Non-Morti (Undead)

Non-Morti (Undead)


[Work in Progress]

I non-morti attendono - by Vickie666

I Non-Morti sono probabilmente uno dei maggiori pericoli del multiverso. Freddi, glaciali ed implacabili, posseggono un'aura di mistero e malvagità che sgomenta i deboli di cuore, crea odio nei puri e affascina taluni malvagi.

Origini

Fra i vegliardi è accesa la discussione che riguarda le misteriose origini dei Non-Morti.
Tante sono le teorie circa la nascita di queste creature in bilico tra vita e morte, molte discordanti fra loro. Tutte, però, concordano sul fatto che la Non-Morte agisca solo su cadaveri da poco deceduti. Ecco alcune fra le più accreditate teorie:

Le atrocità richiamano la non-vita

Atti particolarmente atroci e maligni sono in grado di creare spaccature su più piani, attirando il male. Può accadere che spiriti maligni infestanti vengano attirati in un particolare luogo a causa di un atto compiuto di natura malvagia, ed essi sono crudeli ed insaziabili, spinti solo dal desiderio di compiere crudeltà, e raggruppano per lo più i Senza Mente. In altri casi può accadere che un personaggio particolarmente malvagio deceduto in un luogo dove sono state compiute atrocità, possa rinascere con lo spirito intatto per portare morte.

Energia Negativa come forza di sostentamento

Anche se le atrocità sono parte della creazione della non-vita, da sole non bastano a creare la trasformazione vera e propria. Ed essendo le creature decedute prive della forza che anima i viventi, essi necessitano di un altra fonte di energia: l'energia negativa. L'energia negativa è un potere detenuto da spiriti, creature, divinità e servi di queste ultime particolarmente malvagi. E' quindi l'energia negativa a dare la scintilla della non-vita ai Non-Morti, dando loro l'energia necessaria a pensare, uccidere, distruggere e compiere atti malvagi.

Energia Negativa come forza risucchiante

Si sostiente che i Non-Morti siano parte sia del Piano Materiale che del Piano dell'Energia Negativa, con quest'ultimo attraverso un canale simile a quello cui la vita fa riferimento al Piano dell'Energia Positiva. Anche il più debole fra i Non-Morti è in grado di produrre un risucchio costante dal Piano Materiale, a causa del suo appartenere in parte all'energia negativa. Come parte del loro incantesimo di dannazione, i Non-Morti filtrano parte dell'energia del Piano Materiale trasferendola al Piano dell'Energia Negativa, e tale energia serve per il loro sostentamento.

Non morte come contagio

Svariati Non-Morti hanno il potere di trasmettere la loro maledizione piuttosto facilmente alle loro vittime.

Rianimazione Voluta

Alcune creature, per le più svariate ragioni (dalla paura della morte, al voler perpetuare la propria esistenza per un qualche scopo, come la ricerca della conoscienza) scelgono di dannarsi coscientemente, trasformandosi attraverso rituali oscuri in esseri di non-vita. L'esempio più lampante è il mago malvagio ossessionato dalla morte, che si trasforma in lich.

Fisiologia

Per investigare alle origini della vita è necessario partire dalla morte. Familiarizzai con l'anatomia, ma questo non era ancora sufficiente; era infatti necessario che io osservassi con la massima attenzione la corruzione e il naturale disfacimento del corpo umano. Nell'educarmi, mio padre si era adoperato con il massimo impegno perché la mia mente non si lasciasse turbare dai terrori soprannaturali. Non ricordo di avere mai tremato a un racconto dell'orrore, né di avere mai temuto l'apparizione di uno spirito. Il buio non aveva alcun effetto sulla mia immaginazione, e un cimitero era per me un posto come un altro, destinato ad accogliere corpi privi di vita, un tempo sede di forza e bellezza e ora soltanto cibo per vermi. Era proprio quello il disfacimento che avevo bisogno di studiare nelle sue cause e nella sua evoluzione. Fui dunque costretto a trascorrere giorni e notti fra tombe e ossari. Lì, puntai la mia attenzione su quanto c'é di più insopportabile per la delicatezza dei sentimenti umani: vidi la bella forma dell'uomo corrompersi e degradarsi, osservai la putrefazione della morte succedere al fiorire della vita, e il verme prendere possesso delle meraviglie dell'occhio e del cervello. Il passaggio dalla vita alla morte, e dalla morte alla vita, svelò ai miei occhi fin nelle più piccole sfumature il rapporto di causa ed effetto.1

I Non-Morti possono aspettarsi di sopravvivere per migliaia di anni e anche molto più, salvo che per distruzione prematura. Oltre a questo tratto, tuttavia, molti altri li caratterizzano.

Metabolismo

Assalto non-morto - by Sycra

Salvo rari casi, i Non-Morti non hanno metabolismo a cui fare riferimento. I Non-Morti sono sostenuti dall'energia negativa, e questo salvo rari casi in cui sentono la necessità di nutrirsi, basta. I Non-Morti hanno in comune una caratteristica con i viventi a sangue freddo, ovvero assumono la temperatura dell'ambiente circostante. Sebbene il freddo eccessivo non li danneggi ed il calore non arrechi loro disturbo, possono essere congelati o distrutti da un caldo eccessivamente alto, che fonda tessuti o materia.

Dieta

Anche a questo riguardo vi sono differenze fra le varie tipologie di Non-Morti. Alcuni sopravvivono per secoli e millenni senza incontrare nessuno, altri sentono un irresistibile brama di carne e bisogno di arrecare morte. Anche i Non-Morti che non necessitano di nutrirsi, possono decidere di mangiare per diletto e potrebbero perfino mangiare cibo normale, se volessero apparire normali o interessati al senso del gusto. Alcuni Non-Morti sono felici di doversi nutrire dei viventi, altri, i più intelligenti, hanno una necessità che si potrebbe definire romantica o erotica. Di seguito i requisiti di nutrimento.

  • Non Richiesto: Alcuni Non-Morti non necessitano di nutrirsi in nessuna maniera, basandosi solo sull'energia negativa.
  • Fame Insaziabile: Sebbene non abbiano un bisogno 'fisico' di nutrirsi e potrebbero esistere solo con l'energia negativa, alcuni Non-Morti sono spinti a cibarsi a causa di un bisogno insaziabile, in un ciclo infinito.
  • Dieta dipendente: Taluni Non-Morti sono obbligati a cibarsi per potersi muovere e compiere altre azioni. Essi cadranno in stato catatonico qualora non si nutrissero da molto tempo, poiché il loro legame con l'energia negativa dipende anche dal nutrimento di cui necessitano. Non possono però morire di fame.
  • Fame non-morta: I Non-Morti che vedono negata la loro fonte di cibo, spesso vanno in uno stato di frenesia che li porta a cercare nutrimento. I Senza Mente non si crucceranno per agire in modo sconsiderato nel cercare di nutrirsi. Ma può accadere anche ad un Non-Morto intelligente, a cui viene negata a lungo la sua grande aspirazione, di agire in modo sconsiderato. Allo stesso modo, coloro che sono dipendenti, cercheranno sempre di mantenere il loro sostentamento a buon livello.

Guarigione

A differenza dei viventi, che possono risultare inabili o morenti a causa di gravi ferite e che possono essere soccorsi, i Non-Morti non possono essere soccorsi dopo aver subito un certo numero di danni (in termini di gioco, i Non-Morti che arrivano a 0 punti ferita, vengono distrutti). Nessun effetto, magico o meno, è in grado di ripristinare un Non-Morto al suo precedente stato. I Non-Morti che vengono distrutti non possono essere riportati alla non-vita attraverso incantesimi come Rianimare i Morti o Reincarnazione. Resurrezione e Resurrezione Pura agiscono sui Non-Morti facendoli risorgere nei viventi che erano prima di divenire Non-Morti.
Nonostante queste caratteristiche, i Non-Morti possono essere curati in vari modi se non hanno già subito troppi danni; non tutti i Non-Morti dispongono di tutte le opzioni presentate di seguito.

  • Guarigione necromantica: Alcuni Non-Morti, se rimangono inattivi, sono in grado di rigenerarsi nel tempo.
  • Guarigione magica: L'energia negativa ed incantesimi che attingono alla stessa (come Ferire o Infliggi Ferite), sui Non-Morti hanno effetti positivi e guarenti.
  • Guarigione per danni alle caratteristiche: Come per la guarigione necromantica, i danni alle caratteristiche vengono rigenerati nel tempo (ma non i malus per i danni da fame insaziabile o dipendente).
  • Riserva necrotica: Alcuni Non-Morti sono in grado di guarire i loro danni nutrendosi dei viventi.

Sonno e riposo

I Non-Morti non dormono e non ne hanno alcuna necessità (ma taluni ottengono benefici dal riposare). I Non-Morti che lanciano incantesimi hanno comunque bisogno di rinfrescare il loro inconscio per poter preparare gli incantesimi. Per riposare la sua mente, un Non-Morto ha bisogno di stare in uno stato di calma rilassato.

Tipologie

Tiefling, "spade" di Kyuss e scheletri di drago rosso - by Steve Prescott

Molti saggi si interrogano sulla ragione dietro la moltitudine di diversità fra questo o quel Non-Morto. Perché sono dissimili fra loro? La differenza è nella sorgente maligna che li anima.
La Non-Morte si manifesta e concretizza in vari modi.

L'unico elemento che è possibile ricondurre a tutti i Non-Morti, salvo rarissimi casi (energia negativa senziente che prende forma), è che un tempo essi erano vivi.

Creature correlate


Bibliografia
1. Tratto dalla pagina "Non-Morti" su "it.ldf.wikia.com" - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License