Percorsi planari

Percorsi planari

Introduzione: gli incroci dei Piani Esterni

La cantata dei Piani dice: "ogni babbo stordito può usare un portale, ma ci vuole un vero rosso per padroneggiare un Percorso Planare" e, per gran parte, ciò è vero, dritto.

I portali non sono tutti nelle condizioni in cui ci si aspetta che siano, vedi. Per esempio, quelli della Gabbia sono soggetti ai capricci della Signora del Dolore. Di solito, ciò non significa molto ma più di un racconto narra di come Sua Serenità si sia comportata in modo spocchioso con i Prigionieri e li abbia chiusi fuori o fatti girare in tondo. I portali dell'Alveare, in particolare, sono famigerati per il fatto che le loro destinazioni cambiano senza ritmo né ragione.

Inoltre, i portali sono spesso ben noti e documentati. Poché sono così comodi, essi sono spesso anche custoditi, da un lato o da entrambi. Le chiavi possono essere difficili da cercare, difficili da trovare o costose.

Un rosso callido, quindi, non dimentica mai i sentieri. Essi sono sempre stati lì ed è plausibile pensare che ci rimarranno per sempre. Sono imponenti, ampi e circondano i Piani. Permettono di viaggiare facilmente, sono relativamente sicuri (dimentica lo Stige per un momento, tagliaccio!) e non richiedono chiavi per essere utilizzati.

Non dovresti essere sorpreso di apprendere che c'è un mucchio di rossi fuori di qui disposto a guidarti lungo questi sentieri, per il giusto prezzo, ovviamente. Dai battitori yugoloth dello Stige all'innocente popolo di ratatosk simili a scoiattoli dell'Yggdrasil — con la Gilda dei Viaggiatori Planari della Scalinata Infinita fra questi estremi — solitamente non avrai bisogno di gridare troppo forte prima che qualcuno scenda ad aiutarti.

Vuoi imparare il buio? Ti stai rivolgendo al rosso giusto. Chiedi, e io ti dirò tutto ciò che so…

I Percorsi dei Piani Esterni

Bifrost, il Ponte Arcobaleno

Fiumi planari

L'Ar-en-Gereh

L'Oceanus

Lo Stige

Gli Wormhole

Il Labrinto della Perdita

Il Settimo Mare

Jormundgandr

La Grande Strada

La Mandria

La Scalata Scoscesa

La Scalinata Infinita

La Taverna del Mondo Serpente

La Via Romana

Montagne planari

Il Monte Olimpo

Yggdrasil, il Frassino del Mondo

Crocevia planari


Bibliografia
1. Tradotto dalla pagina "Planar Pathways" su "mimir.net" - vedi la pagina
2. Tradotto dalla pagina "New Planar Pathways" su "mimir.net" - vedi la pagina
3. Tratto dalle pagine "Planar Waterways" su "mimir.net" - vedi la pagina e "Planar Waterways" su "reocities.com" - vedi la pagina
4. Tratto dalla pagina "The River Ar-en-Gereh" su "mimir.net" - vedi la pagina
5. Tratto dalla pagina "Eternal Mountains" su "reocities.com" - vedi la pagina
6. Tratto dalla pagina "The Infinite Staircase" su "mimir.net" - vedi la pagina
7. Tratto dalla pagina "The River Oceanus" su "mimir.net" - vedi la pagina
8. Tratto dalla pagina "The Mount Olympus" su "mimir.net" - vedi la pagina
9. Tratto dalla pagina "The River Styx" su "mimir.net" - vedi la pagina
10. Tratto dalla pagina "Yggdrasil, the World Ash" su "mimir.net" - vedi la pagina
11. Tratto dalla pagina "The Via Romana" su "mimir.net" - vedi la pagina
12. Tratto dalla pagina "Where Paths Meet" su "mimir.net" - vedi la pagina
13. Tratto dalla pagina "Miscellaneous" su "mimir.net" - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License