Piani Interni (Inner Planes)

Piani Interni (Inner Planes)

Rappresentazione dei Piani Interni

Gli anelli degli elementi. La materia costruttiva del Piano Materiale e dell'intero Multiverso fluisce da essi nel mondo attraverso il nebbioso Piano Etereo.

Struttura dei Piani Interni

I Piani Interni o Elementali vengono classificati dai più in tre categorie: gli elementali maggiori, i paralementali, e i quasielementali (i viaggiatori planari la chiamano "la Regola dei Tre"); qualche barbagrigia, parlando dei Piani Interni, sostiene che la famosa Regola dei Tre venga qui soppiantata (o magari sarebbe meglio dire affiancata) dalla Regola degli Opposti, e sposta i piani dell'energia positiva e negativa in una categoria a sè stante. I Piani Elementali consistono di quattro universi dominanti: Fuoco, Aria, Terra, Acqua. I Piani dell'Energia sono quelli dell'Energia Positiva e dell'Energia Negativa. Dove queste forme si incontrano ci sono i Piani Paraelementali e Quasielementali. I Piani Paraelementali esistono dove Terra, Aria, Fuoco e Acqua si fondono l'uno nell'altro. I Piani Quasielementali sono creati ai bordi dei Piani Positivo e Negativo, tra i vari elementi di Terra, Aria, Fuoco e Acqua.

Il Primario e i Piani Interni

Visitare i Piani Interni

È meglio descrivere i Piani Elementali come estremamente "specifici". Ogni piano è basato sul suo particolare elemento, fino alla quasi esclusione di tutto il resto - il Piano del Fuoco è pieno di fuoco e creature di fiamma, il Piano della Terra è pieno di terra e creature rocciose, e così via. Per la maggior parte dei primari e dei planari, viaggiare e sopravvivere sui Piani Elementali non è facile. A parte pochi piani, come quello dell'Aria, del Fulmine o del Vapore, non si può respirare liberamente sui Piani Interni. L’aria è del tutto assente, come nel Piano della Terra o in quelli dell'Energia, o irrespirabile, come nel Piano del Fuoco o del Fumo. Tuttavia, gli altri elementi non sono del tutto assenti da un piano specifico. Piccole sacche o frammenti di altra materia si mescolano e insinuano da un piano all’altro, anche se rimangono un'eccezione. Non esistono direzioni o punti cardinali, e talvolta neppure un sopra o un sotto, quindi orientarsi è estremamente difficile, senza la guida di un nativo. Oltre alle condizioni specifiche dei piani, in generale i ritmi fisiologici e l’invecchiamento sono due volte quelli normali. In quanto l’Etereo avvolge sia il Primario che gli Interni, anche i Piani Elementali hanno il loro nebbioso doppio nell’Etereo. A differenza del Primario Materiale però, molte creature native dei piani interni sono perfettamente in grado di vedere nell’Etereo e di entrarvi a piacimento, e inoltre stazionare nell'Etereo di un Piano Interno inospitale può essere ugualmente dannoso per un extraplanare.

Convocazioni nei Piani Interni

Gli incantesimi di evocazione o contatto lanciati su altri piani e che interessano i Piani Interni, qui si manifestano fisicamente; sotto forma di uno strano uncino di ancoraggio, dai colori ipnotici, in grado di attirare i nativi e di trasportare quelli che lo toccano al cospetto dell’evocatore; oppure in guisa di strane bolle scintillanti, che scoppiano se toccate, rilasciando la domanda posta dal mago che ha lanciato l’incantesimo di contatto. Sta poi alle capacità o alle inclinazioni della creatura che ha toccato la bolla di rispondere.

Mondi Elementali

Abitanti dei Piani Interni

I Piani Interni sono ricchi di vita, anche se si tratta di abitanti molto specifici. Oltre ai più comuni Elementali, ai Mephit e alle varie creature affini agli elementi primari, vi risiedono stabilmente i vari Genii e grandi comunità di giganti. Esistono anche forme animali che rispecchiano quelle esistenti nel Piano Materiale, anche se questi animentali (animental) appaiono costituiti da parti della materia stessa del loro piano.
Un po' in tutti i Piani Interni si possono incontrare:
i disfacitori, i fati elementali, ovunque sciami di elementiti (chiamati anche fundamentali), tempeste, Chososion, tigri d'ebano, entrope, omuncoli elementali, gen, drachi elementali, grue di ogni elemento (chaggrin, harginn, ildriss, e varrdig), parassiti elementali (arciere=spitter, polveroso=duster, strisciante=crawler, fiammella=flameling) e bestie elementali, elementali dell'ordine, skriaxit, wraith scintillanti, elementali della natura, krag e kragling, ruvoka, gli scheletrici plasm di materia elementale, qualche onnimentale e persino i leggendari elementali primordiali e i drachi di Athas, che di solito non possono essere incontrati al di fuori del loro mondo. Si possono anche incontrare in missione deva monadici e agenti abiorach rilmani, o genasi nei loro piani affini. C'è chi dice dimorino anche nei piani interni gli spiriti del trerritorio.

Si dice che i Piani Esterni siano la vera dimora delle Divinità, ma non è escluso che alcune di esse, particolarmente legate agli elementi della materia, non abbiano deciso di risiedere sui Piani Interni. Di Potenze vere e proprie di questi piani si conoscono quelle adorate dagli elementali: Akadi, Istishia, Kossuth e Grumbar. Vi sono anche delle creature dai grandi poteri, i Signori Elementali, che tuttavia non hanno (o forse non sono interessate ad averlo) lo status di divinità. Imix e Zaaman Rul risiedono sul Piano del Fuoco, il malvagio Ogremoch e la sua nemesi Sunnis in quello della Terra, Olhydra e Ben-Hadar in quello dell’Acqua, Chan e Yan-C-Bin si trovano nel Piano dell’Aria e Cryonax si aggira per il Parapiano del Ghiaccio. Altri Signori poco conosciuti vivono comunque sui piani interni, e Signori minori esistono anche sugli altri parapiani.

Lista dei Piani Interni

Piani di Energia

Piani Elementali

Piani Paraelementali

Piani Quasielementali

Prospettive cosmologiche e semipiani legati ai Piani Interni

Prospettive cosmologiche

Fisica atomica: la teoria atomistica dei Piani Interni - Il Saggio di Ogni Cosa

I Parapiani delle Ombre - Krypter

Il Piano Elementale del Legno - Anonimo

Il Semipiano della Nebbia - Ziedrich

Quasielementali Esotici - Kristias Fireflight

Una Questione di Dimensioni - Puras Ignitus

Semipiani

I Semipiani Elementali di Ravenloft - Krypter

Fazioni e sette legate ai Piani Interni

Copyright 2017 by Mechalich
Traduzione 2020 by Cromatico

Ovviamente, la maggior parte degli abitanti del multiverso sa delle Fazioni e tagliacci moderatamente ben informati tendono a conoscere anche le sette. Be', in fin dei conti suppongo che, dopo la cacciata delle Fazioni da Sigil, non ci sia più una distinzione così netta tra i due gruppi e di certo questo fatto non fa troppa differenza finché parliamo delle sette dei Piani Interni. Dopo tutto, Sigil non ha nulla a che fare con questi Piani, eccetto che come fonte di portali per un luogo di cui quasi nessuno ha sentito molto parlare. Sicuramente qualche commercio passa per Sigil, ma i portali per i Piani Interni non sono così comuni qui e dunque è difficile far sì che gli itinerari commerciali funzionino efficacemente. Perciò nei Piani Interni il fatto che un gruppo abbia o no un quartier generale a Sigil non fa troppa differenza e tutte queste organizzazioni sono fondamentalmente qualificate come sette, specialmente in seguito la recente guerra a Sigil e l'attuale mancanza nella Gabbia di qualsiasi quartier generale.

In generale, le sette basate su una filosofia hanno molta meno influenza nei Piani Interni che in quelli Esterni e tendono ad avere degli obiettivi molto diversi. Vedete, poiché i Piani Interni non sono creati dalla fede, credere profondamente in una filosofia non porterà uno sgherro molto lontano. Le sette, tuttavia, possono rivelarsi efficaci per raccogliere insieme esseri elementali e viaggiatori planari in un modo che non implichi violenza; inoltre, un certo numero di sette dei Piani Interni ha un obiettivo che può essere investigato o perseguito con lo scopo di giungere a risultati definitivi e acquisire nuove abilità.

La popolazione dei Piani Interni è molto sparsa: ci sono solo diciannove città note su sedici piani e, per il resto, la popolazione si raggruppa in piccoli centri e fortezze. Ciò si accorda perfettamente con la natura "locale" di molte sette. Senza un posto centrale e facilmente raggiungibile come Sigil, non ci sono grandi raduni di questi gruppi in cui essi possano discutere della propria filosofia. Infatti, proprio come le sette dei Piani Esterni, molte di queste organizzazioni dedicano tutta la propria attenzione ad un solo piano che non lasciano quasi mai.

Fazioni

Delle quindici grandi fazioni di Sigil, solo due possono dire di avere qualche interesse per i Piani Interni, tutte le altre li hanno ignorati completamente. Di queste due, solo una si preoccupa di considerare i Piani Interni nella loro totalità, l'altra è interessata solo ad un oscuro e remoto angolo che la maggior parte dei rossi di solito considera sano evitare.

Custodi del Fato (Doomguards)

L'unica fazione davvero presente nei Piani Interni sia prima che dopo la Guerra delle Fazioni, i Custodi del Fato sono la più potente organizzazione filosofica dei Piani Interni e non sono secondi a nessuno. Per via della guerra a Sigil, tuttavia, il gruppo si è quasi paralizzato e molti dei suoi membri si sono ritirati da Sigil per un significativo periodo di tempo. Nel corso di quest'ultimo, i Custodi del Fato hanno sofferto di un certo numero di importanti rovesci; a ciò si sono aggiunti la perdita di una leadership unificata, l'influsso di membri nelle cittadelle Quasielementali che non erano stati designati per reggerle ed altri fattori. Queste circostanze hanno seriamente indebolito i Custodi del Fato. Di seguito, ecco una rapida scorsa del frazionamento che si è verificato.

  • Durante la Guerra delle Fazioni, le operazioni dei Custodi del Fato nel Minerale sono state attaccate da un gruppo congiunto di altre sette e spazzate via o costrette a lasciare il piano; durante questi assalti si è anche verificata la morte di un Signore del Fato minore.
  • Nel Fumo, gli uomini-lucertola di Slaan prendendo ordini dal Minerale, hanno espulso i Custodi del Fato dalla loro città e varato un'ordinanza dove li dichiarano tutt'altro che benvenuti.//
  • Nella Melma, gli illithid di Yuhnmoag hanno sfruttato la debolezza dei Custodi del Fato ed hanno schiavizzato il personale che lavorava nelle loro tre fortezze su questo piano.
  • I Custodi del Fato hanno combattuto fra loro nella Cittadella Fatiscente e ciò ha condotto alla distruzione di quella cittadella, alla perdita della loro Nave del Caos e alla morte di Ely Cromlich; i sopravvissuti si sono riturati nella Cittadella Cavitius, nel Piano della Cenere, di cui sono gli unici abitanti a causa di certi patti che saranno menzionati più avanti.
  • L'incostante nuova filosofia di Pereid, Signora del Fato della Polvere, risulta offensiva per molti dei Campioni dell'Entropia che ella stessa ha autorizzato e ciò ha isolato i "Polverosi" in due gruppi separati, quelli solidamente schierati con Pereid e quelli che vagano per il piano in cerca di qualcuno che li guidi. Sfortunatamente, il combattimento di massa e il movimento di un grande numero di membri Guardiani del Fato verso la Cittadella Alluvius hanno rivelato la posizione della fortezza ad Alu Kahn Sang, il Vento della Distruzione. Attualmente, il suo esercito di quasielementali sta stringendo d'assedio quel luogo e non dà segni di volerlo lasciare, sebbene non sia riuscito a inibire il viaggio magico per e dalla fortezza e non abbia fatto alcun reale progresso. Sembra improbabile che, senza alleati, i Polverosi di Pereid possano rompere l'assedio.

Detto tutto questo, i Custodi del Fato sono ancora potenti nei Piani Interni, in particolare fra le piccole comunità dei piani quasielementali negativi. Quasi tutti i loro esponenti più qualificati, i Campioni dell'Entropia, sono ancora vivi e restano devoti a qualsiasi causa si dedicassero prima della Guerra delle Fazioni. Molte delle sette che erano precedentemente alleate di questa fazione lo rimangono tutt'ora e, se i Custodi del Fato riusciranno a risolvere le loro divisioni interne, si ritroveranno con più dipendenti nei Piani Interni di quanti ne abbiano mai avuti prima.

Cinerei (Dustmen)

I Morti si interessano ad un solo Piano Interno, quello dell'Energia Negativa. Anche qui, essi non si ritrovano tutti molto spesso e mantengono soltanto la piccola e monastica Fortezza dell'Anima. Molti Cinerei ambiziosi, tuttavia, hanno preso l'abitudine di esplorare il Piano dell'Energia Negativa fin da quando hanno lasciato Sigil, e stanno trovando cose sorprendenti. Ciò ha portato i Morti ad entrare in conflitto con i Primalisti, che tradizionalmente consideravano se stessi come gli unici raminghi dei piani ammessi nel Piano dell'Energia Negativa; L'errare dei Morti li ha però anche condotti a stipulare qualche accordo interessante: essi hanno siglato una forte alleanza con il Signore del Fato della Cenere ed è quasi certo che abbiano concluso qualche patto con un'entità di energia negativa per estendere il Patto dei Morti a tutti i Custodi del Fato che operano all'interno della Cittadella Cavitius.

Sette

I Piani Interni hanno molte sette, ma poche di esse possono essere trovate su molti piani, la maggior parte è strettamente focalizzata. Ciò, tuttavia, non impedisce loro di essere a loro modo potenti, sebbene la regola generale sembri essere che un piano sia grande abbastanza per una sola setta. La storia indicherebbe che ciò è corretto e di conseguenza la presenza ininterrotta dei Custodi del Fato e dei Cinerei ha impedito a qualche setta di spuntare fuori nel Piano dell'Energia Negativa e nei Piani Quasielementali ad esso adiacenti.

Sette generali

Queste sette considerano i Piani Interni nella loro interezza e si possono trovare in ognuno di essi. Ciò non le rende forti da nessuna parte ma le espone a tutto. Questi gruppi tendono ad essere diffusi e spesso senza una sede centrale, benché ci siano eccezioni. Inoltre, queste sette sono in teoria le più filosofiche fra quelle dei Piani Interni, dato che le altre tendono ad essere focalizzate su cose ben più tangibili, in accordo con la natura concreta dei Piani Interni.

Anatomisti (Anatomists)

La più giovane e piccola setta dei Piani Interni, gli Anatomisti probabilmente non superano l'ordine delle centinaia di membri. Infatti, essi probabilmente sono riusciti a mantenere un conteggio accurato di oltre il 90% di coloro che sono davvero parte del gruppo. Questa associazione si è trasformata in una setta solo molto recentemente da un'organizzazione prima nota come "Società Anatomica dei Piani".

Opposizione (Opposition)

L'Opposizione è il gruppo più disorganizzato che esista, con la possibile eccezione degli Xaositects. I suoi membri trascorrono la maggior parte del proprio tempo combattendo fra loro, picchiando la testa contro il muro, imbarcandosi in strane spedizioni per "sfidare i piani" e dedicandosi ad altri progetti piuttosto vaghi e disorientanti. Sebbene questa setta si possa trovare su ogni piano, i suoi singoli membri raramente rimangono a lungo nello stesso posto poiché trovano tale comportamento calcificante ed essi si oppongono alla calcificazione, così come ad ogni altra cosa. Balzando da un estremo all'altro, gli Oppositori spaventano molti, ma se volete vendicarvi di qualcuno, loro sono i vostri migliori possibili alleati, almeno finché non cambiano fronte e non cercano di pugnalarvi.

Ordine delle Catene Spezzate (Order of Broken Chains)
Primalisti (Primals)

Riservati, assolutamente riservati. I Primalisti non lasciano che qualcuno conosca i loro obiettivi, il loro fine ultimo o anche in cosa esattamente essi credano. Ma, qualsiasi sia il fulcro del loro pensiero, esso sembra funzionare perché i Primalisti possiedono poteri poderosi e non c'è affatto carenza di tagliacci che vogliano unirsi a loro. Raramente i Primalisti si rivelano, ma a volte una processione di membri della setta si riunisce per marciare attorno ai piani; in tali occasioni sembrano ignorare qualsiasi cosa li circondi. Ancora più raramente, gruppi di Primalisti si avvicineranno ad un altro gruppo con l'intenzione di compiere qualche attività e poi si uniranno ad esso per portarla a termine. L'alleanza avvenuta nel Piano del Minerale fra i Primalisti, i Cristalliti e l'Opposizione per espellere i Custodi del Fato è stato un caso di questi. I Primalisti possono essere trovati in ogni Piano Interno e la loro padronanza di potente magia li rende la setta in cui è più comune imbattersi nei Piani dell'Energia.

Società degli Eteristi (Etherfarer Society)

Sebbene questo gruppo non possa veramente essere considerato una setta dei Piani Interni, gli Eteristi meritano almeno una breve menzione qui. Consumati esploratori e mercanti, essi hanno molta influenza nell'Etereo Superficiale di ciascun Piano Elementale e spesso le loro navi eteree viaggiano nei pressi dei Piani Interni per portare a termine qualche tipo di consegna. Vedete, è spesso più facile portare un carico in un altro piano interno attraverso l'Etereo piuttosto che servirsi di diversi piani intermedi: ciò riduce i tipi di energia contro cui c'è necessità di schermare le navi. La maggior parte della gente ha cura di non offendere gli Eteristi, dato che essi possono spesso costringere a un blocco quasi totale dei commerci fra un dato luogo e un altro piano attraverso i loro molti contatti in quel campo.

Sette specifiche

Queste sette sono generalmente limitate a un solo piano di influenza o forse al massimo due. Questo limita la loro area di influenza e spesso anche la loro filosofia, che può essere veramente applicata solo alla loro piccola realtà; ciononostante, questi gruppi possono detenere un potere tremendo all'interno del loro piano. Proprio per questo, i raminghi dei piani che viaggiano in questi luoghi possono stare certi di dover avere a che fare con i membri di queste sette.

Associazione Rifratta dei Toni (Refracted Association of Tones)
Circolo Cinereo (Ashen Circle)
Crematori (Cremators)
Curatori del Fango (MuckTenders)
Formati di Cenere (Cinderformed)

GALLERY

"The Elemental Planes", I Piani Elementali in 5a edizione


Bibliografia
1. Gary Gygax, Planes in Dragon Magazine #8, TSR, 1977-07
2. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons - Manual Of The Planes, TSR, 1987-06, (cod. 2022)
3. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a dm guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
4. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a player's guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
5. Monte Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Planewalker’s Handbook, TSR, 1996-08 (cod. 2620)
6. Monte Cook e William W. Connors, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape - The Inner Planes, TSR, 1998-12, (cod. 2634)
7. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005
8. Tratto dalla pagina The Atomic Theory of the Elemental Planes su mimir.net - vedi la pagina
9. Tratto dalla pagina "Plane of Shadows (Alternate)" su mimir.planewalker.com - vedi la pagina
10. Tratto dalla pagina "Elemental Plane of Wood" su mimir.planewalker.com - vedi la pagina
11. Tratto dalla pagina "Ravenloft Elemental Planes" su mimir.planewalker.com - vedi la pagina
12. Tradotto dal post "Factions and Sects on the Inner Planes" nella pagina "Brainstorming: extraplanar druid sects" su forums.giantitp.com - vedi la pagina.

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License