Piano Elementale dell'Acqua (Plane of Water)

Piano Elementale dell'Acqua (Plane of Water)

Il Piano dell'Acqua - by Adam Rex

Il piano elementale dell'acqua, chiamato anche l'Insondabile Profondità, è un infinito oceano blu privo d'aria o di qualsiasi punto di riferimento.

Visitare il Piano dell'Acqua

Quello dell’acqua non è un piano particolarmente ostile, se si esclude la necessità di trovare dei sistemi per respirare alternativi. L’acqua può essere talvolta salata e talvolta dolce, a seconda delle regioni, e la pressione è sempre costante e sopportabile.

Caratteristiche del piano

  • Ci si può imbattere in agglomerati di alghe, coralli o anche di porosa roccia dal piano della terra. Possono essere tondeggianti e vasti anche quanto un pianeta, o simili a cordoni apparentemente senza fine che ondeggiano pigramente nell’acqua. Su questi punti solidi le comunità di creature che abitano il piano costruiscono le loro città.
  • Esistono delle rare sacche di aria, ad esempio dentro navi affondate (affondare navi è la specialità degli elementali dell'acqua) e rubate ai loro mari da creature evocate riuscite a sfuggire al controllo dei loro padroni.
  • Si può incappare in violente correnti, che come fiumi impetuosi di acqua bollente o gelida possono travolgere gli incauti.
  • Giganteschi gorghi a volte risucchiano ogni cosa verso altri piani.
  • Un altro pericolo sono le cosiddette Maree Rosse, correnti d'acqua infettate da pericolose malattie o microscopici parassiti.
  • Gli eventi naturali più temuti sono le mareggiate, onde portentose che investono e distruggono tutto sul loro cammino.

Abitanti del Piano dell'Acqua

Qui si possono incontrare tutte le miriadi di varietà di esseri acquatici, pesci o mostri marini. Non avendo limitazioni di spazio o di pressione eccessiva, alcuni animali hanno raggiunto dimensioni inimmaginabili. Gli abitanti del piano sono principalmente elementali dell'acqua, tritoni, nereidi, marinidi e marid, ma anche sahuagin, kuo-toa o ixitxachitl. Inoltre si possono facilmente incontrare paraelementali del ghiaccio e della melma come anche mephit dell'acqua e della melma, Grue dell’Acqua, Bzastra, Suisseen, Ungulosin, mostri d'acqua, bestie e drachi elementali, qualche elementale del caos e dell'ordine, nautili giganti, Aboleth, Tojanida, i reclusivi fati elementali dell'acqua, e ache draghi di topazio, gli artificiali lestomatici, gli immoth e qualche deva monadico di passaggio.

Su questo piano risiedono Istishia, regina degli elementali dell’acqua, delle dimensioni di un intero mare, Ben-Hadar e Olhydra. Anche Ahto del pantheon finnico e Blibdoolpoolp la matrona dei Kuo-toa vivono su questo piano. Vanno citati anche Anche Tefnut del pantheon egizio, Persana, protrettrice dei tritoni e Eadro, il più grande dei locathah.

Luoghi d'interesse e portali

  • La più imponente città marid è la Cittadella delle Diecimila Perle, ricavata all’interno di una gigantesca barriera corallina, dove risiede la padishah marid Kalbari al-Durrat al-Amwaj ibn jari, la signora dei marid.
  • Da qualche parte vive Olhydra nella sua cittadella di corallo nero.
  • Blibdoolpoolp nelle Fosche Profondità, un regno che possiede addiritura un fondale sabbioso e dove l'acqua è sempre torbida.
  • Cuore del Mare: E’ una strana conformazione di quattro bolle d’aria respirabile, che ricordano le cavità di un cuore umano; all’interno l’acqua scorre in maniera simile al flusso sanguigno cardiaco. Il Cuore viene usato dagli abitanti locali come “prova” d’iniziazione dei non nativi, che devono riuscire a nuotare controcorrente nelle quattro bolle, senza mai riprendere fiato. Compiere la prova pare conferisca per breve tempo la capacità di respirare magicamente sott’acqua.
  • Catacombe Ghiacciate [8]: In una delle regioni più fredde del piano, in un gigantesco iceberg, corre un lungo tunnel che raggiunge una vasta caverna con innumerevoli colonne talmente alte che la volta non si riesce neanche ad intravvedere. Vi convivono paraelementali del ghiaccio e aboleth, ma la manifattura dello scavo e delle colonne sembra stranamente nanica. Raccontano che incastonando un pegno prezioso nel ghiaccio, si possa ottenere la capacità di richiamare altrove il freddo di questo luogo.
  • Dominio del Sangue: Questa è una zona contaminata dalle oscure energie gotiche del Semipiano del Terrore. La qualifica di Dominio data a questo luogo avvalora la tesi secondo cui si tratta di un semipiano che si trova tra Ravenloft e il Piano dell'Acqua e funge da unico collegamento permanente fra le due realtà.
  • I portali verso questo piano sono abbastanza numerosi, come per quello dell'Aria. Nel regno di Muspelheim su Ysgard esiste una grande pozza chiamata l'Occhio d'Argento, nel cui centro esiste un grande portale che si può aprire sul Piano dell'Acqua. Anche il fiume Oceanus nasconde un portale verso questo piano, ma la sua locazione è conosciuta solo da alcuni Guardinal di Elysium.
  • Sul Primario poi, oltre che a profondità e pressioni improbe, i vortici elementali si possono trovare al centro di trombe marine sufficientemente devastanti o nel centro di rarissimi gorghi magici creati cioè dalla collisione di correnti mistiche, oltre che acquatiche.

Vedi anche:

Mappe del Piano dell'Acqua

Mappa di gioco del Piano dell'Acqua (Città delle Diecimila Perle e dintorni) - dagli sviluppatori di UO Planescape Shard

GALLERY

Il Piano dell'Acqua in 5a edizione (D&D Next)

Pericoli marini - by Stephen Fabian

Un mago in cattive acque - by Adam Rex


Bibliografia
1. Gary Gygax, Advanced Dungeons & Dragons - Player's Handbook, TSR, 1978-06, (cod. 2010)
2. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons - Manual Of The Planes, TSR, 1987-06, (cod. 2022)
3. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a dm guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
4. Monte Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – The Planewalker’s Handbook, TSR, 1996-08 (cod. 2620)
5. Monte Cook e William W. Connors, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape - The Inner Planes, TSR, 1998-12, (cod. 2634)
6. Chris Pramas, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape – Vortex of Madness and Others Planar Perils, TSR, 2000-01, (cod. 11326)
7. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005
8. Bruce R. Cordell e Gwendolyn F. M. Kestrel, Dungeons & Dragons 3.5 - Atlante Planare, Guida del Giocatore ai Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2007
9. Ravenloft su wikipedia.org - vedi la pagina

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License