Piano Paraelementale della Melma (Plane of Ooze)

Piano Paraelementale della Melma (Plane of Ooze)

Il Piano della Melma - by Adam Rex

Fango e melma, un oceano ocra di decomposizione brulicante di insetti, larve e vermi che si allarga tra i piani della Terra e dell’Acqua e senza nulla al suo interno, davvero un luogo apparentemente senza scopo. Ovviamente non c’è acqua fresca né cibo, solo la monotonia del nulla che porta inevitabilmente alla pazzia.

Caratteristiche del piano

  • spostandosi verso il piano della Terra la melma acquista la consistenza della melassa e tende ad indurirsi come una specie di ambra intorno ai corpi solidi. Verso il piano dell'Acqua si passa invece al mare di bile una massa molto più liquida di sostanze acide e caustiche, quasi del tutto prive di vita. Verso il piano Minerale arriva ad avere una superficie e un'atmosfera soprastante; sono le paludi di scorie dove si avanza in una pasta minerale o metallica e sulla cui superficie crescono rade colonie di alghe velenose chiamate ioungis. Verso il Sale la melma diventa una sorta di zuppa caustica e corrosiva per i metalli nel mare stagnante, mentre verso il Vapore il muco diventa una sospensione altamente tossica dove fortissimi venti spostano masse mortali di questi gas oleosi. Infine verso il piano della Polvere la melma prende la consistenza di una massa quasi organica e semi-congelata, chiamata l'Oasi della Putredine (Oasis of Filth), dove il rischio di contrarre terribili malattie è altissimo.
  • Qui e là si possono incontrare sacche ghiacciate di materia planare, chiamate Cisti; una creatura che finisce all'interno di una Ciste rimane ibernata e in animazione sospesa. Se una Ciste viene rotta, le creature al suo interno escono dallo stato di ibernazione ricominciando a vivere, anche dopo migliaia di anni.

Abitanti del piano della melma

In questo oceano sconfinato vivono principalmente i mephit di melma, insieme con i paraelementali della melma, i folletti della melma e altri come gli uomini fango. Qui si possono trovare le forme animali più disgustose che si conoscano. Vermi, sanguisughe, insetti, razze velenose, meduse, melme, gelatine e fanghiglie di ogni tipo abitano il piano, e si possono incontrare persino degli otyugh, sicuramente convinti di essere giunti in paradiso. I marid a volte si divertono a precipitare qualche sfortunato viaggiatore nella melma del piano per poi cacciarlo, mentre i dao vengono per fare bagni di fango.

Si dice che esista un Signore Elementale qui, la baronessa Bwimb II, anche se ci si chiede baronessa di cosa.

Luoghi d'interesse e portali

  • Casa Gnomo (Gnome's Home): Una sfortunata compagnia di gnomi minatori dopo essersi ritrovata intrappolata nelle paludi di scorie ha dovuto improvvisare una costruzione per mettersi al riparo. Questa comunità ha imparato a procurarsi il cibo e ha stretto accordi con i paraelementali e i mephit.
  • Dove vanno a finire tutta l'immondizia e gli scarichi di Sigil? Esatto, sono i dabus della Signora del Dolore che si occupano di utilizzare un portale per questo piano nelle fogne di Sigil. Il gigantesco ammasso di detriti, spazzatura e rifiuti organici creatosi nel piano della melma viene da alcuni chiamato Monte Immondizia (Trash Heap).
  • Esiste un portale sul 222° strato dell'Abisso, nel reame di Jubilex. Magari si può trovare un portale anche su Sigil. I vortici per questo piano sono assai rari. Dovrebbe trattarsi di un luogo dove ribollono i fanghi primordiali degli albori della vita, o magari di un ammasso incredibile di immondizia e marciume.
  • Yuhnmoag è una fortezza Illithid, protetta dall'inospitale natura del piano, con aria e acqua potabile.

Schema del piano

Bordi del Piano della Melma


Bibliografia
1. Jeff Grubb, Advanced Dungeons & Dragons - Manual Of The Planes, TSR, 1987-06, (cod. 2022)
2. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a dm guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
3. Monte Cook e William W. Connors, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. Planescape - The Inner Planes, TSR, 1998-12, (cod. 2634)

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License