa a una delle altre fazioni, fosse anche la Confraternita dell'Ordine. In effetti, anzi, alcuni sospettano che i Guvner e i Giustizieri supportino in qualche modo il piano degli Harmonium. Dopo tutto, le tre fazioni lavorano spesso insieme: le Testequadre arrestano, i Guvner processano, e i Giustizieri si occupano della punizione. Gli Indep tendono a evitare il più possibile tutte e tre queste fazioni, e a non fidarsi di nessuno dei loro membri. E poi c'è il problema dello scoprire cosa fanno gli Harmonium con quelli che "arrestano". Moltissimi Indep non vengono neanche portati alla caserma, ma direttamente linciati e uccisi sul posto - e altri spariscono senza lasciar traccia.
In ogni caso, gli Indep si sentono più a casa nelle Terre Esterne piuttosto che nella Gabbia, e non solo perchè ultimamente la città è un posto duro in cui sopravvivere. All'interno di Sigil ci sono troppi conflitti di passioni e filosofie, troppe persone che lottano tra loro per avere ragione e potere maggiore sugli altri. E gli Indep, con il loro amore per la neutralità, spesso si trovano coinvolti in lotte di potere a cui non vorrebbero partecipare.
Nelle Terre Esterne è tutta un'altra storia. Quel Piano è un luogo di suprema neutralità, una zona franca per tagliacci di ogni credo, tendenza, cultura. Lì il simbolo Indep del drago che si morde la coda è una vista comune in quasi ogni borgo, lo si trova su insegne di taverne, negozi, locande e qualunque altro edificio gestito da persone in buoni rapporti con questo gruppo.
Vedete, le Terre Esterne sono il punto di equilibrio di tutti i piani. Parti di esse vengono a volte risucchiate dai piani confinanti, quando la loro filosofia si fa sentire troppo, ma la lotta per la neutralità - e l'identità - continua senza fermarsi. Questo è dovuto in gran parte alle azioni della Lega Libera. Il gruppo diffonde la sua filosofia in lungo e in largo, infonde negli abitanti e nel Piano stesso l'ideale di libertà. E questo significa anche libertà dalle passioni e le macchinazioni di chi vorrebbe controllare una città, o che vorrebbe trascinare una regione in un altro piano diffondendone le filosofie più estremiste.
Tradegate, vicino al piano neutrale di Bytopia, è una città molto popolare tra gli Indep. Svariati portali conducono lì dal gran Bazaar di Sigil. Tradegate è una città in cui qualunque Indep può trovare aiuto immediato e un posto dove stare. Per un prezzo generosamente basso, gli spaccaossa locali potrebbero anche essere disposti ad accompagnare un membro della Lega Libera in esplorazione a Baator, Acheronte, o qualunque altro posto gli venga in mente. Certo, chi non è della Lega Libera potrebbe non voler avere a che fare per troppo tempo con tutti questi liberi pensatori, soprattutto viaggiando per molto tempo con loro nei piani, ma gli Indep hanno di positivo che non cercheranno mai di convertire alla loro filosofia di vita chi non li vuole ascoltare.

Essere un Indipendente

E' dura essere Indep. I veri membri della Lega Libera non hanno preconcetti, abitudini o punti di vista abbastanza forti da porsi come verità assolute. Non è facile interpretare un personaggio privo di simpatie, pregiudizi, o desiderio di schierarsi in alcun modo. Un Indep potrà essere sospettoso, ma mai giudicante. Semplicemente non crede che una sola filosofia possa afferrare davvero il senso del Multiverso. Per questi tagliacci l'idea di abbracciare un'ideologia è l'esatto opposto del pensare con la propria testa, dell'avere spirito critico, del senso stesso di essere al mondo.
La maggior parte degli indipendenti è abbastanza aperta di mente e tollerante da sapere come andare d'accordo con i membri delle altre fazioni. Anche se alcune di esse li guardano con sospetto a causa della loro presunta inaffidabilità, sono generalmente ottimi compagni di viaggio. L'atteggiamento tipico degli Indep e il loro approccio semplice e diretto agli eventi li rendono ottimi mediatori tra fazioni meno neutrali di loro. Dopo tutto, non gli verrà mai in mente di prendere le difese o accusare qualcuno per partito preso. Inoltre, è estremamente difficile che un Indipendente si lasci coinvolgere dalle macchinazioni dei suoi compagni d'avventura: seguirà sempre le sue idee, non importa quanto si possa tentare di dissuaderlo.
Nei gruppi composti da membri di fazioni differenti, spesso sta proprio all'Indep il compito di mantenerli uniti. Con i membri dei Predestinati è più semplice: gli Avidi credono nel badare a se stessi prima di ogni altra cosa, e ammirano (ricambiati) l'autosufficienza tipica dei membri della Lega Libera. Con le altre fazioni eccetto gli Harmonium, gli Indep si pongono in una posizione di completa neutralità - semplicemente, non si lasciano coinvolgere da ciò che non li riguarda. Ovviamente le cose cambiano quando un Indep si trova ad avere a che fare con una Testaquadra…

Allineamento

La maggior parte degli Indep è neutrale, anche se ne esistono di qualsiasi allineamento. Fra tutte le fazioni, la Lega Libera è quella meno influenzata dagli ideali del Multiverso - o dall'allineamento dei suoi membri. Chi ha forti tendenze verso il bene o il male tende a evitare questa fazione, trovandola priva di spessore e ideali. Persino gli indep di allineamento buono o malvagio sono in qualche modo "moderati" nel loro approccio all'esistenza.

Razze

La Lega Libera è aperta a qualunque razza, ovviamente, ma sembra che le creature ibride la preferiscano rispetto ad altre. Forse è a causa della loro duplice natura? Bariaur, satiri, wemic, centauri e creature simili tendono tutte a un allineamento almeno parzialmente neutrale, e questo ben si sposa con l'atteggiamento tipico degli Indep. Il lato "animale" in loro sembra più in sintonia con i ritmi del Multiverso rispetto alle altre razze: più intimamente consapevole del naturale equilibrio che regola i piani.

Benefici

Sebbene non godano di alcun peso politico a Sigil, gli Indep vivono benissimo aiutandosi a vicenda: nessun membro della Lega Libera lascerà ai guerci un compare indipendente, e in generale cercherà di rendergli più facile le cose con sconti sulle merci in vendita, aiuto in caso di bisogno o qualche buio particolarmente interessante. Gli Indep sono generalmente ben visti nelle Terre Esterne, dove risiedono in gran numero.

Entrare nella fazione

Entrare nella Lega Libera è facile quanto ordinare un bicchiere di sgogga in una taverna poco affollata. Tutto ciò che occorre è decidere di farne parte.

Salire di grado

"Grado"? Stordito, la Caserma è nell'altro quartiere.

Restrizioni di comportamento

Un Indep non lascerà mai che la sua libertà personale venga in qualche modo lesa o limitata. Se bisogna dire al Compositore di piantarlo, allora per le potenze glielo si dirà e al diavolo le conseguenze! Allo stesso modo, non accetterà ciecamente consigli e opinioni su come vivere la sua vita dal primo che passa - soprattutto nel caso in cui questi consigli siano palesemente influenzati da un'ideale di fazione, un credo religioso, o pura e semplice voglia di squaccare la scassagrana a casaccio.

Vedi anche:

Gallery

Fazione degli Indeps

"Rogue Modron Merchant", mercante modron rinnegato, indep, con esercizio al Gran Bazaar di Sigil - by Paul Jaquays


Bibliografia
1. Contributi di approfondimento da parte dello staff di Ultima Online Planescape
2. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a player's guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
3. Dori J. Hein, Tim Beach e J.M. Salsbury, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Factol’s Manifesto, TSR, 1995-06 (cod. 2611)
4. Monte Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Planewalker’s Handbook, TSR, 1996-08 (cod. 2620)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License