I Piani Concordanti - Leir l'Esploratore

I Piani Concordanti - Leir l'Esploratore


La seguente intervista è stata registrata su un mimir. In questa intervista, Mill Boyers - un cartografo halfling proveniente dal Primario, nonchè Aedo della Fratellanza dell'Ordine - intervista un tiefling conosciuto come **Leir l'Esploratore, degli Athar, circa alcuni presunti nuovi Piani Esterni che egli avrebbe scoperto. Non è ancora chiaro se Leir abbia scoperto il buio di qualcosa di davvero grosso o se sia semplicemente impazzito.**

.

MB: Salve, è accesa questa cosa? Sì? Bene, allora, questo Mill Boyers, aedo della Confraternita dell'Ordine, è qui oggi per intervistare Leir l'Esploratore, un tiefling athar con alcune asserizioni davvero straordinarie. E' vero, Leir?

L: Sì.

MB: Hmm. Sì, bene… La tua affermazione è che tu abbia trovato otto nuovi Piani Esterni nascosti all'interno del Grande Anello. Che prove hai di ciò?

L: Sono stato in essi. Esistono.

MB: Conosci Burbank Ralopolis? Gli Athar sembrano avere un sacco di esploratori in questi giorni…

L: Sono familiare con Burbank, sì, anche se non l'ho mai incontrato. La ragione per cui ci sono molti Athar esploratori è davvero semplice. Le altre fazioni sembrano accontentarsi di accettare le menzogne che le potenze hanno loro raccontato circa la natura dei piani. Noi Athar sappiamo la verità, e cerchiamo il vero buio dei piani. Gli otto piani della neutralità sono stati nascosti ai raminghi dei piani grazie a una cospirazione diretta da parte dei cosiddetti "déi".

MB: Be', in realtà questa intervista non riguarda le credenze o la politica delle fazioni. Io ho sentito un seminario del signor Synjyn l'Esiliato, dove egli ha affermato che in realtà ci siano 27 Piani Esterni. Sei d'accordo?

L: [ Ride ] Penso che sia certamente sulla pista giusta, ma secondo i miei calcoli ci sono 25 Piani Esterni.

MB: Perchè, poi, questi piani sono rimasti nascosti ai viaggiatori planari?

L: Come ti ho detto, si tratta di una cospirazione dei falsi poteri. Quando i raminghi dei piani invasero i piani per la prima volta, le potenze vollero che qualche territorio rimanesse senza che un sacco di fazioni e di viaggiatori planari lo infestasse così come era accaduto nel caso dei piani noti. I falsi déi di diversi allineamenti ovviamente non avrebbero potuto mettersi d'accordo su cosa sarebbe dovuto rimanere nascosto. Come compromesso, essi decisero di offuscare i piani con forti tendenze vere neutrali. Ecco perchè c'è una lacuna nel modo in cui i piani sono rappresentati.

MB: Quale lacuna?

L: [ Rumore di uno stiletto che disegna ]. Vedi, tutti i saggi planari concordano sul fatto che i piani siano articolati attorno a due concetti morali: Legge contro Caos e Bene contro Male. [ Leir poi intaglia i simboli di Mechanus e del Limbo, opposti l'uno all'altro, e i i simboli di Elysium e delle Distese Grigie opposti anch'essi reciprocamente, come i quattro punti cardinali ].

Ora, quando li combini, ottieni legge più bene [ incide il simbolo di Monte Celestia ], caos più bene [ incide il simbolo di Arborea ], caos più male [ incide il simbolo dell'Abisso ], e legge più male [ incide il simbolo di Baator ]. Al centro di tutto questo, trovi la vera neutralità [ incide il simbolo delle Terre Esterne al centro del cerchio ]. Questi che abbiamo qui sono ciò che molti saggi chiamano "allineamenti".

Apparentemente, ciascuno di noi sottoscrive una di queste visioni del mondo. A volte, tuttavia, ci sono zone grigie dove un "allineamento" si mescola con un altro. Esse sono: [ incide i simboli di ogni piano al suo posto ] Arcadia, dove il legale neutrale diventa buono, Bytopia, dove il neutrale buono diventa legale, le Terre Bestiali, dove il neutrale buono diventa caotico, Ysgard, dove il caotico neutrale diventa buono, Pandemonium, dove il caotico neutrale diventa malvagio, Carceri, dove il neutrale malvagio diventa caotico, Gehenna, dove il neutrale malvagio diventa legale, e Acheronte, dove il legale neutrale diventa malvagio. Ma guarda cosa abbiamo ora. Qualcosa è ancora mancante…

MB: Ah! Non ci sono piani che rappresentino gli spazi dove la Vera Neutralità si mescola con ogni altro "allineamento".

L: Esattamente!

MB: Ma le Terre Esterne si connettono a tutti gli altri piani, senza alcun piano interposto. Ci sono città portale a questi nuovi piani che tu hai scoperto?

L: Be', sì e no. Ci sono portali verso questi piani nelle Terre Esterne, a metà strada tra le Spira e le città portale note. Ma, a dire il vero, non tutti questi cancelli hanno una città attorno a sé. Essi sono stati attentamente nascosti dai poteri.

MB: Ma altri all'infuori di te hanno esplorato le Terre Esterne. Perchè loro non hanno trovato questi portali?

L: Probabilmente perchè hanno paura delle maledizioni dei falsi dèi. Io non ho una paura del genere. Come sai, noi Athar sembriamo avere una resistenza alle maledizioni dovuta al nostro rifiuto dei poteri.

MB: O questo o tu sei già stato maledetto, un anatema in più non fa molta differenza…

L: [ Ringhia ] Vuoi questa intervista o no?

MB: Sì, sì, le mie scuse. Stavo solo esprimendo un'ipotesi alternativa. Ahem. In ogni caso, potresti descrivermi alcuni di questi piani?

L: Grrr… molto bene. Sulle Terre Esterne, vicino al fiume Ma'at, c'è una montagna chiamata Shangri-la. Sulla cima di questa montagna c'è un monastero che custodisce coscienziosamente il segreto del portale per K'un Lun. K'un Lun è il piano fra la bontà legale e la neutralità. Esso esemplifica gli aspetti maggiormente positivi della neutralità - precisamente, si tratta del piano della moderazione. Ogni cosa è moderata e rilassata qui. Quasi noiosa. Perlomeno, questa è l'impressione che si ha inizialmente.

La terra di K'un Lun è prevalentemente montagnosa. Molti templi è monasteri sono situati sulle cime di queste montagne, con piccoli villaggi e coltivazioni terrazzate nelle valli. Ci sono numerosi reami degni di nota. Il più illustre è la Terra degli Immortali. I più onorevoli seguaci della Burocrazia Celeste dimorano qui. La signora Meng, moglie di Shang-Ti, governa questo luogo. Un albero di pesche cresce vicino al suo palazzo, e la cantata dice che esso garantisca l'immortalità a chi mangi i suoi frutti. Alcuni immortali degni di nota qui sono Fu Hsing, K'ung Fu-Tzu, Lao Tzu, e il Pa Hsien.

Anche alcuni altri poteri hanno fatto un pisolino qui. Mitra, un potere vedico e persiano; Ilmatar del pantheon finnico; e la "dea"greco-romana Nike (che spesso non si armonizza del tutto con la casa caotica degli altri poteri greci ad Arborea).

Il successivo, Avalon, è il piano fra la vera bontà e la vera neutralità. Esso è la casa dei supplicanti che - pur preferendo senza dubbio il bene al male - pensano tuttavia che una cosa del genere come esempio sia troppo morale. Si tratta di zolle abbastanza amichevoli, ma esse non temono di oltrepassare la linea fra il bene ed il male tanto quanto gli abitanti - per esempio - di Elysium.

MB: Avalon… ora perché questo nome mi suona familiare?

L: Be', Avalon è anche il nome di un reame di Thalassia. Il reame nel quarto strato di Elysium ha anche l'unico portale per Avalon al di fuori delle Terre Esterne, giusto per confondere davvero le idee ai ramingi dei piani. Il portale per Avalon sulle Terre Esterne è su un'isola in un lago che sfiora direttamente i reami di Sheela Peryroyl e Tir na Og. L'isola è sempre coperta da una cappa di nebbia e foschia e non la si può trovare se non correndoci direttamente dentro. Ad ogni modo, il piano di Avalon è composto prevalentemente d'acqua con molte isole sparpagiate qua e là.

Alcuni poteri celtici hanno un regno qui: Dunatis e Nuada sono quantomeno visitatori abituali, se non vivono davvero qui, e le "dee" Brigit e Rhiannon hanno reami su alcune delle isole. C'è anche un reame subacqueo chiamato Po dove ognuno può respirare l'acqua come se fosse aria. I supplicanti e le potenze che risiedono qui provengono da alcune terre primeve chiamte Polinesia.

Da qualche parte nel reame delle Norne, custodito da queste creature, c'è il portale per il prossimo piano, Pangea. Pangea è fra il neutrale ed il caotico buono. Senza dubbio, si tratta del piano più selvaggio, duro e feroce che io abbia mai visitato.

MB: Suona come le Terre Bestiali.

L: Non esattamente. Le Terre Bestiali sono il piano della vita in tutta la miriade delle sue forme. Pangea è persino più primitiva di ciò. E' il piano della natura, benevola o distruttiva, ma sempre selvaggia. Penso che, di fatto, molti dei tagliacci che hanno descritto le Terre Bestiali possano benissimo essere stati invece a Pangea e non l'abbiano mai davvero saputo. Ho sentito da fonti autorevoli che Ferrix e Quorlinn in realtà dimorano qui, non nelle Terre Bestiali. Non lo so per certo, ma non ne dubiterei. Le Terre Bestiali sono un piano di bontà sfumata di caos, ma Pangea è un piano di neutralità solo lievemente orientato nella direzione del caos e del bene. In ogni caso, nessun ncantesimo necromantico funzionerà a Pangea… anche quelli benefici. Qui devi fare affidamento sul naturale processo di guarigione del tuo corpo. A nulla è consentito di interferire con il ciclo naturale qui. Un'altra cosa strana di questo piano… [ suono di una spada che viene sguainata ]… vedi questa?

MB: Sì.

L: La prima volta che sono andato là, io mi sono ritrovato con una grossa clava di legno invece.

MB: Non capisco.

L: Ogni cosa che sia tecnologicamente più avanzata rispetto all'età della pietra, qui si trasforma nel suo equivalente più vicino all'età della pietra. La tecnologia non è permessa. La mia armatura si è trasformata in pelle, la mia spada in una mazza e le mie frecce d'argento in pietra. Non riuscivo nemmeno a ricordare come lavorare il metallo. Ogni campo in cui fossi esperto che avesse a che fare con la tecnologia avanzata è scomparso mentre ero lì. Ma le mie abilità relative alle terre selvagge - inseguimento, caccia, sopravvivenza - sembravano almeno due volte più efficace qui. Tutti i tipi di creature che siano mai esistite o che mai esisteranno nel Primario possono essere trovate in abbondanza a Pangea.

Il piano successivo, fra il puro caos e la neutralità, sorprendentemente ha una città-portale. Il piano è chiamato Discordia e la città-portale è la locanda di Vergadain nella Montagna dei Nani. Vergadain per la verità ha una casa temporanea qui oltre a quella nelle Terre Esterne, solo per darsi delle arie. Di certo il potere più importante qui è Eris. Ella è il potere greco del conflitto, e si è recata qui per riprendersi dopo essere stata cacciata da Arborea a causa del suo essere una piantagrane. Hmmph. Davvero "onnipotente"! Molte mele d'oro crescono nel suo reame; esse possono causare pazzia in chunque le tocchi. Ho sentito dire che il borgo di Kallisti nelle Terre Esterne un tempo era parte del suo reame prima di allontanarsi verso le Terre Esterne.

Oh, sì, è proprio così. Tutti i vari siti, borghi e caratteristiche di questo piano vagano in giro a caso. Non provare a trovare la tua via affidandoti ai punti di riferimento del posto, perchè essi non sarano più lì in un paio d'ore. Puoi andare dalla tundra ghiacciata a un deserto infuocato esattamente contigui l'uno rispetto all'altro. Gli unici che sembrano capaci di orientarsi qui sono gruppi di alti insetti intelligienti con tre piedi chiamati blattid. Un compagno primevo mi disse che sembravano proprio una versione gigante di qualche insetto chiamato scarafaggio. Se non ne avessimo assunto uno come nostra guida, io sarei ancora bloccato su Discordia. I babbi caotici e neutrali sembrano riuscire a trovare la strada con maggior facilità su questo piano.

Perdizione è il piano fra il neutrale ed il caotico malvagio. Proprio come K'un Lun esemplifica gli aspetti più positivi della neutralità, Perdizione esemplifica quelli più negativi. Precisamente, Perdizione è il piano dell'apatia. Non la depressione delle Distese Grigie, solo i Perdizioniti semplicemente non si interessano di nulla e di nessuno eccetto che di se stessi o di ciò che riguarda la loro propria soddisfazione. L'intero piano sembra essere sotterraneo.

MB: Sei sicuro che non fosse Pandemonium?

L: Abbastanza sicuro. Niente venti né pazzia, solo tunnel e oscurità. Mai vista una parte di Pandemonium che si adatti a questa descrizione. Sembra anche esserci molta più vita in esso che in Pandemonium, ma questa non è una cosa buona. La fauna consiste in umber hulk, urlatori, melme, muffe, protoplasmi, ratti, pipistrelli, aboleth, e altre creature comuni nel "Sottosuolo" primevo. Anche i Mind Flayer sono abbastanza comuni, specialmente considerando dove si trova il portale per Perdizione: in una caverna del reame di Ilsensine. Questo fatto, da solo, è sufficiente a tenerlo nascosto a chiunque eccetto che ai più coraggiosi e sballati fra i tagliacci.

Due paia di potenze hanno reami qui. Anshar e Nergal del pantheon babilonese hanno un regno qui. I poteri finnici Tuoni e Tuonetar hanno il loro reame, Tuonela, qui.

MB: Aspetta un minuto. Pensavo che Tuonela fosse su Pandemonium.

L: Non so niente di ciò. So che loro hanno un rifugio a Perdizione, che abbiano o no un luogo diverso da chiamare casa.

Il piano successivo, neutrale tendente verso il male, è Nether. Il portale per Nether può essere trovato in una fossa delle sabbie mobili nella palude di Semuanya. E' già abbastanza dura trovarlo senza tutte le bestie giganti che vivono nell'area tentando di farti diventare il loro prossimo pasto. Nether stesso è una piana senza fine di fango. E' impossibile tenere pulito qualcosa qui. Tuttavia puoi camminare sopra il fango, dato che esso è solitamente mezzo-ghiacciato. Il posto è davvero freddo. Nether è il piano della morte - non sempre malvagio, ma certamente non buono.

Come nel caso di reami e potenze, non ci sono molti abitanti a Nether. I druidi del Cerchio d'Ombra sembrano avere alcuni legami con questo piano, ma non so se essi abbiano qualcuno che chiamano dio qui. Un altro reame, le Terre della Pioggia Eterna, è uno dei pochi posti in cui sia possibile trovare della vegetazione. E' il reame di Tlaloc, un potere azteco. Apparentemente, egli è in grado di inviare la pioggia da questo reame a qualunque luogo del Primario. Ma Yuan, l'assassino degli déi, era solito dimorare qui prima di essere imprigionato a Carceri o a Pandemonium. Egli ha ucciso dieci babbi che chiamavano se stessi déi nel pantheon cinese prima di essere imprigionato, e i loro corpi sono sepolti in un sito chiamato Il Cimitero degli Déi. Ciò dimostra quanto i poteri siano veramente immortali.

Il piano successivo, Sheol, fra la legalità malvagia e la neutralità, possiede effettivamente una città-portale. La città è chiamata Ceras, ed è situata fra due gigantesche corna di pietra. Esse potrebbero appartenere alla stessa creatura che ha fornito a Gabbiadossa le sue costole. Non sempre i babbi di Ceras sanno di essere seduti su un portale, ma potresti giurare che stiano nascondendo qualcosa. Non ho mai visto una città indep più inospitale e xenofoba. Non aspettarti un caldo benvenuto qui. In effetti, mi chiedo perché attualmente essi non siano gia scivolati a Sheol, a meno che non siano anche più malvagi di quel piano.

Sheol ha uno scuro cielo marrone, che a volte fa sì che il piano sembri una caverna gigante. La gravità ha un angolo di 45 gradi, così che ogni cosa va in discesa. I pochi reami e borghi qui sono su alcuni rari luoghi piatti.

A prima vista, il piano non sembra così male. Quasi non c'è crimine, e la gente sembra lavorare insieme. Un babbo, tuttavia, non può aspettarsi pietà o compassione dai supplicanti di questo piano. Ogni borgo di Sheol è in costante stato di guerra con ogni altro. E la libertà è tanto rara quanto il crimine. Alcune persone sono pelate dal gradevole aspetto esteriore inscenato dai nativi, ed indotte a credere che questo luogo non sia davvero così malvagio. Ma esso ha certamente un oscuro lato nascosto che è meglio evitare.

L'unico reame che io abbia trovato qui è Mictlan. Si tratta deI regno della potenza azteca Mictlantecuhtli. Egli è grossomodo l'unico potere azteco che non vive sul Primario. Sono sicuro che ci siano più potenze qui, ma non sono rimasto a Sheol abbastanza per trovarle.

Thebestys è niente meno che la città-portale per il piano neutrale tendente verso la legge, Purgatorio. La buona sorte mi ha fatto passare da Thoth per trovarla. Egli avrebbe permesso alla mia squadra di passare oltre solo se avessimo promesso di non divulgare l'esatta locazione del portale - sembra davvero che egli non voglia che alcuna informazione rimanga nascosta.

Purgatorio è prevalentemente composto d'aria, con una striscia di terra a spirale che ruota eternamente verso l'alto. Si dice che la striscia sia larga 326 miglia e infinitamente lunga. Non si può salire la spirale senza lavorare diligentemente a qualcosa. I locali qui passano l'eternità lavorando e lavorando senz'altro scopo se non quello di realizzare la propria via sulla spirale. Non è come su Bytopia, dove la gente lavora per produrre qualcosa di valore. I purgatoriani lavorano semplicemente per amore del lavoro. Alcuni credono che avanzeranno verso qualche Piano Superiore se lavorano abbastanza duramente, ma la maggior parte sembra solo essere contenta di stare qui e lavorare per sempre. Molti supplicanti qui sono sobri nani provenienti da qualche deserto mondo primevo. Il solo nativo che non prova a realizzare la propria via sulla spirale è Ptah, il potere egiziano, che pare contento di avere il suo reame posizionato alla base della spirale. Alcuni dicono che il suo reame sia in qualche modo situato tanto alla base quanto alla sommità della spirale, ma a me questa suona come una teoria folle.

Così ora li hai. Otto nuovi Piani Esterni: K'un-Lun, Avalon, Pangea, Discordia, Perdizione, Nether, Sheol, e Purgatorio.

MB: E quanti strati hai detto che ha ciascuno di questi piani?

L: Solo uno ciascuno.

MB: Uno? Questo suona sospetto. Perché solo uno?

L: Facile. Senza tutti i viaggiatori planari qui, a confondere il piano con tutte le loro diverse prospettive e variazioni sul suo allineamento, solo uno strato è necessario. Le idee hanno potere, e se più idee arrivassero su questi piani sono sicuro che essi svilupperebbero qualche nuovo strato.

MB: Non lo so. Voglio dire, dov'è la tua prova? Mi sembra più probabile che tu abbia trovato solo alcuni nuovi strati o reami sui piani noti piuttosto che…

L: … piuttosto che io sappia di cosa sto parlando?

MB: No, no, non questo. E' solo… be', Pangea potrebbe facilmente essere parte delle Terre Bestiali o di Ysgard, Perdizione suona molto come Pandemonium, o forse come un nuovo strato dell'Abisso

L: [ Ringhia ] Io NON sono un bugliardo o un idiota. Sii scettico se vuoi. Tu hai la verità. Questa intervista è finita. [ Rumore di passi ].

MB: Be', uh, tu, uh, ce l'hai [ deglutisce ]. Leir l'Esploratore e la sua rivendicazione dei Piani della Neutralità, da poco scoperti. Come si spegne questa cosa ora? Questo è come io…

.



Copyright 1998 by Greg Jensen, maps by Greg Jensen and Jon Winter
Traduzione 2015 by Cromatico


Bibliografia
1. Tradotto dalla pagina "Mapping the Infinite: The Cordant Planes" su "Mimir.net" - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License