Malattie Planari (Planar Pestilence)

Malattie Planari (Planar Pestilence)

Un breve estratto dal famoso trattato "Malattie, Maledizioni e Mortali Minacce nel Multiverso" del sacerdote chierico e bardo cantore Parsallus Metrin. State all'occhio fessi, i piani non brulicano solo di tanar'ri!

Arsura della Bocca (Parched Mouth)

L’Arsura della Bocca si può contrarre consumando cibo infetto dai suoi batteri, particolarmente virulenti e difficili da eliminare anche con la magia. In poche ore la sete si fa insopportabile ed è accompagnata da vomito e terribili crampi. Infine il sistema circolatorio collassa per disidratazione.

Febbre Balbettante (Babble Fever)

L’Alveare di Sigil è l’incubatore di diverse malattie e pestilenze. La Febbre Balbettante si trasmette anche per vie aeree e si manifesta in poche ore, trasformando la vittima in un demente balbettante, con decorso fatale in massimo 4 giorni. Per fortuna non è impossibile da curare.

Febbre delle Terre Bestiali (Beastland Fever)

La Febbre delle Terre Bestiali è una forma di malaria trasmessa dagli insetti di quel piano, che prediligono gli umanoidi per cibarsi. Ogni creatura non magica può contrarla, e la febbre alta e il delirio possono portare alla morte. Esiste in due forme, la Febbre della Giungla con decorso rapido e violento, e la Febbre Quartana, con una incubazione più lunga e meno fatale della prima. Anche se curata, tuttavia, la Febbre delle Terre Bestiali spesso si ripresenta dopo pochi giorni.

Febbre Primeva (Prime Pyrexia)

I primevi dal piano Materiale talvolta non sono in grado di adattarsi al cambiamento quando giungono nei Piani Esterni, contraendo la Febbre Primeva. Simile ad una normale febbre con brividi, si protrae per diverse settimane portando anche alla morte.

Flebile Respiro (Fading Breath)

Si dice che quando una divinità malvagia muore, la sua ultima esalazione carica di odio si trasforma nel Flebile Respiro, un mortale vento pestilenziale che si aggira per i piani. Chi si imbatte in questa terribile brezza, il cui tanfo nauseabondo è a malapena sopportabile, presto si ricopre di bolle purulente e in poche ore soccombe. Per sopravvivere servirebbe davvero un miracolo. Anche le creature immortali possono esserne affette, e chi muore per colpa del Flebile Respiro non può più in nessun modo tornare in vita.

Infezione Abissale (Abyssal Rot)

L’Infezione Abissale si può contrarre principalmente sui campi planari di battaglia dove morte e decomposizione sono onnipresenti. Le ferite inferte da immondi o da non-morti si infettano facilmente portando alla cancrena e all’amputazione. Si può contrarre in forma asciutta, con la perdita di irrorazione dell’arto colpito, o in forma molle, detta anche Infezione Zombie, con febbre altissima e suppurazioni dolorose.

Lebbra Zombifica (Zombic Leprosy)

Nella città di Naratyr, nell’Abisso, una sacerdotessa di Kiaransalee creò la Lebbra Zombifica, che rapidamente si è diffusa per i piani. Si trasmette per contatto, ed è molto simile alla normale lebbra, danneggiando i muscoli e il sistema nervoso e creando piaghe e croste tipiche. Nel giro di 24 ore dall’insorgere delle piaghe la vittima muore, per risorgere come zombie lebbroso pronto a diffondere il contagio.

Muffa Astrale (Astral Mold)

La Muffa Astrale è una forma batterica che può facilmente contaminare il cibo di chi viaggia per i piani. Probabilmente origiaria dell’Astrale, è in grado di passare attraverso le barriere solide e di prolificare attaccandosi agli alimenti. E’ invisibile ad occhio nudo, e se viene ingerita in poche ore aggredisce il sistema nervoso portando perdita di equilibrio, del linguaggio fino a forti convulsioni e incapacità respiratoria.

Peste dell'Alveare (Hive Plague)

La Peste dell’Alveare, chiamata la Morte Nera e di cui i topi cranio sono tra i principali vettori, talvolta si scatena nelle sudicie e maleodoranti vie dell’Alveare di Sigil, rischiando di scrivere nel libro dei morti ogni singolo cittadino della gabbia. E’ una terribile pestilenza che non risparmia nessuna creatura, dai primevi di passaggio al più potente tanar’ri. Per questo c’è chi pensa la Peste sia opera della Signora stessa. Quando la Peste si diffonde incontrollabile per i quartieri, inviati divini giungono a Sigil armati di potenti incantesimi curativi, liberando apparentemente la città dalla pestilenza, che però puntualmente torna a manifestarsi dopo qualche mese. Che venga diffusa di proposito da qualcuno?

Rabbia Planare (Planar Rabies)

La Rabbia Planare, o Sceulia, è simile alla rabbia ma molto più robusta e sia le creature normali che quelle magiche possono essere contagiate. L’incubazione è lunga, manifestandosi infine con ansia, depressione, senso di gonfiore, intorpidimento e arsura, e poco dopo con confusione, eccessi di ira e abbondante secrezione mucosa, infettiva, nella bocca. La morte sopraggiunge in 3-5 giorni. Gli immortali sono immuni alla rabbia, ma possono essere portatori sani.

Trisma del Limbo (Limbo Lockjaw)

Il Trisma del Limbo insorge in seguito ad aver subito gravi ferite sul piano di Limbo. I nativi del Limbo ne sono immuni, ma le ferite di un visitatore, se non vengono curate, in poche ore si infettano portando ad un arresto cardio-circolatorio con tremendi spasmi che creano sul volto della vittima un tipico ghigno tirato.

Vaiolo (The Pox)

Il Vaiolo, chiamato Flagello di Anthraxus, è la più virulenta piaga dei Piani Esterni. Incredibilmente contagioso, sembra inizialmente un normale raffreddore e l’epidemia si diffonde rapidamente e silenziosamente. Dopo alcune ore la febbre sale, seguita da vomito e spasmi muscolari. La morte arriva mentre il corpo suppura.


Bibliografia
1. Kevin Melka, Planar Pestilence in Dragon Magazine Annual #3, TSR, 1998-11

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License