Pelion (o Mithardir)

Pelion (o Mithardir)


E’ uno strato di polvere e sabbia bianchissime simili a gesso. Non a caso gli elfi lo chiamano Mithardir, “polvere bianca”.

Descrizione

Se qui esistevano civiltà o reami, sono ormai da tempo stati coperti dal deserto bianco e persino le divinità del piano ne hanno perso il ricordo. Le leggende olimpiche narrano che Pelion fosse un tempo il regno di Ptah e accogliesse tutte le divinità egizie, prima che i seguaci e i supplicanti andassero assottigliandosi e il regno declinando fino a scomparire. Ad Arvandor, invece, si racconta che un tempo Pelion fosse coperto da foreste e ospitasse antiche divinità di giganti e titani e fosse la prima dimora dei Signori degli Animali; si batte, tuttavia, che questi ultimi, vedendo il loro reame scivolare pian piano verso le Terre Bestiali, si siano loro stessi trasferiti su quel piano. Nonostante Arborea non sia un piano malvagio, Pelion è infestata da licantropi, di rado amichevoli e dai servitori di Set; i non-morti come scheletri e mummie sono molto frequenti.
Come sul resto di Arborea, anche il clima di Pelion è imprevedibile, e spesso il deserto è percorso da tempeste di sabbia e fulmini.

Reami su Pelion


Bibliografia
1. Lester Smith e Wolfgang Baur, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – Planes of Chaos: The Book of Chaos, TSR, 1994-07 (cod. 2603)
2. Monte Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape - Dead Gods, TSR, 1997-10, (cod. 2631)
3. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License