Il Piano Primario Materiale (Prime Material Plane)

Il Piano Primario Materiale (Prime Material Plane)

Avventure sul Primario

Il Piano Primario Materiale, chiamato anche solo Piano Materiale o Primario dagli esterni, è un singolo piano di esistenza, ma contiene un’infinità di mondi specifici.

I Mondi del Primario

Un mondo può essere un solo pianeta o un sistema completo con pianeti, lune, asteroidi, comete, stelle e quant'altro. Si tratta di realtà uniche con culture e topografie celesti del tutto differenti, ma sono tutte chiamate semplicemente "mondi". In effetti, ogni mondo che non sia planare può essere trovato da qualche parte sul Piano Primario Materiale, se sai dove cercare.

Primi Piani Materiali conosciuti:

Un sintetico elenco dei Mondi Primari conoscuti:

  • Abeir-Toril: (Ambientazione di Forgotten Realms, Al-Qadim, Kara-Tur, Maztica) Il mondo antico di Toril include diversi territori, tra cui Faerûn, Al-Qadim, Kara-Tur, e Maztica.
  • Krynn: (Ambientazione di Dragonlance) Il continente maggiormente conosciuto del mondo di Krynn è Ansalon.
  • Oerth: (Ambientazione di Greyhawk) Il continente conosciuto del mondo di Oerth è Oerik, dove si trovano le Flanaess.
  • Athas: (Ambientazione di Dark Sun) Il desertico mondo di Athas è conosciuto per essere "tagliato fuori" dal resto dei mondi e quasi privo di magia.
  • Eberron: (Ambientazione di Eberron) Si tratta di un mondo costituito dalle terre emerse, chiamate nell'insieme Eberron o anche il Drago di Mezzo (dragon between), da un sistema di anelli planetari che circondano il pianeta chiamato Siberys o anche il Drago Superno (dragon above), e Khyber o il Drago Infero (dragon below), il sottosuolo.
  • Aebrynis: (Ambientazione di Birthright) Il Mondo di Aebrynis ospita il continente di Cerilia.
  • Mystara: (Ambientazione di Original D&D, compresi Blackmoor, Hollow World, Savage Coast) Il mondo di Mystara si presenta come un pianeta "cavo", che ospita al suo interno un mondo completamente diverso rispetto a quello esterno, con un sole in posizione del nucleo centrale.
  • Golarion: (Ambientazione di Pathfinder della Paizo Inc.) Un mondo costituito da otto grandi continenti circondati da un vasto oceano.
  • Nenthir Vale: (Ambientazione per D&D 4a edizione) Si tratta del territorio selvaggio di un mondo non meglio specificato, un tempo culla di grandi imperi di varie razze.
  • Valle del Tuono: (Ambientazione per D&D 5a edizione) Si conosce solo questo nome, Valle del Tuono (Thunder Rift), di questo mondo non meglio identificato.
  • Vi sono altri pianeti, in altre Sfere di Cristallo, di cui non si sa molto. Certo, però, è che i pianeti chiamati rispettivamente Falce, Ssirik Akuar, Penumbra, e Glyth sono governati dai terribili mind flayer.

Struttura del Primario

Si ipotizza che ognuno di questi innumerevoli mondi si trovi racchiuso all’interno di una sua Sfera Cristallina, una sorta di immenso involucro sferico di un materiale opaco simile alla ceramica, impossibile anche solo da scalfire, di cui nessuno sembra sapere l’origine. I mondi e il vuoto interstellare dove essi fluttuano, chiamato Spazio Indomato (Wildspace), si trovano all'interno delle sfere, mentre all'esterno correnti impetuose attraversano la sostanza multicolore nota come Flogisto, che colma il vuoto tra di esse. O almeno, questo è ciò che viene riportato dai temerari studiosi che hanno navigato tra i mondi e tra le sfere utilizzando le grandi navi equipaggiate con gli Elmetti dello Spelljamming, la propulsione arcana che permette di viaggiare nel vuoto dello spazio cosmico. Questi luminari esploratori sostengono che al di fuori delle sfere cristalline neanche le divinità possano estendere la propria influenza, e che nessuna Potenza o forza conosciuta sia in grado di infrangere queste misteriose barriere. Ovviamente, sarebbe interessante sapere con quali prove pensino di sostenere questa loro conclusione. Tornando ai fatti, il Flogisto che le circonda è un elemento sconosciuto, estremamente infiammabile, che finora non è stato rinvenuto in nessun altro luogo o realtà, né dei Piani Interni né di quelli Esterni. Come una scintillante corrente multicolore turbina e vortica al di fuori delle sfere, come farebbe un denso oceano burrascoso, e navigare da una sfera ad un’altra è impresa ardua e pericolosa, anche conoscendone le correnti.

Vedi anche:

GALLERY

I mondi di D&D - by Brian Despain


Bibliografia
1. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a dm guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
2. David Cook, Advanced Dungeons & Dragons 2nd ed. - Planescape Campaign Setting a player's guide to the planes, TSR, 1994-04, (cod. 2600)
3. Bruce R. Cordell, David Noonan, Jeff Grubb, Dungeons & Dragons - Manuale dei Piani, Wizards of the Coast e 25 edition, 2005

(IMPORTANTE! POLICY: Gran parte del testo è liberamente tratto e in parte adattato dalle fonti citate e comunque dalle pubblicazioni Dungeons & Dragons della TSR e della Wizards of the Coast, nonchè dalle traduzioni ufficiali della 25 Edition, oltre ad altre fonti come le pubblicazioni della PAIZO Publishing per Pathfinder, che mantengono i diritti, intellettuali e non, sull'ambientazione e i suoi elementi. Allo stesso modo tutte le immagini sono coperte da copyright e vengono presentate senza alcuno scopo di lucro, corredate di autore e proprietario, e pertanto non sono riproducibili o utilizzabili in nessun ambito commerciale.)

Salvo diversa indicazione, il contenuto di questa pagina è sotto licenza Creative Commons Attribution-ShareAlike 3.0 License