Meccanico (Clockwork)

Meccanico (Clockwork)


I costrutti meccanici sono i cugini tecnologici dei golem, costruiti tramite una combinazione di magia e tecnologie di precisione da cui dipendono i movimenti interni e dall'animazione di migliaia di intricate molle, viti e ingranaggi.

Potenzialità

C'è chi sbufferebbe con sufficienza davanti alle opere degli ingegneri meccanici, i cui costrutti sembrano nel migliore dei casi delle imitazioni delle creazioni portate in vita dai praticanti delle arti arcane pure. Tuttavia, chi si dimostra abbastanza acuto da intuire il potenziale dei motori a ingranaggi sa che la loro potenza può risultare inaspettata e considerevole. In quei mondi in cui i costrutti meccanici sono comuni, queste creature possono rivaleggiare anche con i golem in termini di potenza allo stato grezzo. Giganti smisurati composti da innumerevoli viti e bulloni hanno fatto a pezzi interi imperi. Più e più volte le creature meccaniche si sono dimostrate una formidabile presenza di fronte a rivali di stampo più tradizionale, e coloro che hanno assistito alle imprese di queste creature hanno imparato a frenare la lingua prima di mettere in discussione i poteri di questi costrutti.

Artigiani particolarmente ingegnosi sono in grado di costruire spie meccaniche in miniatura capaci di registratre suoni; girano voci che parlano perfino di tecnologie più avanzate, che consentirebbero di effettuare registrazioni vsive. Sebbene certe meraviglie magiche come gli incantesimi possano permettere a un fruitore di scrutare informazioni o vedere ciò che fisicamente non sarebbe possibile osservare, le spie offrono il vantaggio di una memoria tangibile e incorruttibile, capace di effettuare registrazioni di eventi impeccabili e scevre dalle tipiche deformazioni dei ricordi umani.

Come nel caso dei golem e degli oggetti animati, alle creature meccaniche è possibile impartire un qualsiasi numero di comandi; un programma in perpetua esecuzione al loro interno registra questi ordini e organizza il resto del meccanismo. Soltanto chi possiede la chiave di un costrutto meccanico può programmarlo, ma qualsiasi comando impartito al costrutto durerà finché quest'ultimo non sarà riprogrammato o distrutto. Il potenziale di ogni singlo costrutto meccanico è limitato soltanto dalla velleità innovativa e dall'atteggiamento del creatore. A differenza di molti golem, intrappolati in corpi simili a gabbie caracollanti e fatiscenti, i costrutti meccanici possono essere costantemente ritoccati e ottimizzati: è possibile ungere i loro ingranaggi, sostituire le loro molle e regolare i loro pistoni. La struttura costantemente modificabile di queste bestie meccaniche consente la massima variabilità da una creatura all'altra.

Funzionamento

Le creature meccanihe funzionano grazie a una combinazione di energie magiche e meccanismi a ingranaggi. La miriade di parti metalliche utilizzate nella loro costruzione richiede precisione assoluta per consentir loro di funzionare a dovere, e mano ferma. I tentativi dei principianti solitamente creano unità che non funzionano o che si guastano improvvisamente, e più di un laboratorio di ingegneria è stato raso al suolo da qualche novizio che tentava di studiare le nozioni di base dei costrutti meccanici e degli elementi che li alimentano.

Le creazioni meccaniche devono essere caricate prima di animarsi. Il creatore di un costrutto meccanico deve fabbricare una chiave speciale per ogni creazione che solitamente viene inserita nella schiena del costrutto meccanico e girata per caricarlo. Girare la chiave in senso antiorario fa scaricare il meccanismo, anche se solo un meccanismo consenziente (o indifeso) consentirà di essere scaricato in questo modo, permettendo soltanto al suo creatore o a qualcuno autorizzato da esso di farlo. Dato che ogni chiave è diversa da tutte le altre, la costruzione di una nuova chiave (o l'aggiramento diretto del suo uso) richiede di superare una prova di Disattivare Congegni (CD = 20 + il GS del costrutto meccanico). I costrutti meccanici più grossi tendono ad avere chiavi più grandi, e quelle particolarmente enormi potrebbero richiedere l'intervento di più operatori per essere girate.

Piuttosto che andare in cerca di assistenza presso altri ingegneri, gli inventori più eccentrici o ermetici spesso si affidano ad altre creazioni meccaniche per ottenere aiuto per girare le chiavi o fabbricare i costrutti più monumentali. In altre occasioni gli ingegneri forniscono copie delle chiavi ai loro costrutti più fidati, programmandoli per ricaricare gli alleati e perfino se stessi, se la situazione lo richiede.

Guasti e malfunzionamenti

Dato che le costruzioni meccaniche sono in sostanza dei meccanismi e sono alla mercè della perizia in campo tecnologico del loro creatore, sono anche soggette alle follie degli errori umani. Bulloni allentati, programmazione inappropriata o carenze di manutenzione possono causare guasti di tutti i generi, errori che variano dalle minuscole perdite di energia alle esplosioni mortali. La causa più comune dei guasti, tuttavia, non è imputabile ai creatori, bensì ai nemici dei costrutti meccanici. Le creature che attaccano i meccanismi scardinano gradualmente viti e deformano ingranaggi a ogni colpo che mettono a segno, incrementando sempre di più le probabilità che i costrutti meccanici si sfascino. Molti costrutti meccanici sono quindi accompagnati da servitori meccanici, meccanismi ausiliari pronti a intervenire tempestivamente per riparare i loro alleati meccanico nella foga della battaglia.

Storia

Agli albori della tecnologia meccanica molti ostacoli pratici impedivano una rapida maturazione di questi congegni. I costrutti meccanici erano alimentati da risorse inefficienti e costose: tuttavia, l'avvento degli incantamenti arcani non solo ha reso possibile una maggiore precisione nella fabbricazione degli ingranaggi e di altre componenti essenziali, ma ha anche permesso una nuova vasta gamma di sistemi difensivi e armamenti. I primi tentativi di unire i meccanismi con l'energia a vapore o altre forme non magiche di energia complicavano troppo i macchinari già delicati, e quindi furono abbandonati. Circolano molte voci che parlano di una categoria ancor più insolita di costrutti meccanici che sarebbe riuscita a risolvere questo problema e a fondere la complessità dell'energia a vapore con l'adattabilità delle energie magiche; questi costrutti meccanici esotici e inusuali, tuttavia, restano soltanto delle dicerie nella maggior parte dei mondi odierni.

Tipologie di meccanico


Bibliografia
1. Jason Bulmahn, Pathfinder Roleplaying Game - Bestiario 3, Paizo Publishing, 2011

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License