Ossa (o Aquallor)

Ossa (o Aquallor)


E’ lo strato di raccolta delle acque del fiume Oceanus e ha inizio nello strato superiore, dai reami acquatici di Poseidone e di Deep Sashelas che si estendono anche qui. E’ chiamato anche Aquallor dagli elfi o il Fiume Infinito dai selkie. Le acque però sono per lo più dai fondali bassi, e solo sporadicamente si aprono profondi crepacci marini, dove altre divinità marine caotiche hanno il loro regno. Regolarmente violentissime trombe d’acqua si scatenano, e si pensa che possano essere il modo in cui l’acqua ritorna sul piano di Elysium, alla sorgente del fiume Oceanus. Le isole sparse qua e là sono rare e ospitano prescelti del pantheon greco, che fanno la guardia ai pochi passaggi verso il terzo strato, e lo stesso succede per le acque basse, abitate dai supplicanti elfici.

Luoghi d’interesse e Reami

  • Caletto: E’ il reame di Poseidone, che raramente lascia la sua dimora. E’ un reame di meraviglie sottomarine, altissime barriere di corallo e foreste di scintillanti alghe.

La città di Elshava su Ossa - by Adam Rex

  • Elshava: è una città commerciale galleggiante in perenne espansione, costruita a spirale in maniera da assomigliare alla conchiglia di un nautilo, famosa per le sue barche a vela rotonde molto stabili e versatili ma difficili da manovrare. La città indossa una cordiale facciata mercantile, ma gli abitanti sono sospettosi e diffidenti. La sua particolarità è di essere la destinazione di un portale permanente dal quartiere amministrativo di Sigil. I vicoli brulicano di granchi come se fossero topi nei bassifondi, e il freddo mare smeraldino in cui naviga è sempre avvolto dalla nebbia e infestato di serpenti marini. Gli edifici hanno tutti forme simili a conchiglie o gusci. Solo al centro della città, vicino la piazza grande, si erge un edificio squadrato, il tempio di Deep Sashelas. La milizia della città, circa un quarto della popolazione maschile, si occupa quotidianamente di giganti delle tempeste, serpenti marini, sirine, kelpie e lupi marini. Posti interessanti in città sono la Cappella della Coda di Balena, negozio di attrezzature da pesca di ottima qualità, l’Ammonite Dorata, una locanda dove assoldare marinai e avventurieri, e il Bussetto di Pelle di Foca, dove far impermeabilizzare attrezzature e oggetti. Esiste un’unica forgia in città, e lavora solo per i chierici di Corellon Larethian; in città infatti la merce di ferro ha prezzi esorbitanti.
  • La città di Correntefredda (Coldcurrent) si trova nella zona più profonda di Ossa, dove la luce del sole è solo un pallido riflesso. Si tratta di un insediamento di tritoni costruito con i gusci di enormi molluschi e ossa di balena. Vi sorge un immenso tempio, simile ad una barriera corallina, dedicato a Poseidone. Si batte che Correntefredda possa nascondere un portale per il piano elementale dell’acqua.
  • Gocciaperlata (Pearldrop) è più che altro un accampamento fatto di alghe intrecciate in una zona di acque basse e calde. I delfini abitanti sono poco interessati agli stranieri, a meno che non siano in grado di unirsi ai loro giochi e ai loro corteggiamenti.
  • Corilla è un insediamento di elfi marini, costituito da enormi archi che dal fondale si incurvano verso il cielo, offrendo un posto per i nidi degli uccelli marini. Sotto gli archi si apre una fenditura profondissima. Sulle sue sporgenze ci sono grotte, nicchie, tende intrecciate e altri rifugi.

GALLERY

"Elshava", città di Ossa - by Dana Knutson

Amun-Thys e la città di Elshava - by Dana Knutson


Bibliografia
1. Lester Smith e Wolfgang Baur, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – Planes of Chaos: The Book of Chaos, TSR, 1994-07 (cod. 2603)
2. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License